VALSUSA, SGOMBERATA L’EX DOGANA OCCUPATA DAGLI ANARCHICI A CLAVIERE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CLAVIERE – Dall’alba di questa mattina, giovedì 5 agosto, è iniziato lo sgombero dell’ex Dogana di Claviere, in Val di Susa: era stata occupata dal 31 luglio, da un gruppo di anarchici italo-francesi. All’interno dell’edificio sono presenti circa 25 persone: le forze dell’ordine si stanno occupando dell’identificazione.

Un paio d’ore fa, intorno alle ore 6 del mattino, il collettivo Chez Jesus aveva lanciato l’appello sui social: “Digos e polizia stanno sgomberando la Dogana appena Occupata in frontiera. Chi può ci raggiunga”. Sul posto stanno intervenendo anche i vigili del fuoco e la croce rossa. Gli anarchici saranno denunciati per occupazione aggravata. Nell’ex dogana erano presenti anche alcuni migranti.

Procedono regolarmente le operazioni di sgombero dell’ex Dogana di Claviere, al cui interno erano presenti 37 persone di area anarchica provenienti anche da Belgio, Francia e Germania.
Lo stabile era stato occupato abusivamente lo scorso 31 luglio da un gruppo di anarchici con l’intento di attivare un presidio per agevolare l’attraversamento irregolare della frontiera francese da parte dei migranti. La Polizia di Stato sta identificando gli occupanti, che verranno denunciati per invasione di terreni ed edifici.

Gli stessi avevano danneggiato alcune opere di protezione dello stabile, tra cui inferriate e lucernai, al fine di ostacolare l’accesso delle forze dell’ordine. Inoltre, all’interno dell’edificio, sono stati rinvenuti alcuni sacchi contenenti pietre, palline da golf, bombolette spray, torce e catene.

Contestualmente, sono terminate le operazioni di identificazione anche dei partecipanti al “campeggio anarchico” allestito a maggio con alcune tende sempre a Claviere, nei pressi del confine di Stato.

 

 

 

 

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

29 COMMENTI

    • Tutti pronti a manganellare e fare i RoboCop. Poi quando prendono una multa per divieto di sosta……tuoni e fulmini contro le fdo. Poveracci che vivete sotto l’ombra del campanile del proprio paesello, e tutte le domeniche a scambiarsi il segno della pax cristiana.

  1. Gentaglia che rovina tutto dove va, gli facessero pulire le scritte da ritardati con cui hanno imbrattato muri di strade e gallerie.
    E oltre a identificarli li manganellassero!

  2. Che malpensanti che siete,con le palline volevano mettere sù un campo pratica di golf e le pietre servivano per un corso di mineralogia.

      • Caro merov… anche il tuo amichetto chiamare le cose…….sa solo insultare quelli che la pensano contro. Probabilmente i cafonazzi ci sono da tutte le parti indipendentemente dalle idee. Buon WK

    • Quindi è meglio imbrattare i muri di edifici pubblici, piuttosto che esprimere la propria idea su un giornale online?

  3. L’atteggiamento italiano mi sembra in ogni caso autolesionista e stupido.
    Questi poveri cristi sono arrivati in Italia ma non ci vogliono restare, vogliono andarsene al più presto.
    Se il governo, le destre, salvini e tutte queste m..de li considerano del “nemici del popolo italiano” dovrebbero ricordare il detto antico: “al nemico che fugge ponti d’oro”.
    Qui invece fanno il lavoro sporco per i francesi di macron. Che senso ha?
    Basterebbe fossero meno solerti, provassero a guardare da un’altra parte (che di cose da fare ce ne sono tante) e lasciassero fare a chi non ha paura di sporcarsi le mani per aiutare i propri fratelli e sorelle.
    E invece, no!
    Quanta cattiveria e stupidità per fare piacere a Capra e ai turisti.
    Anche i vigili del fuoco si comportano veramente male ed è inutile che poi proclamino la loro vicinanza e il loro dispiacere.
    Un sentito grazie a tutte le resistenti e a tutti i resistenti che aiutano le loro sorelle e fratelli.

