VAIE, RAPINA IN UNA TABACCHERIA: PUNTATA LA PISTOLA CONTRO UNA DONNA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

VAIE – Un incasso da 1200 euro, quello dell’intera giornata di lavoro. Venerdì 22 marzo due ladri hanno rapinato la tabaccheria del centro paese in via I Maggio: sono entrati con il volto coperto in negozio all’orario di chiusura, intorno alle 19.30

Armati con una pistola hanno minacciato la moglie del titolare, facendosi dare il denaro, per poi darsi alla fuga.

Sul posto sono intervenuti poco dopo i carabineri della Compagnia di Susa, che hanno subito dato il via alle indagini per trovare i colpevoli.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. Penso che non si dovrebbe mai dire la cifra del bottino. Anche nelle rapine in casa, perché per questi delinquenti è un incentivo. Poi qiando trovano poco ti massacrano.

  2. La cosa grave è che qualcuno arrivi ad usare le armi per rapinare! Ma che razza di gente è, questa??? Già è grave la rapina in sé, ma l’uso di un’arma è assolutamente inaccettabile…

  3. Con il decreto sicurezza di salvini, la musica cambia, se entri in casa mia armato e mascherato e ti accoppo il cittadino non è più punibile per la legge, La difesa è sempre legittima!!! Solidarietà alla signora della tabaccheria.

    • Come dice la legge attuale, comunque magari il ladro è + svelto di te e a crepare sarai tu postolero da strapazzo che da retta a quel mentecatto di salvini

    • Poi il decreto sicurezza/immigrazione dice tante cagate ma nonnparla minimamente di legittima difesa, leggi studia impara evolviti

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.