VALSUSA, RIVOLI E COLLEGNO: I GIOVANI DELLA LEGA A CATANIA PER MATTEO SALVINI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

LETTERA DI ILARIA MICELI (Coordinatrice della Lega Giovani per la Valsusa)

CATANIA – Venerdì mattina con i ragazzi della Lega Giovani della provincia di Torino ci siamo ritrovati all’aeroporto di Torino Caselle e con il volo delle ore 8.20 ci siamo recati a Catania, per il processo del Leader della Lega Matteo Salvini, accusato di sequestro di persona.

Da Oulx, a rappresentanza dell’Alta Valle di Susa, è partita Ilaria Miceli, dal Sangano Andrea Morello, da Rivoli Laura Adduce e Alessandra Dorigo, da Collegno Alessandro Dibari e, da Settimo Torinese, Manolo Maugeri e Alessia Titanio. Una volta giunti a destinazione, ci siamo spostati, nel tardo pomeriggio, all’ex dogana, nella piazza Paolo Borsellino, dove abbiamo incontrato ed ascoltato i discorsi di molti parlamentari provenienti da tutta Italia e abbiamo accolto calorosamente l’arrivo dell’ex vicepremier, il quale è stato intervistato da Maria Giovanna Maglie ed ha parlato della situazione attuale italiana, denunciando il terribile operato di ministri quali Lucia Azzolina, e dichiarando di essere tranquillo e fiducioso negli italiani, che sa che l’avrebbero sostenuto, stando al suo fianco nel difficile momento del processo, che si sarebbe svolto, appunto, nell’aula del Tribunale di Catania.

In seguito, uniti agli altri della Lega Giovani provenienti da tutta Italia (Veneto, Sicilia, Liguria, Lombardia, Lazio…) ci siamo recati in un locale, cenando tutti insieme e incontrando il Capitano, che con la pazienza e la cordialità che lo contraddistinguono, ha salutato, parlato, e scattato i consueti selfie con tutti noi, ringraziandoci personalmente della nostra vicinanza.

La serata si è svolta in un’atmosfera totalmente piacevole, di festa e spensieratezza, ma, come per tutti gli altri momenti d’incontro, nel massimo rispetto delle norme di sicurezza previste per la prevenzione del Covid-19. Il giorno successivo, in mattinata, ci siamo recati nel consueto luogo del parcheggio Borsellino, per assistere ad altri comizi dei vari parlamentari, rimanendo in attesa dell’esito del processo e del conseguente commento del Segretario Federale, recatosi, poi, in quella zona per la conferenza stampa e per il discorso pubblico in piazza. La giornata di sabato e quella di domenica hanno continuato a svolgersi visitando la città, gustando le delizie locali e dibattendo di politica, unendo l’utile al dilettevole, e siamo tornati nelle nostre rispettive case nella serata di domenica.

È stata una bellissima esperienza, notevolmente formativa e davvero piacevole: posso affermare con certezza che ne sia valsa la pena percorrere così tanti chilometri ed è stata un’ulteriore occasione per constatare che, nonostante la distanza, tra i giovani leghisti italiani regnano amore, solidarietà, unione e che siamo tutti animati dalla passione per la politica, la quale ci contraddistingue e e ci spinge a spostarci anche molto lontani da casa, sempre a sostegno del nostro Leader e a scopo del rafforzamento del partito.

Ogni evento è sempre di più un’occasione per ritrovarci tra di noi, consolidando il nostro legame, ma confrontandoci anche con figure istituzionali tra cui parlamentari, coordinatori, segretari, il tutto all’insegna del divertimento, in un clima di festa e gioia. Attendo con ansia altre manifestazioni, come quelle consuete di Pontida e Roma, alle quali abbiamo sempre partecipato con enorme piacere, per costruire insieme altri numerosi e bellissimi ricordi.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

39 COMMENTI

    • Ora si capiscono tutti i vostri commenti… da uomo libero di fare il cavolo che si vuole, a discapito della libertà altrui. Molto civile…

      • Grazie per avermi dato ragione, se mai ce ne fosse stato bisogno. Commento inutilmente polemico, non supportato da valide motivazioni e fuori contesto rispetto al tema dell’articolo. La risposta che mi aspettavo…

      • Lo sapevi che dare del voi era un’usanza del periodo fascista? Ti ci riconosci? O reputi Uomo Libero talmente al di sopra di te da rivolgerti a Lui con il plurale maiestatis?

        • Capisco che la cultura del fascista medio si fermi alla mitologia dell’epoca del duce, ma il “voi” si usa fin dai tempi di Dante.

          • Per Beata Ignoranza, il cui nickname rispecchia perfettamente la condizione…in primis, perché trai la conclusione che chi commenta in maniera diversa o che non ti piace, sia automaticamente un fascista? In secundis, se proprio vogliamo fare i precisi, il voi è anche anteriore a Dante, in quanto di ascendenza tardo latina (soprattutto a titolo onorifico), in breve passato all’uso religioso prima al linguaggio comune poi. Curioso come tu sia stato immediatamente pronto a dare del’ignorante e del fascista a chi la pensa diversamente. Alla luce della vis polemica che hai dimostrato sarebbe interessante capire il meccanismo che fa scattare questo riflesso condizionato.

