VALSUSA TRAIL, LA CORSA DEI 500 SUI SENTIERI DELLA SACRA: DAGOSTINO VINCE LA HERO MARATHON

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA VALSUSA TRAIL

CHIUSA SAN MICHELE – Stefano Dagostino, durante il giorno fa il gommista, tutte le sere si allena e da quest’anno alla domenica vince pure le gare! È lui il vincitore della Hero Marathon di 42 km disputatasi sabato scorso a Chiusa San Michele.

Sabato 2 giugno, la giornata è molto bella, finalmente con il sole che scalda questa prima edizione estiva del Valsusa Trail, giunto al 6° anno e finora disputatosi sempre a inizio novembre in condizioni climatiche avverse.

Fin dall’alba c’è un’animazione frenetica presso il villaggio allestito nei campi sportivi vicino alla chiesa, dove è fissato l’arrivo. Nell’area attrezzata dai volontari del Valsusa Running Team ci sono spazi anche per il ristoro, per i massaggi del Medical Lab, per gli stand di materiale sportivo, per le docce: un vero e proprio villaggio autonomo.

Alle 8.15 partono gli atleti che partecipano alla Hero Maraton: 42,2 Km e 2800 metri di dislivello lungo i sentieri della Sacra. Alle 9,30 al via ci sono gli atleti della 21 KM e della 9 KM. In totale i partecipanti sono circa 500.

Nella Hero vince un promettente giovane atleta del Valsusa Running Team, Stefano Dagostino con il tempo di 4h55’10” che precede di quasi 10 minuti il vincitore dello scorso anno Ezio Sardanapoli (ASD Valli Lanzo) giunto insieme a Andrea Matteucci (Bergteam). Al 4° posto Stefano Marzolino (Atletica Susa A.Aschieris), e poi a seguire Olivier Valla (UltraTAAAAAC Team), Francesco Zucconi (Giò 22), Paolo Pajaro (Bergamo Stars), Marco Gozzano (GS Interforze), Salvatore Scardamaglia (GS Moncenisio), Alessandro Canepa (US San Michele). Classifica Hero Marathon Femminile: 1° Chiara Bertino (Podistica Torino) 5h 31’59”, Elisabetta Negra (Team Scott Inrun), 3° Federica Vergano (Cral Piemonte).

Nella 21 km maschile si impone Manuel Bortolas (Podistica Torino) in 1h49’51”, precedendo Andrea Fornero (ASD Sportification), Francesco Argenio (Cral GTT), Emanuele Falla (Valsusa Running Team),
Salvatore Calderone (Cus Torino), Alessandro Civitello (Bergteam), Giorgio Pulcini (ASD Sportification), Franco Bertone (Infernotto), Andrea Gulisano (VRT), Daniele Gambone (VRT).
In campo femminile, sempre nella 21 Km, la vittoria va a Paola Pezzoli (ASD Carvico) in 2h17’52” che precede Elisa Agli (Atletica Valpellice), Tatiano Sammartano (Anatre Selvagge), Lara Masperone (VRT), Cristina Usseglio (Des Amis).

Ne trail di 9 km, la vittoria va a Daniele Gallon dell’Atletica Canavesana che si impone in 49’44” e riesce ad avere la meglio su Luca Gronchi (VRT), Aldo Allamano (VRT), Stefano Giaccoli (Podistica Tranese), Fabio Cantanna (Giò22), Mattia Cardello (VRT), Massimo Roberto (US San Michele), Luca Clerico (VRT), Loris Maderno (Scott Sumin). In campo femminile si impone Lorena Casse del VRT.

Una manifestazione organizzata bene, senza tralasciare nessun dettaglio. Dalla pulizia dei sentieri che prende davvero tanto tempo, alla sicurezza gestita con le associazioni locali, dai ristori e all’assistenza degli atleti. La macchina organizzativa impiega circa 150 volontari che dedicano il loro tempo con passione per la riuscita dell’evento e per dare lustro e prestigio ai nostri luoghi, così belli. A capo di tutto c’è Gabriele Abate che nell’ultima settimana dorme poche ore, per poter seguire tutti i dettagli e coordinare al meglio l’organizzazione. Ma dopo tanta fatica, c’è la soddisfazione di aver fatto le cose per bene con l’aiuto di tanti amici, e di aver regalato delle belle emozioni ai concorrenti, alle loro famiglie e agli spettatori. E di aver voluto bene alle nostre montagne e ai nostri paesi!

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.