VALSUSA, NUOVE INIZIATIVE NELL’EX CASA CANTONIERA DIVENTATA RIFUGIO PER I MIGRANTI. IL COMUNE CONDANNA L’OCCUPAZIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

OULX – Dopo l’occupazione dell’ex casa cantoniera in via Monginevro, gli attivisti di Chez Jesus hanno reso noto su Facebook che domenica 16 dicembre ci sarà un nuovo appuntamento dedicato all’apertura del “nuovo rifugio autogestito” per i migranti. “Alle 13 si terrà il pranzo condiviso, con successiva distribuzione di vin brulé a sostegno dei lavori che sono stati effettuati in questi giorni – scrivono sui social gli attivisti di Chez Jesus – a seguire saranno dati degli aggiornamenti dalla frontiera e ci sarà la presentazione dello spazio.  Dalle ore 16 ci sarà la musica. Si ricorda che tutti saranno i benvenuti a dare una mano durante lo svolgimento dei lavori”.

Intanto il sindaco De Marchis ha diffuso un comunicato in cui ribadisce che “l’amministrazione comunale di Oulx condanna l’occupazione della casa cantoniera di proprietà Anas, ritenendo che quanto accaduto possa pesantemente condizionare la buona riuscita di tutti i progetti attivi sui temi dell’accoglienza, in collaborazione con le istituzioni e le associazioni del territorio”. Il sindaco e gli assessori della giunta “stigmatizzano il fatto che i migranti vengano usati come strumento per altre battaglie politiche e auspicano una immediata e pacifica risoluzione dell’occupazione”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

30 COMMENTI

  1. Continua la propaganda !!ma bravi continuate a sostenere azioni illegali e violente ( di sicuro non sono entrati con le chiavi) quasi quasi si rasenta l’istigazione a delinquere….

    • Commento alquanto opportuno. È una vergogna. Poi chi lo dice che in mezzo a quegli elementi non si nasconda un terrorista in fuga….. magari dalla Francia ad esempio….. Spalleggiateli pure.

  2. Chez Jesus?
    Questi giovani rappresentano una interessante novità per gli studiosi di sociologia.
    Una volta i diaconi facevano altro, oggi occupano edifici, si improvvisano attivisti umanisti, si collocano al di sopra della legge e si mobilitano per coprire le lacune sistemiche nella gestione dei flussi migratori in contrasto con le istituzioni come giustamente sottolinea De Marchis.
    Chissà come mai non si occupano della povertà diffusa non illuminata dai riflettori del giornalismo e della polemica politica.
    Ah già… fa meno figo.

  3. L’ Anas i cui agenit sono pronti a denunciare chi muove un chiodo sulle strade, con verbali segnalazioni e fotografie, cosa fa ? Salvini , Meloni,Forze dell ‘ Ordine e compagnia bella : dove sono ?

    • L’anas ci danneggia le abitazioni ( quelle a bordo delle loro strade) ogni anno con lo sgombero neve,quindi e’ giusto che ogni tanto qualcuno tocchi anche le loro cose

      • Perchè l’ANAS piange se gliela danneggiano? I soldi ce li mette il signor ANAS o un suo impiegato????? Al massimo l’ANAS prende i soldi che versiamo come tasse (compresi i tuoi) per ripararla e taglia su altre spese. E’ una vergogna che l’ANAS non difenda un bene della collettività che in fin dei conti gestisce

    • Salvini si fa i selfie, ride e si gode le sue indennità di servizio, mentre i suoi elettori beoti vedono invasioni inventate a tavolino dal capo.

  4. Almeno questi provano a fare qualche cosa mentre il comune non organizza neppure una festa di paese nelle vacanze estive o invernali.
    Sarà ‘ questione di permessi o di teste?
    Ricordo ai signori ulcensi che difendono il loro paese che le case cantoniere dell’Anas negli altri posti vengono restaurate mentre x tenere della roba del genere conviene raderle al suolo:meno male che sono paesi turistici.

    • La legalità è una cosa e va rispettata e fatta rispettare punto e basta. Il decoro…bhe se non ti piace vai dove preferisci…

      • Parlare di decoro in Alta valle e’ un’eresia: basti pensare tutti gli obrobri dello sci anni 70.
        Strurrure come quella dovrebbero venire rase al suolo si eviterebbero problemi del genere: al posto fateci una discoteca come quelle d’Ibiza almeno sveglierebbe un po le idee delle amministrazioni che da anni dormono sugli allori.

  5. Ci sarebbero mille reati e abusi per cui intervenire (e ce ne sarebbe anche per chi li rifornisce di viveri e materiali….. ) , ma nessuno interviene. Se un privato cittadino ne commettesse solo uno di quelli sarebbe saccagnato a dovere. E lasciamo perdere l’ente proprietario che applica la rigorosita’ delle norme solo per le insegne e i passi carrai dove c’è da riscuotere il canone……

  6. Strumentalizzare i migranti per altri fini è contrario all’umanità: mi spiace ma non vi credo, o siete a vostra volta strumentalizzati o siete degli sciocchi. E togliete almeno la bandiera no tav che non centra niente.

  7. Il Sindaco è istituzionalmente capo della polizia. Invece di fare comunicati e stigmatizzare , faccia sgomberare i locali dell’ANAS Ente pubblico.

  8. Allora oggi tutti a bere vin brule’ e fare festa con i noir!
    Tra questi profughi o gli inglesi di Sauze non so chi sia meglio: almeno questi non bevono, non vanno a sciare ubriachi e non ci distruggono i paesi

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.