          • Nel cercare di fare un commento da persona “intelligente”, hai miseramente fallito, insultando a tua volta. Complimenti.

          • Caro Uomo Libero, che conclusioni dovrei trarre da uno che commenta associando il “voi” all’epoca fascista? Mi fa piacere che tu sia stato in grado di andare su google a scoprire l’esistenza di secoli di storia precedenti al duce. Peccato tu non sia anche stato in grado di capire che se affermo che una cosa si usa fin dai tempi di tizio, questo non significa che non fosse usato prima di tizio. La logica, questa sconosciuta.

    • Ed infatti i commenti sono puntualmente arrivati,ma loro non erano quelli dotati di superiorità morale ed “elevati”?

      • Beata Ignoranza, a proposito di logica…Tizio scrive una cosa dotta ergo Tizio è andato su Google! Caio dice che durante il Fascismo si usava il voi ergo Caio è un fascista! Sempronio ti chiede una spiegazione ergo Sempronio è uno che non conosce la logica.O, forse, non sarà che Tizio è più colto di te, Caio più democratico di te e Sempronio più ironico di te…

        • Non c’è pericolo che Tizio sia più colto di me. Non ho dubbi su quale sia il livello culturale e di competenze di uno che crede che il SARS-CoV-2 sia un’influenza con scarsissima probabilità di contagio, forse un po’ più forte del solito. Magari sarà anche ironico, ma ignorante come una capra.

          • Su ironia e reale portata del Covid come potrei mai ribattere? D’altra parte nè io, nè nessun altro al mondo ha tue eccelse competenze…non posso che arrendermi all’immensa cultura di chi porta nel proprio pseudonimo il reale valore del proprio sapere.

          • Anche se cerchi di nasconderlo, non riesci a fare un commento senza essere offensivo nei confronti di qualcuno, a differenza di Uomo Libero che esprime la sua opinione sempre in maniera educata. Riguardo al confronto dialettico tra voi, è evidente come tu sia in netto svantaggio, ma d’altra parte ignori la tua ignoranza, credendoti così il più intelligente. Hai esordito accusandomi di essere fascista per il semplice fatto di averti detto che nel periodo fascista si usava il “voi” (che, peraltro, è un dato di fatto). Questo farebbe di te la persona colta e superiore che credi di essere?
            In quanto a dare della capra come sinonimo di ignoranza, ti ricordo che stai spudoratamente citando Sgarbi, noto negazionista.

          • Caro Boh, hai perso un’altra occasione per tentare di dimostrare di non essere ignorante come una capra. Sgarbi con le origini del detto “essere ignorante come una capra” c’entra come i cavoli a merenda. Lascio a te per esercizio scoprire la vera origine che si perde nei secoli. Il fatto che ogni cosa che leggi ti faccia venire in mente gente come il duce o Sgarbi, peraltro con associazioni prive di fondamento, la dice veramente lunga sul tuo livello culturale.

          • Beata ignoranza, visto che ti reputi più intelligente, dovresti aver capito che non ho detto che Sgarbi ha a che fare con le origini di questo modo di dire, ma ho semplicemente detto che questa frase è spesso usata da lui. Le associazioni non sono prive di fondamento, o forse lo sono per te che il fondamento non lo capisci.

  1. Processate anche me…………………………….una volta che diventi un politico di professione, è molto probabile.

  2. Speriamo che queste giovani e preziose risorse se le tengano in Sicilia, “terronia” fino a ieri, oggi teatro delle loro pagliacciate.

  3. Se lo processano il motivo c’e’! Il video andato in onda su la7 ha spiegato bene le cose. Infatti riguardo proprio questa persona ha detto che Salvini va a Napoli a dire prima i napoletani e poi che se la ricordava diversa la canzone sui napoletani, poi conclude dicendo che Salvini e’ andato a Vicenza a promettere l’ indipendenza veneta se viene votato. E dice ” ve lo ricordate ? Nel 2018 disse l’ avrebbe fatta in 15 mi uti”, poi il conclude dicendo’ curioso come passa il tempo quando ci si diverte’ ( perche’ dal 2018 di tempo ne e’ passato) Illude la gente pure dicendo di avere vinto pure in Veneto, ma in Veneto ha vinto Zaia .La lega non e’ una ce n’ e’ piu’ di una e qlla veneta e’ sempre stata a se’. L’e’ confuso…poveretto. Tutti a manifestare per lui ma non capisco perche’. Lui ha sempre avuto fede nella magistratura e ha detto di avere fatto qllo che riteneva giusto e che era pronto a essere giudicato…basta …era pronto…bene …e’ arrivato il momento …tutta sta storia perche’ ha chiesto di essere giudicato…e lo hanno fatto felice!

