VALSUSA, RUBA DUE TELEFONINI NEL MARKET DEL DISTRIBUTORE: ARRESTATO DALLA POLIZIA 

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


SALBERTRAND  – Ruba due cellulari nel market del distributore di benzina in autostrada, ma viene arrestato dalla polizia. Il fatto è avvenuto il 27 ottobre, intorno alle 14.30, presso l’Area di Servizio Gran Bosco Est dell’autostrada A32 Torino-Bardonecchia. Il tunisino Zaalouni Haykel, residente in Francia, dopo aver rifornito con 30 euro di carburante la sua Renault Clio, è entrato nel negozio del distributore Esso, per pagare la somma dovuta.  Si è avvicinato al bancone e ha messo sul tavolo una carta di credito prepagata (priva di denaro). Nel frattempo, con destrezza è riuscito a rubare 2 telefoni cellulari Samsung, che erano dentro un espositore. Poi con una scusa è uscito dal market: per non insospettire il personale nel negozio, ha lasciato “come garanzia” la propria carta di credito ricaricabile, risultata senza soldi. Il tunisino è salito velocemente in auto ed è fuggito verso Torino, insieme a due connazionali. La dipendente del distributore Esso ha subito dato l’allarme, chiamando la polizia stradale di Susa: una pattuglia si è quinsi posizionata presso la barriera di pedaggio di Avigliana, in direzione Torino, per attendere il veicolo e bloccare la fuga. 

Intorno alle 15.10, l’auto con a bordo il ladro è arrivata a ridosso della barriera di Avigliana, ma si è accodata ad un altro veicolo che stava passando nella pista Telepass, eludendo così il pagamento del pedaggio. I poliziotti sono riusciti comunque a sbarrare la strada alla Clio.  A seguito della perquisizione nell’auto, le forze dell’ordine hanno trovato i due telefonini rubati: Zaalouni ha ammesso subito la sua responsabilità ed è stato arrestato.  Sarà processato con giudizio direttissimo al tribunale di Torino, con l’accusa di furti aggravato.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.