VALSUSA, SCRITTA DEI NO TAV SULLA STATALE: “TAV, 10 ANNI DI DEVASTO AMBIENTALE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CHIOMONTE – Pubblichiamo le foto inviate da un lettore, scattate oggi sulla statale 24 a Chiomonte. Durante la biciclettata No Tav, alcuni attivisti hanno lasciato delle scritte bianche sulla strada con lo slogan: “Tav, 10 anni di devasto ambientale”.

“Denunciano la devastazione ambientale, ma poi imbrattano la strada – scrive il lettore – ma non è un controsenso?”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

37 COMMENTI

  1. Un ex senatore della valle contrario al treno veloce, quando andava a Roma prendeva il Tav. (senza fare fare nomi era del M5s). Viviamo nel controsenso.

      • Lo stesso senso che ha contestare il tunnel di base sotto l’Ambin e non contestare quello sotto il Brennero. La Torino-Lione è solo una scusa per fare i rivoluzionari anti sistema. La stragrande maggioranza dei NoTav non sa niente dell’opera, e nemmeno gli frega di saperlo, e buona parte delle cose che sa o crede di sapere è pura spazzatura propagandistica. Cazzoni che si credono dei geni e che stanno buttando via un pezzo della loro vita dietro a nulla cosmico ideologico. Tra 20 anni molti di quelli che si sono beccati denunce o hanno passato qualche mese in carcere si guarderanno indietro chiedendosi quanto siano stati coglioni.

        • Proprio perchè la stragrande maggioranza non ne sa nulla, non ha alcun senso parlare di maggioranza favorevole o contraria, come ogni tanto salta fuori.
          Bisognerebbe affidarsi ad uno studio serio, su dati reali (non taroccati), aggiornati, senza pregiudizi.
          E se non ricordo male lo studio è stato fatto, con esito negativo.
          Al che proprio i favorevoli erano giunti a dire che l’opera era da realizzare perchè interromperla sarebbe costato di più. Ciò però sarebbe la certificazione dell’inutilità dell’opera stessa, di cui bisognerebbe quindi chiedere conto a chi l’ha imposta.

          • Ma fatevi furbi va. Siete solo una banda di pirla senza alcuna competenza in materia che passano le loro giornate a cercare su internet spazzatura che confermi i propri pregiudizi. Non avete gli strumenti per dire se un’opera sia utile o meno, costosa o meno, dannosa o meno, e tantomeno se un presunto studio sia serio o meno. È già tanto se sapete fare il vostro mestiere, sempre che ne abbiate uno.

      • Guardi che il tratto Roma-Torino è contiguo a quello Torino-Lione-Parigi,in pratica la stessa linea.Ma lei il TAV lo ha mai usato almeno?

        • Saranno pure contigui ma se ti pare che sul tragitto torino-roma ci sia il medesimo andirivieni di gente del tratto torino-lione (anche perchè sono le persone che hanno bisogno di viaggiare in fretta, mentrealle merci va bene anche viaggiare tutta la notte), allora ti sei proprio squalificato.

          • Lei non ha capito a che cosa servono le linee ad alta velocità,continui a contestarle a prescindere ma senza sforzare troppo il cervello,mi raccomando.

          • Immagino che dovrebbero servire a percorrere il tragitto in minor tempo,
            ma a volte anche solo ad abbuffarsi a scapito di altri

  2. Ma loro possono fare quello che vogliono, come le scritte sulle montagne che tanto difendono. Evviva l’ipocrisia!!!

  3. Vorrei dire a quel lettore che si preoccupa delle scritte che, quelle vanno via con la prima pioggia, mentre la devastazione che stanno facendo in Valle sarà PERMANENTE.

  4. Forse è L?UNICO MEZZO che hanno per far conoscere la verità sul tav.
    Poichè tutte le TV, rai compresa, si guardano bene dal pubblicare resoconti fedeli alla realtà del tav. Sempre pronti però a buttarli in prima pagina quando c’è qualche scontro per farli passare brutti e cattivi.
    Su queste pagine ho chiesto più volte che qualcuno mi scrivesse qualche seria ragione perchè il TAV serve, ma finora neanche una parola!.
    sarà perchè non ne hanno?

  5. L’unico devasto visto in questa valle negli ultimi 10 anni sono i muri, le strade, i viadotti, i ponti e le montagne imbrattati dai NoTav, senza contare i danni fatti ad ogni manifestazione ad autostrada, rotonde, cassonetti, guard rail, ecc… dei devastatori seriali.

  6. Ah sì, sì, signora mia! Addirittura le scritte sulla strada! Dove arriveremo mai!
    (Si vede che in alta valle le croci celtiche sui cartelli stradali danno meno fastidio…)

        • Benaltrismo della Domenica. Ciò che si sta facendo è scavare un buco. E negli ultimi anni ne hanno gia scavati due rispettivamente di 7 e 9 km. Nessuno in Valsusa se ne è accorto. In compenso ci siamo accorti delle devastazioni NoTav a muri, cartelli, cassonetti e guard rail. Basta vedere lo schifo che avete fatto tra Gravere ed Exilles.

  7. vanno via con la prima pioggia???? allora sulle montagne non dovrebbe esserci più una scritta…. visto la pioggia che è venuta giù nel mese di maggio!!!

  8. Beh senz’altro la TAV sarà un opera utile. Costa un po’ cara, ma vuoi mettere far risparmiare ben 40 minuti alle merci da e per Lione con un progetto vecchio di 20 anni? Comunque l’Italia ha già deciso e l’opera la farà perché strategica. Sarebbe bello diventasse una priorità strategica collegare il porto di Gioiatauro (il più grande d’ Europa), solo quinto in Italia per flussi, all’Europa per far sì che le navi attracchino in Italia anziché uscire dallo stretto di Gibilterra per scaricare nel nordeuropa. Ma questo vorrebbe dire portare lavoro al sud Italia e tutto con costi più contenuti. Il sonno della ragione genera mostri.

    • Sempre le stesse vecchie balle trite e ritrite. Sulla nuova linea ci passeranno merci a NORMALE velocità, ma ALTA capacità (treni fino a 2000t) e BASSA produzione di CO2, e passeggeri ad ALTA velocità (ma comunque non oltre i 240 km/h).

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.