  4. E’ un personaggio curioso chiede e pretende spiegazioni da tutti ma non spiega le cose che fa! E il Russia gate ? Giusto…dimenticavo….la lega del virus che c’ e’ , non c’ e’ o il post elezioni foto di gruppo.Per lui devono spiegare solo gli altri. Senza extracomunitari non avrebbe voti. In buona parte l’ hanno votato per qllo.

  5. Lo processano perche’ il PD sa che e’ l’unico modo per toglierselo dai piedi. O se no perdera’ le elezioni per i prossimi 20 anni … Se non puoi batterli alle elezioni battili nei tribunali il loro motto…

    • Non c’ e’ niente di confuso….se lo indagano il motivo c’e’! Solo che i ciechi non lo vedono, perche’ sono ciechi.

  6. Il male di questa Repubblica non è tanto il fatto che al governo ci sia gente come Borghezio o Salvini, quanto il fatto che ci siano una vagonata di deficienti che gli danno ascolto.
    I giovani della nuova generazione purtroppo considerano la lega o i 5stelle come dei partiti veri e questo fa rabbrividire…e poi naturalmente ci sono i barotti che votavano lega nord.

  7. Il male di questa Repubblica non è tanto il fatto che al governo ci sia gente come Borghezio o Salvini, quanto il fatto che ci siano una vagonata di deficienti che gli danno ascolto.
    I giovani della nuova generazione purtroppo considerano la lega o i 5stelle come dei partiti veri e questo fa rabbrividire…e poi naturalmente ci sono i barotti che votavano lega nord!

  8. Perché continuare a rispondere ai commenti di certa gente, che sembra provano un certo piacere. Sono persone che mancano di rispetto, dando del fascista a tutti quelli che non la pensano allo stesso modo, deridono le paure degli altri, disprezzano le persone diverse, non hanno rispetto delle regole di buona civiltà che devono a far sì che la gente non faccia quello che vuole (che non vuol dire essere liberi) a discapito di altri. Uguali al loro leader. Quanta cattiveria e ignoranza gratuita sparsa in giro, e c’è ancora chi abbocca.

    • A parte il commento poco credibile di chi copia indegnamente il nickname…Edo, Mario e Disgustato…Edo, sapresti indicarci quali siano i Partiti veri? O quali siano i Partiti veri e gli “statisti” validi e credibili attualmente in circolazione? Per Mario, ti do ragione, anche se non specifichi quali siano i commentatori di cui ti vergogni…nel caso io sia tra quelli, ti ricordo che la stessa indignazione andrebbe mostrata per commenti e manifestanti di ogni tipo e colore, visto il tipo di manifestazioni che si svolgono abitualmente in Valle. Da Valsusino cone dici di essere, ne converrai sicuramente. Per Disgustato, beh, fai un po’ di confusione: per leader intendi sicuramente Salvini e di conseguenza attribuisci le caratteristiche che elenchi ai suoi sostenitori. Ad esempio, dare del fascista a chi la pensa diversamente non è da leghisti, ma piuttosto da cinquestelle o democratici. Quanto al disprezzo per le persone diverse è cosa abbastanza trasversale nel panorama politico (e ti ricordo che usare il termine diverso è già un errore…non siamo forse tutti uguali?). Passiamo alla derisione delle paure: la paura quando sana è legittima, ma quando le paure strumentalmente vengono alimentate fino al limite della superstizione e gli uomini quando sono spaventati sono disposti a credere e a obbedire a tutto. Molti di voi sarebbero ben disposti a rinunciare persino alla libertà in cambio della protezione da un pericolo che non esiste (o esiste in maniera gestibile e poco grave), ma vi è stato inculcato e fatto passare come reale e ineluttabile. E quando baratti la libertà individuale con il nulla…quelle che tu chiami regole di buona civiltà muoiono. A meno che tutto ciò non vi piaccia o addirittura lo attendiate con ansia, dovreste preoccuparvi di questo, non di cercare di mettere a tacere chi la pensa diversamente.

  9. Il male di questa Repubblica non è tanto il fatto cha al governo ci sia gente come Borghezio e Salvini, quanto il fatto che ci siano una vagonata di deficienti che gli danno ascolto.
    Le nuove generazioni purtroppo considerano la lega o i 5stelle come dei partiti veri…poi naturalmente ci sono tutti quei barotti ignoranti che votavano lega nord.
    PIU’ STATISTI E MENO BAROTTI

    • Fassisti! Nassisti! Per insegnarvi il valore della libertà dovrebbero rinchiudervi tutti e buttare la chiave! Per insegnarvi la libertà di manifestare dovrebbero vietarvi di scendere in piazzale! Per insegnarvi la libertà di espressione dovrebbero censurare tutto quello che dite e fate! Per insegnarvi il che ogni vita é sacra, dovreste essere tutti massacrati e appesi a testa in giù! E tu, Uomo Libero! Se ti prendiamo te la insegniamo noi la libertà! Fassista! Nassista!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.