VALSUSA, RECUPERATI 5 MIGRANTI BLOCCATI NELLA NEVE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CESANA TORINESE – Si è concluso da poco un intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese per recuperare un gruppo di cinque migranti bloccati dalla neve tra le montagne nel Comune di Cesana Torinese. Sono stati loro a dare l’allarme intorno alle ore 14 di oggi denunciando freddo e ipotermia.

Tuttavia, nonostante il sistema di interpretariato del Nue 112, il tecnico del Soccorso Alpino in centrale operativa non era in grado di localizzarli. In seguito i migranti raggiunto un gruppo di case (la frazione di Sagna Longa) dove sono stati individuati fortuitamente da un residente che è anche tecnico del Soccorso Alpino.

In attesa di organizzare l’operazione per riportarli a valle, sono stati ricoverati in un luogo protetto e hanno ricevuto una prima assistenza oltre che beni di conforto. Poiché la viabilità in zona era compromessa per l’abbondante nevicata (circa 80 cm nel punto dove si trovavano i migranti), grazie al protocollo operativo siglato dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e l’Esercito Italiano, è stato mobilitato il comando delle Truppe Alpine di stanza nella caserma di Bousson che ha messo a disposizione un mezzo cingolato BV con cui sono stati recuperati i malcapitati e consegnati alla Croce Rossa. Sul posto anche il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

35 COMMENTI

      • I migranti vanno bene a raccogliere pomodori , a cucire nei sottoscala del trevigiano, a raccogliere kiwi nel cuneese, a mungere mucche in valle d’aosta, nelle aziende “dei padroni a casa nostra ” e “roma ladrona “.

  1. Ma chi sono gli ignoranti/ ipocriti/deficienti/mentecatti che li mandano allo sbaraglio?
    Basterebbe consultare una applicazione che in tempo reale dia la situazione delle precipitazioni (tipo ed intensità) e delle temperature per evitare potenziali tragedie e sconsigliare i clandestini a fare il grande passo.

    • Ma cosa vuoi dire con quel “li mandano”? Credi che gente che ha attraversato mari e continenti abbia bisogno di qualcuno che gli dica se e quando provare ad attraversare il confine? Ma sei serio? Quelli “consigliati” tentano di passare dov’è sicuro (tra Claviere e Monginevro) e con adeguato abbigliamento, non certo a 2600m con 1m di neve. Quelli non sono consigliati proprio da nessuno.

      • Allora faccia una bella cosa:se li carichi in macchina e li porti lei dall’altra parte del confine, così non rischiano di morire assiderati.Comunque se non ne sbarcassero a decine di migliaia ogni anno per l’insipienza e con la complicità dei nostri cosiddetti governanti queste situazioni non si verificherebbero.

        • Il Ritardato è inguaribile. Lasciapassare nazisanitario, immigrazione clandestina…do qualsiasi cosa si parli, lui è completamente schierato dalla parte dei “migliori” che ci governano illegittimamente…e proprio come loro ciancia di “indipendenza di opinione”, “responsabilità”, “verità scientifiche”…stessa arroganza di chi dall’alto della sua autoassegnata superiorità morale odia e disprezza chiunque la pensi diversamente…è un miserabile pieno di odio e vuoto di contenuti…Merovingio non perdere tempo con quel ritardato che da del ritardato agli altri. Si è innamorato di quella parola. Lascialo fare, si diverte con poco il malnato.

        • Altra scemata da Salviniano incallito. Oltre il 90% degli immigrati arriva via terra e non via mare. Ma la propaganda oramai vi è entrata nel cervello.

          • Non mi prendo neppure il disturbo di risponderle,tanto la verità assoluta le è stata inculcata nel suo centro sociale preferito.

  2. Se fossero stati 5 gattini, i commenti sarebbero stati commoventi , strazianti e carichi d’amore. Ora aspettiamo i commenti dei “cecchini” in camicia tricolore ( tricolore nel senso di italiani).

