VALSUSA, NUOVO INCONTRO SUI LICENZIAMENTI ALLA SAVIO: L’AZIENDA CONFERMA GLI ESUBERI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

RICEVIAMO DALLA FIOM CGIL

CHIUSA SAN MICHELE – La Fiom Cgil rende noto che oggi si è svolto presso l’Unione Industriale di Torino un incontro sindacale tra la Savio, le Rsu e la Fiom Cgil per affrontare la questione degli 82 licenziamenti su 300 dipendenti annunciati dall’azienda per lo stabilimento di Chiusa San Michele. Durante l’incontro i sindacati hanno proposto di utilizzare almeno un anno di cassa integrazione e di avviare un piano articolato, che permetta di affrontare gli esuberi con forme di accompagnamento alla pensione e con incentivi alla ricollocazione dei lavoratori.

Nel corso del confronto l’azienda ha confermato la procedura di licenziamento collettivo, aprendo qualche spiraglio circa i tempi di attuazione e circa possibili incentivazioni. Un nuovo incontro è stato fissato per il 24 maggio. Marinella Baltera, segretaria della Fiom di Torino, ha dichiarato: “Le posizioni restano lontane, per noi restano inaccettabili i licenziamenti, anche eventualmente differiti nel tempo. Tuttavia è aperto un sottile filo di dialogo che intendiamo percorrere fino in fondo. Misureremo tra dieci giorni la reale disponibilità della Savio ad affrontare la questione in termini diversi”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.