TRAGEDIA DI CONDOVE: LA PROCURA CHIEDE 15 ANNI DI CARCERE PER L’OMICIDIO DI ELISA FERRERO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Elisa Ferrero è stata uccisa il 7 luglio a Condove

CONDOVE – La procura di Milano ha chiesto la condanna a 15 anni e 6 mesi di carcere per Maurizio De Giulio, l’uomo che il 9 luglio 2017 uccise alla rotonda sulla statale la giovane Elisa Ferrero (27 anni): l’uomo travolse con il suo furgone la moto su cui era a bordo la ragazza, condotta dal fidanzato Matteo Penna. Lei morì sul colpo, mentre il ragazzo rimase in coma per diversi mesi.

Un inseguimento spericolato nato da una semplice “discussione” stradale per un sorpasso, culminato con la tragedia e l’omicidio volontario. Questo è il reato di cui è accusato De Giulio, che ha già ottenuto di essere processato con rito abbreviato (che prevede lo sconto di 1/3 della pena in caso di condanna).

I giudici milanesi emetteranno la sentenza lunedì 26 novembre. Il processo è stato spostato da Torino a Milano perché un vice-procuratore onorario di Torino è un parente della vittima e l’imputato aveva chiesto il trasferimento di tribunale per incompatibilità.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

17 COMMENTI

  1. penso che concedere il rito abbreviato per un reato di queste caratteristiche,,,, accertato da tutti i possibili rilievi tecnici ,confessato, gia’ iterato in recidiva, sia uno dei tanti limiti ed incongruenzqa del codice di procedura penale.
    perchè regalare 5 anni di sacrosanta detenzione quando l’imputato non sarebbe mai ricorso in appello viste le risultanze inoppugnabili del primo grado? questo delinquente potrebbe , con gli sconti per buona condotta e quanto altro, tornare in libera e pericolosissima circolazione sulle strade tra meno di 10 anni.
    Follia e insensatezza della legge.

    • E quelli che violentano ammazzano e bruciano il corpo di una donna piccola o grande che sia come la mettiamo che dopo 3 anni o 5 sono fuori…..anche li ergastolo ……

  2. La pena comminata non è proporzionata all’avere tolto la vita ad una giovanissima donna per una futile discussione. Ci vuole l’ergastolo, spero che non finisca così…

  3. Hai perfettamente ragione.
    Il rito abbreviato non è nato per favorire la giustizia, ma per far risparmiare soldi allo stato, anche con i
    reati più odiosi e rivoltanti, come questo.

  4. Mandarlo nel carcere peggiore che c’è in Siberia dove li prima o poi ti suicidi e pentirsi non serve a nulla. Paese di m l’Italia dove nn si rispetta il dolore dei vivi e di chi è morto

  5. Non pago di quello che ha fatto ha pure chiesto il trasferimento di tribunale per incompatibilità….
    È lui ad essere incompatibile con la società civile
    Lui è la sua famiglia devono andarsene e non farsi mai più rivedere, dovrebbe donare tutto ciò che possiede alle famiglie che ha distrutto senza motivo
    Un gesto del genere non ha scusanti, solo quelle bestie dei terroristi usano le auto per uccidere e questo signore per un litigio ammazza due giovani come bestie….ma cosa voleva fare, e se avesse guidato un autotreno ne uccideva a decine?

    Complimenti anche all’avvocato che Invece di rimettersi alla clemenza della corte le ha provate tutte per farlo stare in libertà!

    Spero che una volta fuori, tanto purtroppo uscirà presto, l’unica cosa che gli facciano guidare sia la macchina a pedali della PegPerego

  6. Ogni volta che passo davanti al luogo dell’incidente non posso fare a meno di lasciare un pensiero e una preghiera a quella povera ragazza e al suo ragazzo che si e’ salvato ma chissa’ in che condizioni .E ora questo omicidio intenzionale con l’aggravante della ferocia viene , con rito abbreviato , portato a 15 anni non e’ giustizia ,meriterebbe l’ergastolo ma oramai la giustizia in ITALIA e’ inesistente grazie alla maestria di avvocati che riescono a ribaltare le situazioni piu’ indicibili e magistrati compiacenti. Auguri a tutti noi sperando di non trovare mai sulla nostra strada criminali di questo genere che si trasformano in mostri per un nulla e dove con l’aumento di droghe , alcool e telefonini la nostra sicurezza peggiorera’.

    • Perché, sui social c’è meno aggressività? Quelli che passano le giornate a giudicare e buttare merda su tutto e tutti sono forse meglio? Quelli che insultano avvocati, giudici, famiglia o augurano la Siberia e il suicidio pensano forse di essere meglio di lui? Bleah, che schifo.

  7. Io l’ho conosciuto, mi è sempre sembrato una brava persona, disponibile, empatico, mai collerico. Ha chiesto il rito abbreviato perché le prove sono schiaccianti. Se gli daranno la pena che il PM ha chiesto, dei 15 anni 5 gli saranno tolti subito per via del rito abbreviato. Ne restano 10..ma gli anni di carcere non sono anni solari da 12 mesi cadauno; sono anni che, se stai buono, diventano di 7 mesi. Ogni anno ti risparmi 5 mesi di galera se sei buono… In pratica dopo che ne ha fatti 8 se è stato un soggetto buono la pena è praticamente finita. Ma c’è altro, quando ha scontato 1/3 della pena datagli (10 : 3 = 3,333) cioè i primi tre anni..Lui può chiedere permessi ed uscire. Ma c’è altro i giorni di carcere che sta facendo oggi vanno scalati dalla condanna, siccome non andranno in appello per via del rito abbreviato, Appena la condanna diventa esecutiva si fanno i conti e…se ha già fatto dentro tre anni, cominciano subito i permessi. Credo fosse incensurato e quindi questo conta…Tutto sommato alla fine del ragionamento, la differenza tra uccidere una persona, distruggere un paio di famiglie, nel nostro sventurato Paese è solo più un fatto morale. Se fosse accaduto in Paese anglosassone , con l’aggiunta del fatto dell’ alterazione ( presunta) da alcoolici) si prendeva 20 anni senza appello e senza sconti. Quindi, parenti e amici siate sereni. ha 51 anni a 55 al massimo è di nuovo in giro con un nuovo furgone.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.