      • Scusi Merovingio, non è troppo chiaro: secondo Lei l’italia non è al pian dei babi per la corruzione, le mafie, la burocrazia, … (tutta roba ben tricolore), ma per qualche decina di migliaia di immigrati che neanche vogliono rimanere in italia e che se anzichè emarginare riuscissimo a integrare aiuterebbero a compensare almeno un po’ il calo demografico che causerà comunque il crollo del sistema sociale?
        La germania che va come una locomotiva ha molti più immigrati, anche italiani, che contribuiscono alla potenza del motore.
        Secondo me “gente così” è esattamente come “noi”, solo che ha avuto la sfortuna di nascere nel posto sbagliato
        Naturalmente qualcuno risponderà “allora prendili a casa tua” perchè non ha altri argomenti

        • L’Italia è al pian dei babi anche perchè con le eccellenze tricolori sopra elencate non può permettersi l’Euro che favorisce la Germania a scapito dell’Italia
          I disperati in cerca di una sopravvivenza non sono certo una causa delle disgrazie italiane, caso mai sono vittime anche dell’Italia, visto che molti armamenti usati nel mondo portano il ns marchio.

          • Non racconti la solita favoletta,nella quasi totalità dei casi si tratta di migranti economici,quelli fuggiti da guerre sono una ristretta minoranza e l’Italia è già dotata di leggi che li tutelano.
            Inoltre chi riesce ad arrivare in Europa non sono in massima parte dei derelitti,quelli veramente poveri non hanno la possibilità di pagare il viaggio ai trafficanti.In mezzo poi si nasconde di tutto, compresi delinquenti della peggior specie.

        • Su faccia un giro turistico nelle periferie francesi ed inglesi e anche in qualche quartiere italiano , poi potrà parlare di integrazione.
          Questo dell’immigrazione clandestina è un problema che scoppierà a medio/ lungo termine e che si somma agli altri atavici problemi italiani.Io nelle periferie francesi ed inglesi non ho fatto il vacanziere,ma ci ho lavorato e parlo per esperienza.E sul calo di nascite in Italia ci sarebbe da fare in lungo discorso.

    • Posto che, chiunque, prima di avventurarsi in montagna di solito si informa quanto meno sul meteo, la differenza è semplice: un gatto ha la capacità di chiedere se una certa azione lo potrebbe mettere in pericolo?
      Detto questo, Freezer, che fastidio ti danno i commenti sui gatti e su tutti gli altri animali? Sei anche tu della scuola per cui “o uno o l’altro”?

  3. Restiamo umani, oggi sono loro, domani potremmo essere noi.
    Accoglienza, rispetto e comprensione, sempre.
    Un sentito grazie alle squadre di soccorso, agli alpini e ai volontari che sono intervenuti!

    • Grazie signor Giovanni bisognerebbe che ci fosse più umanità, invece, non so perché, non è così, sarà la pandemia, sarà la crisi, sarà non so cosa ma una cosa è certa che durante la prima e la seconda guerra mondiale c era più sensibilità, più umanità
      Forse bisognerebbe riflettere che prima o poi potrebbero essere i nostri figli o nipoti a essere i nuovi migranti

      • Purtroppo le persone razziste erano già così prima della pandemia, dimentiche del fatto che i nostri avi emigravano e oggi si ricomincia perchè non c’è lavoro… e come se noi dovessimo andare a vivere all’estero, vorremmo essere almeno rispettati se non amati, lo stesso vale per chi non ha scelto di nascere in Paesi più poveri o con altre problematiche relative alla desertificazione, al cambiamento climatico, alle guerre… Stendo un velo pietoso su chi dice che i gatti sono meglio. Amo gli animali, moltissimo, ma non è possibile avere pietà di un gattino, di un cagnolino e non di un essere umano. Ricordiamoci dei bambini morti e spiaggiati perchè non sono stati soccorsi in tempo. Se fossero i nostri bambini invece dei loro??

