BUSSOLENO, UOMO DANNEGGIA AUTO IN STAZIONE: DENUNCIATO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BUSSOLENO –  Gli agenti Polfer hanno denunciato un quarantenne algerino e senza fissa dimora per danneggiamento. L’uomo, alcuni giorni prima, aveva rotto il finestrino e aperto il vano porta oggetti di un’auto parcheggiata nel piazzale della stazione ferroviaria. I poliziotti, grazie alle immagini estrapolate delle telecamere di sicurezza, hanno individuato l’autore dopo pochi giorni nella stazione di Oulx, con indosso ancora gli stessi indumenti.

I poliziotti l’hanno portato in commissariato a Bardonecchia e a seguito della perquisizione è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish. L’uomo, privo di documenti, è stato denunciato per il reato di danneggiamento e possesso di sostanza stupefacente, inoltre è stato consegnato all’Ufficio Immigrazione per regolarizzare la sua posizione sul territorio nazionale.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

37 COMMENTI

  1. „Dobbiamo dare l’esempio concreto di una cultura dell’accoglienza, che sia integrale. Una cultura dell’accoglienza deve mettere tutto al centro, l’accoglienza come un nostro valore, a 360 gradi, e che sappia misurarsi con la sfida della globalizzazione, quest’accoglienza. Quella sfida che porta con sé, com’è ovvio, anche maggiori opportunità di circolazione delle persone, perché nell’era globale tutto si muove. Si muovono i capitali, si muovono le merci, si muovono le notizie, si muovono gli essere umani. E non solo per turismo. E i migranti oggi sono l’elemento umano, l’avanguardia di questa globalizzazione. E ci offrono uno stile di vita che presto sarà uno stile di vita molto diffuso per tutti noi, loro sono l’avanguardia di quello… dello stile di vita che presto sarà uno stile di vita per moltissimi di noi.“ Cit. Laura Boldrini

    • E perché la signora Boldrini non se ne prende qualcuno a casa sua? Non vi siete resi conti in che situazione drammatica e l Italia? Tutti ben pensanti, tutti caritatevoli, tutti buonissimi l importante e che siano sempre gli altri a caricarsi i fardelli E se questo è un buon metodo di accogliere, beh, a noi non piace. Spero sempre che nessuno dei miei famigliari, fratelli, nipoti, ecc, possa incontrare questi spacciatori, venditori di morte, e mi auguro che le leggi possano cambiare e non in favore dei delinquenti

      • Perché ti scaldi tanto? sono forse ospiti a casa tua, oggi? La legge punisce i delinquenti allo stesso modo, a prescindere dal colore della pelle o dalla provenienza geografica. Il problema piuttosto è chi vorrebbe punirli per la provenienza o il colore della pelle e non per quello che fanno o non fanno. Questo si chiama razzismo.

        • Caro STAY, nessuno si sta scaldando tanto come dici tu,intanto se proprio ci tieni a saperlo ,io ho anche sfamato qualcuno dei migranti, e tu l hai forse già fatto?Ma se questo l hanno trovato con degli stupefacenti è chiaro che spacciava o no?Io non guardo se uno è nero o giallo o bianco , qualsiasi delinquente va punito, quindi prima di dare giudizi affrettati , leggi e cerca di capire quello che leggi, scusa ma credo che nessuno di buon senso sia a favore di spacciatori o delinquenti,siamo per la gente debole, onesta,e, non credo che nessuno di noi possa, un giorno essere contento se qualche amico, o parente si droghi, anche solo con quelle leggere Poi visto che tu sei cosi caritatevole, vai a dare una mano alla Caritas, cosi magari le cose le vedi dal vivo, cheè sempre meglio che vederle in televisione, e allora oltre ai migranti vedrai anche tanti italiani e già che ci sei porta anche qualchebusta della spesa, piena però
          Tanti auguri e mi auguro che le brutture di questo mondo tu possa sempre e solo vederle in televisione

          • La maggior parte di delinquenti, spacciatori, evasori e mafiosi sono italiani. Ma tu sei qua a insinuare che se un immigrato è un delinquente allora lo sono tutti. Riprova e controlla, magari con la pratica riuscirai a limare i tuoi pregiudizi.

          • Penso Stay, che non riesci a capire cio che leggi. Nessun pregiudizio, amo soltanto dire che i delinquenti, italiani e non vanno puniti, non fraintendere, per favore.. Avrai capito? Boh….

