VALSUSA, SENZA CIBO I NO TAV RIMASTI SUL TETTO NEL CANTIERE DELL’AUTOPORTO: DUE SI INCATENANO PER PROTESTA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SAN DIDERO – Gli attivisti No Tav che da una settimana sono rimasti nella casetta allestita sul tetto di un edificio, all’interno del cantiere del nuovo autoporto di San Didero-Bruzolo, sono rimasti senza cibo e acqua: “Dopo sette giorni di resistenza sul tetto, i No Tav sono rimasti senza cibo e acqua – spiegano dal movimento – dopo che due attiviste sono riuscite ad eludere le guardie e il filo spinato, per dare un cambio e portare viveri, la polizia ha ormai circondato con torri faro l’ex autoporto e abbattuto gli alberi che potevano essere un rifugio sicuro per eventuali sortite notturne. Ora la situazione è critica”.

Rimasti senza viveri, Emilio Scalzo e un altro attivista No Tav hanno avviato una protesta: si sono incatenati ad una struttura di ferro sul tetto, da cui non è prevista la possibilità di liberarsi autonomamente. Intanto il movimento No Tav ha dato appuntamento agli attivisti oggi pomeriggio alle ore 18, nel piazzale dell’acciaieria di San Didero.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

19 COMMENTI

  1. Ecco, bravi. Alle 18 farete un’altra figuraccia da delinquenti.
    Così aumenterà il numero di persone per bene che vi disprezza!
    Non vi rendete conto che l’opinione pubblica,tolti i valligiani e pochi altri facinorosi, è sempre più contro di voi e che ormai vi giudica quasi dei terroristi?

    • Terroristi????? Ah, ah,ah, ah…..Fammi capire, i terroristi vanno con le proprie auto e a volto scoperto per farsi identificare??? Si…non lo sapevo…allora faccio una domanda…visto che e’ cosi’ facile prendere i terroristi, perche’ servizi segreti e antiterrorismo hanno difficolta’ a intercettare i terroristi islamici???? Cosa vorrebbe dire il suo messaggio scusi che loro sono incaricati di prendere dei terroristi e altri terroristi no????capisce che il suo messaggio e’ grave perche’ pare che alcuni terroristi non vengano presi di proposito.

  2. A che scopo l’articolo? …per intenerire e portare loro cibo e coperte? Erano così impegnati a compiere l’azione “eroica” di elusione del cordone della Polizia che non hanno pensato che per vivere si mangia e si beve… Se ne parla come se fossero in guerra…

    • Credo che la Guerra qui l’ abbia iniziata il Governo l’ 8 dicembre 2005, se mio padre con medaglia al valore civile riteneva grave il fatto allora figuriamoci se fosse qui cosa penserebbe! Per fare un’ opera bisogna attendere l’ ok da Roma, l’ ok artivo’ e circa 2000 ne ammazzo’! Il Vajont! L’ altra diga il quale Governo sloggio’ gli abitanti promettendo mari e monti, una volta costruita lascio’ tutti in braghe de tela. E mi parlate di giustizia???? E leggetevi l’ enciclopedia italiana! Questa si chiama presa per il sedere!

  3. Il tav passerà….con o senza le loro gesta e come qualcuno dice giustamente sono atti terroristici….non sono manifestazioni pacifiche fatte di giorno in sede adatta..ma squallide prese di posizione dettate da teste calde…..il trasporto ferroviario non si fermerà di certo per loro…credo vogliamo ergersi a paladini….farsi anni di galera per uno scopo utopico mi sembra da “fuori come un balcone” i cavi di acciaio messi a misura di parabrezza…fanno mal pensare.

  4. Come siete invidiosi…di non avere un valore così forte come loro…vi sentite vuoti di fronte a persone che invece credono e soffrono per valori che hanno dentro…loro sì che sono grandi!chi fa sti commenti è povero..

  5. Ma invece di pensare a questi due malati…qualcuno ha notizie di Gwen? È da un po’ che non scrive, avrà mica incontrato l’oggetto dei suoi desideri?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.