    • Pretendere umanità da gente che va dietro a leghisti, fascisti e compagnia bella è tempo perso. Sono troppo concentrati a difendere il proprio giardino, ma solo fino a quando quelli in difficoltà non sono loro. A quel punto poi vanno in piazza a piangere per essere ristorati.

        • Qualcuno dovrebbe spiegarmi questo concetto tanto caro ai fascio-leghisti secondo cui se uno pretende che la propria nazione si occupi, con parte delle generose tasse che tutti paghiamo, anche degli ultimi, dovrebbe “ospitarli a casa propria”. Posso farti notare che occuparsi degli altri è previsto dalla costituzione italiana ed europea, nonché dalle nostre leggi? Come dire che io dovrei occuparmi di insegnare ai bambini, operare i malati, asfaltare le strade o pulire i tombini e non chi è preposto e pagato per farlo con le mie tasse. Visto che ti piace tanto “il capitano”, quello che sta accanto a tutti gli ultimi purché di pura razza italiana, tu quanti “ultimi” italiani hai ospitato a casa tua? Quanti terremotati? Quanti alluvionati? Quanti senza tetto? Quanta gente che ha perso il lavoro? Avete argomentazioni veramente imbarazzanti e il problema è che avete una cultura così scarsa da non rendervene nemmeno conto.

          • Gabriele 2, dovresti intervenire ad ogni commento del Ritardato! Quel malnato è sempre pieno di aggressività e rabbia, probabilmente è uno che soffre tantissimo…va beh, è vero che come tutti gli invasati, non si rende conto di essere uno psicopatico, però fa veramente pena…Gabriele 2, pensaci tu!

    • Grazie Signor Giovanni , fa piacere leggere ogni tanto parole nutrite non da odio. Evidentemente molti lettori hanno dimenticato che l’Italia è un Paese dove ognuno di noi ha nella propria famiglia una storia di emigrazione , e spesso molto difficile . Sostenere che l’Italia è in crisi per via dell’emigrazione è un pensiero veramente di un semplicistico da fare spavento

  4. Migranti…. innanzitutto meglio clandestini.
    Poi è ora di finirla di spendere soldi della collettività per questi soggetti.
    Lasciamone un paio a prendere un bel pò di freddo, sicuramente sparsa la notizia gli altri resteranno rintanati nella casa di qualche buonista, anche perchè mi pare di capire dai commenti dei buonisti che in tanti sono disposti all’accoglienza.

    • E tu che meriti hai più di “questi soggetti” che voui lasciare “a prendere un bel po’ di freddo” ?
      Bella accoppiata con quello che si fa sempre rapinare in casa ed evidentemente non si accorge nemmeno di chi è che lo rapina.

  5. Buonasera a tutti . Vorrei solo far notare una cosa, premettendo che la mia famiglia è composta da ragazzi, figlie e figli, oltre a cugine/i di varie etnie e religioni. Tutti o quasi adottati. Pensate un po’, Io ho provato veramente a ospitare a casa mia una mamma afghana, con figlio piccolo, per qualche mese, assolutamente GRATIS, facendo richiesta al centro CRI di Settimo. Mia moglie è un sanitario, non abbiamo problemi a tenere qualche mese una persona bisognosa: perché, ripeto, perché il prefetto ( contattato dalla CRI) non ci ha mai contattati?
    Le risposte possono essere molteplici, a partire dai mancati introiti per i centri di ospitalità, per proseguire con le “mafie” dell’ospitalità, che qualcuno paventa, oppure ragioni politiche, per cui potresti essere di dx o di sx, chi se ne frega, però potresti portare o togliere l’acqua al mulino di qualcuno….
    Datevela voi, la risposta. La situazione è così, ed a qualcuno va bene. Buona salute a tutti!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.