VALSUSA, SUBITO SCARCERATO IL GIOVANE OPERAIO ARRESTATO PER DROGA: “NON HA GRAVI INDIZI DI COLPEVOLEZZA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

MATTIE – Il giovane operaio valsusino, arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri a Mattie, è stato subito scarcerato dal tribunale di Torino. A seguito dell’udienza di convalida dell’arresto, il 25enne L.M. (difeso dall’avvocato Federica Roccati) è stato rimesso in libertà dal giudice dell’indagini preliminari “per la mancanza di gravi indizi di colpevolezza”. Il giovane è tornato quindi a Mattie, senza alcun obbligo di firma o altri provvedimenti restrittivi. Il 25enne rimane indagato a piede libero e subirà un processo per la detenzione di sostanze stupefacenti, ma in sede di udienza si è già difeso tramite il suo legale, chiarendo che nella sua abitazione “pratica la coltivazione della canapa industriale, come consentito dalla legge recentemente entrata in vigore”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

9 COMMENTI

  1. …adesso tutti hanno una scusa, fatto sta che metà dei giovani in giro per le strade sono drogati, non puoi rivolgergli la parola e a volte neanche passargli davanti, perchè in preda agli stupefacenti sono violenti, basta vedere cosa è accaduto al giovane di Alatri che è stato ucciso da un drogato avanzo di galera che non è stato trattenuto in carcere!! facciamo che dargli un premio a questi coltivatori, iscriviamoli ai “coltivatori diretti”!!

  2. Quando si lasciano leggi da “interpretare”, questo è quello che succede! E’ chiaro che tutto questo è voluto.

  3. Non va bene esagerare, gwen, “metà dei giovani sono drogati” ma cosa dici? Ben altra gente dovrebbe stare in galera, gente pericolosa, che non riconosci per strada come tale, vanno in giro ben vestiti e non si drogano. Io di quelli ho molta paura.

    • Dico la realtà dei fatti… si faccia un giro nei vicoletti interni a Via Fontan a Bussoleno, dalle 22,00 a mezzanotte, nelle serate estive… sulla Via Fontan ci sono le famigliole che comprano il gelato ai bimbi, nei vicoletti interni i gruppi di giovani drogati e pure alcolisti, che fumano talmente tanta droga che passando c’è più puzza che passando davanti ai coffee shop di Amsterdam, e oltre a drogarsi e bere fiumi di alcool, imbrattano la via lasciando ogni sorta di rifiuto, comprese le bottiglie di vetro, e imbrattano i muri di case abitate con scritte orribili… e l’anno scorso tenevano anche un paio di pitbull slegati, così che se si passava a passeggio con il cane al guinzaglio, si rischiava di farselo sbranare!! questo è il triste ritratto di Bussoleno, che tutti fanno finta di non vedere, ma non è di certo l’unico paese della valle o del Piemonte o dell’Italia o del mondo ad essere ridotto così!! di sera d’estate in certe zone fa paura a passare… e ripeto, se l’assassino del giovane di Alatri fosse stato trattenuto in galera per possesso di droga che spacciava, quel ragazzo forse sarebbe ancora vivo… troppo buonismo ha cresciuto una generazione corrotta e senza valori, e così anche nei nostri piccoli paesi c’è da avere paura a fare due passi dopo una certa ora…

      • Se il giovane si stordisce con alcool, cannabis e droga non pensa e non si accorge di quello che lo circonda, di come il sistema lo sta fregando, sul lavoro e su tante cose dello stato sociale e sulle pensioni che in futuro spariranno. Il buonismo poi è ipocrisia di facciata perché se lo beccano a guidare nelle condizioni in cui si trova addio patente e se per disgrazia ha un incidente il sistema lo disintegra. Quindi giovani e diversamente giovani divertitevi pure ma le porcherie lasciatele stare . Feve furb per piesì. Sempre svegli per evitare fregature.

  4. CHE SCHIFO in Italia si proteggono sempre i delinquenti e chi e’ piu’ serio invece paga.
    Basta sgarrare di una minima cosa per finire nella cacca, poi uno che spaccia droga viene visto come un santo.
    Ma dove viviamo?

    • Viviamo in Italia, l’ha detto lei! La legalità non viene quasi mai fatta rispettare, tranne se c’è da multare qualche operaio/impiegato che non arriva a fine mese o perchè no qualche pensionato con la pensione minima che deve andare a mangiare alla caritas… mentre il giovanotto che “arrotonda” lo stipendio vendendo droga non viene punito… e non è l’unico reato che resta impunito o che viene punito con pene troppo buoniste… infatti viviamo in un Paese dove c’è un tasso di femminicidi, furti, truffe, violenze etc… spaventoso, perchè i delinquenti sanno comunque che pagheranno poco o niente i loro reati… e le famiglie serie che combattono per tirare avanti in mezzo ad una crisi spaventosa, e che avrebbero bisogno di aiuto, non ricevono nulla a meno che non stiano per morire di fame, mentre in Paesi come la Germania, per due anni viene garantito un importo di disoccupazione pari a 1300,00 euro mensili più il pagamento dell’affitto dell’abitazione in cui si vive, ed è lo Stato che ti propone dei lavori alternativi; ovviamente se se ne rifiutano più di 3, si perdono questi privilegi e mi pare pure logico… qua invece un po’ per volta ci fanno morire di fame, non possiamo più uscire di casa per la delinquenza dilagante anche dei giovani locali che si drogano e bevono e girano per le strade con i pittbul slegati, ma se un giovane coltiva droga per spacciare va a finire che gli danno pure il primo premio!!

    • Si informi prima di parlare!… ci sono molti delinquenti in giro a piede libero…ma delinquenti veri! Questo non può essere chiamato delinquente perché lui coltivava legalmente (NON FACENDO MALE A NESSUNO) per se stesso, per la sua saluta… per quello chiamata marijuana medica… quindi uno prima di parlare si deve informare, SEMPRE!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.