    • La sua ideologia non le consente di capire che nessuno considera queste persone “nemici del popolo italiano” almeno sino a quando non delinquono.Le consiglio invece di mettere alla prova il suo buonismo d’accatto facendosi un Gran Tour tra le banlieue francesi e le no entry zones di Gran Bretagna,Belgio,Svezia etc. etc.
      Io questi posti li ho in gran parte visitati per lavoro decenni orsono e parlo per esperienza personale,nel frattempo la situazione non è certo migliorata.
      Potrà verificare di persona cosa può portare l’immigrazione indiscriminata di persone non integrabili semplicemente perchè rifiutano ogni tipo di integrazione,ovviamente fatte salve le solite eccezioni.E poi se vuole aiutare le “sorelle ed i fratelli”ad emigrare clandestinamente in Francia faccia come ho già consigliato un altro accoglione su queste pagine,ma poi non venga a piagnucolare perchè i cattivoni francesi (che hanno tutta la mia solidarietà semplicemente perchè espletano il loro dovere) l’hanno trattata male.Buona fortuna.

    • Ma infatti qua molti stanno a commentare a caso ma al Monginevro non ci hanno mai messo piede. Sul versante italiano non c’è proprio nessuno che controlla. A noi italiani non frega proprio niente di chi passa il confine. Sono i gendarmi francesi che devono fare la pantomima ogni notte di prendere qualche immigrato al Monginevro e riportarli a Claviere dove il caricano e li riportano giù a Oulx. Immigrati che ovviamente riprovano ogni notte finchè il confine non passano. A nessuno frega niente nè dei migranti, nè dei centri sociali. Fanno tutti un gran teatrino, sia in Italia che in Francia, solo per prendere i voti di fascio-nazi-razzisti. Ovviamente allo stesso tempo nessun altro confine è presidiato da alcuno, come ad esempio il Colle della Scala, il Moncenisio o i vari sentieri e strade di montagna facilmente accessibili d’estate, come ad esempio il Col de Saurel in zona. Lì chiunque può o potrebbe passare senza alcun pericolo di essere fermato da alcuno.

  4. Questi individui sono parassiti, al pari dei rom che occupano abusivamente tutto quel che gli pare. Vadano a occupare le case dei loro ricchi papà e dai loro ricchi papà si facciano mantenere. Magari dopo aver pagato i danni che hanno provocato. Questa strampalata nazione continua a permettere e legittimare abusi vari. La cosa grave è che il costo di tali abusi ricade su chi si alza tutte le mattine per andare a lavorare. Pertanto, chi appoggia questi personaggi, apra le porte di casa propria e li mantenga a spese proprie.

  5. è vergognoso che lo stato abbia abbandonato l’immobile. lasciato alla mercè dielle intempoerie e dei vandali e ovviamente degli occupanti. Con la carenza di alloggi non si poteva adibire a qualche altra attività?
    magari darlo alla proloco?

  6. A coloro che festeggiano perchè pensano che con lo sgombero di oggi si sia ripristinata la legalità o che affermano più ipocritamente che non si possono accogliere tutti, dico solo che i diritti umani, se sono tali, non possono essere a numero chiuso. Chi festeggia oggi sta sullo stesso piano umano di chi applaudiva alla marcia su Roma di quasi un secolo fa da parte dei fascisti.

    • E ti pareva che qualcuno tira fuori il presunto fascismo.Un pò di originalità,suvvia.Il fascismo è finito nel 1945 mentre l’altra sua faccia,il comunismo,esiste ancora e continua a fare danni.Si ricordi cosa ha detto Ennio Flaiano: ” I fascisti di dividono in due categorie: fascisti ed antifascisti”.Ed in ultimo:se ne faccia una ragione,non si può accogliere tutti,è impossibile.Tanto più che tra i cosidetti migranti (clandestini) solo una sparuta minoranza possiede i requisiti per godere della protezione riservata ai rifugiati,questo è un dato di fatto e tutte le false ed ipocrite lamentazioni di voi buonisti da ZTL non cambieranno lo stato delle cose.

  7. Caro merov… anche il tuo amichetto chiamare le cose…….sa solo insultare quelli che la pensano contro. Probabilmente i cafonazzi ci sono da tutte le parti indipendentemente dalle idee. Buon WK

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.