VALSUSA, TRE AMICI RIPARANO IL BIVACCO IN MONTAGNA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

SAUZE D’OULX – Sognatori. Avete mai pensato di rimettere in sesto un luogo abbandonato per renderlo accessibile a chi ne avesse bisogno? Fulvio, Luca e Sergio sì. Questa è la storia di tre amici, che hanno deciso di riparare e rendere fruibile il bivacco abbandonato presente sullo skilift di Costa Piana, al Monte Genevris. Un gesto da perfetto clima natalizio, dove amore per la natura e condivisione sono gli elementi portanti di questa storia.

Il nostro obiettivo è quello di offrire un punto di riparo e ristoro per tutti coloro che utilizzano il comprensorio del Genevris per attività di escursionismo fuoripista – spiegano – Sono state riparate le finestre, una sedia, abbiamo costruito un tavolo e ripulito il pavimento. Presto aggiungeremo una tovaglia di plastica, un paio di posters e qualche genere di conforto“.

I tre amici (Fulvio Steiner e Luca Costanzo e Sergio Camolese ndr) specificano che il rifugio è accessibile a tutti, purché venga lasciato nelle condizioni di partenza, come richiede la regola non scritta della montagna. Rifugio che adesso ha anche un nome. “L’abbiamo soprannominato Trivacco perché i pazzi sognatori sono tre ed avrà presto anche un logo un po’ copiato (Trivago permettendo) e un cartello/insegna“.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.