          • Veramente, come da oggetto dell’articolo, è stato giustamente punito in proporzione al reato commesso. Quindi proprio mi sfugge cosa tu stia qua a dire, a parte fare insinuazioni dal profumo razzista.

  2. Quanti commenti insensibili! Se invece di puntare il dito contro, la gente di Bussoleno avesse dato un’occupazione, un’auto e un sostegno psicologico ed economico a questa giovane e operosa risorsa, questo fatto non sarebbe ovviamente accaduto. E’ evidente che quanto successo alla stazione di Bussoleno sia una manifestazione esemplare di un notevole disagio interiore, frutto di una società che dimentica i più deboli. Voi bussolenesi visto che avete questa fortunata occasione, dovete accogliere, integrare e farvi promotori di una società finalmente migliore!

    • @RadicalSognatore
      Ma tu sei fuori!!! Con tutte le tasse che paghiamo allo stato dovremmo ancora sorbirci noi l’assistenza per questi NUMERI che lo stato stesso ha fatto entrare solo perché generano reddito a qualcuno??? Saremmo una società che dimentica i più deboli??? E magari gli diamo pure la macchina, così non rompono la nostra…
      Tu sei la manifestazione esemplare di una persona che vive sulla luna, tra le fiabe, che deve svegliarsi e cercare di capire come mai quel ladro era qui…

    • Tutti dovremmo farci promotori di una società migliore, a prescindere da questa notizia. I reati vanno puniti in quanto tali, non in base alla nazionalità, perchè altrimenti si cade nel reato di razzismo condannato dalla Costituzione, in quanto in Italia non c’è distinzione di etnia, o forse , sarebbe meglio dire che non dovrebbe esserci. I reati non vanno condonati ma la punizione deve essere uguale per tutti, a prescindere dalla provenienza.

      • Infatti non è questione di nazionalità. L’altra settimana si è detto di tutto contro quell’italiano che era stato beccato a Susa con l’eroina nel cruscotto. Solo che lì non si è accesa nessuna lampadina… prova a toccare l’algerino e si scatenano i buonisti perbenisti e compagnia bella. Questa differenziazione di trattamento si chiama per l’appunto razzismo!

        • C’è una sottile differenza. L’italiano spacciatore viene caricato di merxa in quanto spacciatore, ovvero per ciò che fa o ha fatto, lo straniero invece in analoga situazione viene caricato di merxa in quanto straniero, ovvero in base a ciò che è. Ciò che fa o ha fatto passa quasi in secondo piano, così come il fatto che i reati siano personali e non “di classe”. Questa è la nemmeno tanto sottile differenza tra un insulto e un insulto razzista.

  3. Solo uno…..? Basta passare le sera tra le 17 e le 19 per trovare gruppi di spacciatori e vandali in stazione a Bussoleno. Chi arriva col treno si gode un bello spettacolo. A partire da tutti quelli che prendono il treno per Susa a sbafo…alla faccia degli stupidi che pagano l’abbonamento…

    • Bravo vecchio profeta, ma come ben saprai, tutti bravi a pronunciare sentenze, poi sicuramente, nessuno di loro avrà mai invitato a cena, questi poveri Cristi. Quindi tutti per l accoglienza, tutti per l integrazione, l importante che siano sempre gli altri ad accogliere….. Son tutti molto, molto buoni, insegnano loro come ci si deve comportare, sembrano dei professori di psicologia, di sociologia poi sono i primi a defilarsi, quando la situazione diventa un po’ a rischio……. Ma speriamo che qualcuno di loro vedendo un mendicante, o migrante o chi in stato di necessità dia una mano e non soltanto paroloni, già triti e sentiti in televisione,…… Chissà….

    • Uno che scrive “vostre donne”, come se le donne fossero una proprietà di qualcuno, svela immediatamente e in una sola frase lo scarso livello culturale e il credo politico dello scrivente.

  4. Carissimo Stay, se veramente riesci a capire quello che leggi, io ho detto che non sono a favore di nessun delinquente, qualsiasi sia il colore della pelle, poi se invece ti intestardisci a comprendere le cose a tuo piacimento, allora cerca di rileggere. Nessuno ha detto che gli italiani non sono delinquenti, ho detto che tutti i delinquenti, indipendentemente dal colore della pelle vanno puniti e se riesci un attimo a capire e a non scaldarti tanto tu.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.