VALSUSA, TRAGEDIA DELL’AUTOSTRADA: 31 INDAGATI PER OMICIDIO COLPOSO, TRA AUTOMOBILISTI E SITAF

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SALBERTRAND – La Procura di Torino ha indagato 31 persone per il maxi tamponamento a catena del 13 febbraio lungo l’autostrada A32 Torino-Bardonecchia, poco prima della galleria di Serre La Voute nel territorio di Salbertrand. L’iscrizione nel registro degli indagati è un atto a tutela delle persone coinvolte nell’inchiesta, perché  consente agli interessati di poter nominare un consulente di parte.

Sabato 13 febbraio 2021 una ventina di vetture furono coinvolte nel tamponamento: una  giornata tragica, con numerosi feriti e due morti (Michellanna Giachino, 71 anni, e il giovane valsusino Francesco Armentaro, 37 anni).

Tra gli indagati della magistratura torinese, con l’accusa di omicidio colposo, ci sono 6 dipendenti della Sitaf (che hanno il compito di coordinare il settore viabilità, l’attività dei mezzi spargisale nei mesi freddi e delle imprese che si occupano della manutenzione di quel tratto di autostrada), 21 automobilisti e 4 autisti dei mezzi spargisale.

I pm Fabiola D’Errico e Giorgio Nicola hanno inviato a tutti gli indagati l’avviso a comparire per il 28 maggio. Altri inviti a comparire sono stati inviati a parenti delle vittime e ai feriti. In quella data sarà conferito l’incarico per la consulenza tecnica del tribunale: l’ingegnere scelto, dovrà verificare le reali cause della tragedia: da una parte c’è chi segnalava le precarie condizioni dell’autostrada, dall’altra l’eccessiva velocità di alcuni automobilisti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

9 COMMENTI

  1. Come agisce la legge Italiana, finirà che gli automobilisti dovranno pagare i Sitaffoni and company..or tutto a tarallucci e vino!!! Non vedo l’ora di leggere il pippone della “genia” incompresa di Elisabetta……..

  2. Dante71, Gabriele 2 , Curiosità, dovrebbero essere bloccati, non servono assolutamente a niente per i vari commenti sugli articoli. Grazie e provvedete.

Rispondi a Dante71 Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.