SULL’A32 NIENTE PEDAGGIO PER IL PERSONALE SANITARIO E LE ASSOCIAZIONI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla SITAF

SUSA – Nel contesto dell’emergenza sanitaria in corso, la Sitaf comunica l’esenzione dal pagamento del pedaggio in favore del personale sanitario e delle associazioni di volontariato impegnati nel contrasto all’epidemia da Coronavirus che hanno necessità di muoversi per motivi di servizio legati all’emergenza, anche con veicoli diversi dalle ambulanze e automediche di soccorso.

Pertanto dal 3 aprile e fino al termine dell’emergenza sanitaria, il riconoscimento dell’esenzione dal pagamento per gli operatori sanitari avrà luogo con le seguenti modalità:

  • Coloro che sono sprovvisti di Telepass devono compilare il modello di autocertificazione (Allegato 1) da cui si evince l’impegno dell’interessato nell’ambito dell’attività di contrasto al Covid-19 e trasmetterlo all’indirizzo e-mail istituita dall’Aiscat (agevolazionecovid19@aiscat.it), con l’indicazione del tragitto di andata e ritorno per il raggiungimento della struttura ospedaliera.
  • Coloro che sono sprovvisti di Telepass devono dichiarare al personale di esazione pedaggio di essere degli operatori sanitari impegnati nell’emergenza Coronavirus che stanno raggiungendo la sede della struttura ospedaliera oppure che stanno rientrando al termine della propria prestazione; l’esattore emetterà un rapport di mancato pagamento  di cui l’operatore sanitario potrà richiedere l’annullamento, inviando una richiesta anche se cumulativa, con scadenza quindicinale, all’indirizzo e-mail agevolazionecovid19@aiscat.it corredata dal modello allegato di certificazione (Allegato 2) da cui si evince l’impegno dell’interessato nelle attività di contrasto al Covid-19.

Il riconoscimento dell’esenzione dal pagamento per le associazioni di volontariato avverrà con le seguenti modalitá:

  • Per le ambulanze e automediche, l’associazione di volontariato deve compilare l’apposita autocertificazione presente sulla piattaforma web, ad oggi utilizzata per i transiti rientranti nelle fattispecie previste dalle circolari del MIT.
  • Per gli altri veicoli delle associazioni operanti per servizi collegati all’emergenza sanitaria, l’associazione interessata deve inviare l’apposito modulo di autocertificazione (Allegato 3), comprovante l’impegno nell’ambito delle attività di contrasto all’epidemia all’indirizzo e-mail istituita dall’Aiscat (agevolazionecovid19@aiscat.it).

Le informazioni sull’iniziativa e i rispettivi moduli per le autocertificazioni sono disponibili sul sito web della Società all’indirizzo www.sitaf.it oppure presso il Centro Servizi/Punto Blu di Susa contattando il numero telefonico 0122-621775 e scrivendo un e-mail all’indirizzo centroservizi@sitaf.it.

I TRE MODULI DELLE AUTOCERTIFICAZIONI

Autocertificazione per agevolazione pedaggio Operatori Sanitari Covid-19 (01)
Autocertificazione per agevolazione pedaggio Operatori Sanitari Covid-19 (02)
Autocertificazione per agevolazione pedaggio Operatori Sanitari Covid-19 (03)
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.