VALSUSA, PICCHIA MOGLIE E FIGLIO: ARRESTATO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – I carabinieri hanno arrestato un 49enne marocchino, bloccato dai militari della Compagnia di Rivoli all’interno della propria abitazione dopo che aveva malmenato la moglie colpendola con dei calci all’addome. La donna, che ha dichiarato ai carabinieri di aver spesso subito da parte del marito violenze fisiche e psicologiche, rivolte anche nei confronti del figlio minorenne, ha fortunatamente riportato soltanto lievi lesioni guaribili in pochi giorni. L’uomo è stato portato in carcere.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

16 COMMENTI

  1. „Dobbiamo dare l’esempio concreto di una cultura dell’accoglienza, che sia integrale. Una cultura dell’accoglienza deve mettere tutto al centro, l’accoglienza come un nostro valore, a 360 gradi, e che sappia misurarsi con la sfida della globalizzazione, quest’accoglienza. Quella sfida che porta con sé, com’è ovvio, anche maggiori opportunità di circolazione delle persone, perché nell’era globale tutto si muove. Si muovono i capitali, si muovono le merci, si muovono le notizie, si muovono gli essere umani. E non solo per turismo. E i migranti oggi sono l’elemento umano, l’avanguardia di questa globalizzazione. E ci offrono uno stile di vita che presto sarà uno stile di vita molto diffuso per tutti noi, loro sono l’avanguardia di quello… dello stile di vita che presto sarà uno stile di vita per moltissimi di noi.“ —  Laura Boldrini

  2. Ma non vedete anche voi solo tanto razzismo e disprezzo per la cultura di questa famiglia?Ma il reato dov’è? Non è (giustamente) reato soltanto se a commetterlo è un maschio occidentale, bianco, cristiano ed eterosessuale, non dipendente da sostanze e non appartenente a categorie protette?

  3. Perché dovete sottolineare l’origine dell’uomo in questione? Avrebbe potuto benissimo essere un italiano. E poi, bisogna aiutarli ad esprimere la loro cultura, senza punirli o senza imporre la nostra! Hanno il diritto di seguire le loro regole, che presto diventeranno modello di vita per tutti noi!
    Anzi! Le ragazze e le donne di Avigliana, dovrebbero cogliere al volo questa opportunità, e uscire con questi ragazzi e uomini!
    E poi, Voi aviglianesi! Visto che avete la possibilità tanto economica quanto di spazi, organizzate e finanziate dei momenti di incontro, affinché possano nascere sempre più occasioni di fusione tra queste culture! Non tiratevi indietro! Aprite le menti, ma soprattutto i portafogli! Forza! Occasioni così non capitano tutti i giorni!

  4. Se si tratta di quello che ieri verso le 13 urlava con la moglie nelle case presso i campi sportivi …paura vera!! Tanta era la foga delle urla che non si riusciva nemmeno a capirne la lingua! …sarà il caldo!

  5. Interessante perché se fosse stato uno dei milioni di italiani che nell’ultimo secolo hanno massacrato di botte le proprie mogli, nessuno avrebbe commentato.

  6. Questa è VIOLENZA…
    Perché usare questo articolo come scusa per parlare di razzismo?
    Volete scatenare altra violenza?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.