VALSUSA, SCAPPA DALL’OSPEDALE E MINACCIA DI SUICIDARSI: SALVATO DALLE FORZE DELL’ORDINE / BLITZ NOTTURNO E PALAZZO EVACUATO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Sauze d’Oulx: il condominio dove l’uomo ha provato per due volte a suicidarsi

SAUZE D’OULX – Scappa dall’ospedale di Rivoli e minaccia di suicidarsi a Sauze d’Oulx. Ieri è stata una notte movimentata in alta Val Susa: carabinieri, vigili del fuoco e 118 sono stati impegnati fino alle 2 per salvare un uomo torinese, classe ’70, che voleva buttarsi giù dal balcone di casa. Il fatto è avvenuto in una casa in via Col Bourget. Per motivi di sicurezza, è stato evacuato il palazzo dove soggiorna, e quindici persone sono state fatte uscire. Era scappato dal reparto psichiatrico dell’ospedale di Rivoli nella tarda mattinata, dove era stato ricoverato proprio giovedì, sempre per un tentativo di suicidio. Il nostro giornale aveva già dato notizia del primo salvataggio effettuato dalle forze dell’ordine, sempre a Sauze d’Oulx, due giorni fa. L’uomo ha riprovato a farla finita, dopo essere fuggito indisturbato dall’ospedale, senza che nessuno se ne accorgesse.

 

Le immagini del primo intervento fatto dai soccorritori giovedì pomeriggio a Sauze d’Oulx. L’uomo ha provato a suicidarsi nuovamente ieri notte

Arrivati sul posto, i carabinieri hanno trovato il torinese a cavalcioni sulla ringhiera, che urlava di volersi buttare giù. A supporto sono intervenuti i vigili del fuoco di Susa e del distaccamento Oulx-Sauze d’Oulx-Salbertrand, oltre al 118. Non è servito neanche l’intervento del fratello, che ha cercato di convincerlo a desistere. “Andate via tutti, o mi butto!” gridava dal balcone. Per questo motivo i carabinieri si sono nascosti. Ma ad un certo punto il giovane è rientrato in casa e si è barricato, aprendo la bombola del gas. Allora è partito il blitz per salvarlo ed evitare guai peggiori: i carabinieri hanno staccato la corrente dal palazzo e sfondato la porta d’ingresso, una squadra di vigili del fuoco è entrata dal balcone, mentre un’altra squadra ha aperto il gonfiabile sotto il terrazzo, per salvàrlo nel caso volesse buttarsi all’improvviso. I soccorritori l’hanno trovato impaurito, in forte stato confusionale, nascosto nella doccia del bagno. Il 118 l’ha riportato all’ospedale di Rivoli, sperando che questa volta i controlli siano maggiori.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.