VALSUSA, VIETATO LO SCI: IL 15 FEBBRAIO PISTE CHIUSE, NUOVA ORDINANZA DEL MINISTERO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato oggi pomeriggio, domenica 14 febbraio, un provvedimento che vieta lo svolgimento delle attività sciistiche amatoriali fino al 5 marzo 2021, data di scadenza del DPCM 14 gennaio 2021. Lo ha reso noto l’Ansa pochi minuti fa.

Pertanto domani, lunedì 15 febbraio, non apriranno gli impianti a Bardonecchia e al Frais di Chiomonte, così come non apriranno a Pian Neiretto e neppure in Vialattea dal 20 febbraio.

“Il provvedimento – spiega il ministero della Salute – tiene conto dei più recenti dati epidemiologici comunicati venerdì 12 febbraio dall’Istituto Superiore di Sanità, attestanti che la variante VOC B.1.1.7, detta variante UK (Inglese ndR) e caratterizzata da maggiore trasmissibilità, rappresenta una percentuale media del 17,8% sul numero totale dei contagi”. “La preoccupazione per la diffusione di questa e di altre varianti del virus SARS-CoV-2” precisa il ministero “ha portato all’adozione di misure analoghe in Francia e in Germania”.

Appena appreso della firma dell’ordinanza che impone la non riapertura degli impianti il presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Flavio Roda, ha voluto prendere una netta posizione: “Ancora una volta la tempistica dell’informazione sembra non aver rispetto per gli italiani che lavorano – ha detto Roda -. La scorsa settimana il Cts ha dato l’ok alla riapertura delle stazioni adesso ci troviamo alle 19.30 della sera prima della riapertura con questa ordinanza che chiude tutto. Le stazioni hanno investito molto per preparare piste, assumere personale, per organizzarsi con gli albergatori. Sono stati investiti moltissimi soldi e ancora una volta il nostro mondo viene duramente penalizzato. Ci vogliono più serietà e più correttezza. Solo lo sci infetta?”.

Nel verbale del 12 febbraio, il Comitato Tecnico Scientifico, con specifico riferimento alla riapertura degli impianti sciistici nelle Regioni inserite nelle cosiddette ‘aree gialle’, afferma che “allo stato attuale non appaiono sussistenti le condizioni per ulteriori rilasci delle misure contenitive vigenti, incluse quelle previste per il settore sciistico amatoriale”.

“Il blocco dello sci di stasera per domani è gravissimo. La stagione è finita, per molti operatori che in questi istanti mi hanno confermato che non apriranno più. Il NO all’apertura degli impianti, arrivato in questi minuti, non trova d’accordo i Comuni montani, insieme a tutti gli operatori economici. Abbiamo buttato al vento milioni di euro in quest’ultima settimana. Uno spreco. Ora contiamo i danni. Che in settimana dovranno essere rimborsati con adeguati ristori. Per il personale serve immediatamente un’indennità, la cassa integrazione. Il Governo Draghi si attivi immediatamente”. Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

31 COMMENTI

  1. Vergognoso. Ma si rendono conto che queste non sono aziende publiche dove comunque lo stipendio arriva e per loro fare o disfare è sempre lavorare?
    Senza contare della presa per il c..o ai fruitori.
    Sono senza parole. Anzi. Vergognatevi e torniamo a votare.

  2. Voi non siete normali fate comprare i biglietti on linee per evitare gli assembramenti e poi il 14 sera alle 19:00 dite che gli impianti non aprono … ma andate a fanculo e mi chi li rimborsa i biglietti ?

  3. Qui siamo alla pazzia pura!! Organizziamoci e andiamo davanti al Palazzo della Regione Piemonte a Torino. Adesso basta, voto or rivoluzione.

  4. che adesso i politici mettano mano al loro portafoglio, perché non si può a poche ore dall’apertura chiudere tutto, c’è chi ha investito gli ultimi soldi che aveva, quindi che paghino i politici e il CTS. Comunque sono infami.

  5. Il governo è un organo collegiale se qualcuno al suo interno non è d’accordo con la decisione presa questa sera in merito alla chiusura degli impianti prenda una posizione al più presto o almeno abbia la decenza di tacere

  6. Ma perché ci crediate davvero alla bufala della riapertura ? Ma davvero?
    Lo sci riparte,la montagna ritorna a vivere, così titolavano i giornali in questi giorni .
    Sognatori svegliatevi !
    E da settembre che continuo a dire che la stagione che non è mai iniziata già finita.
    Grande soledarietá e rispetto per i lavoratori del settore..

  7. Valter marin !Ti ricordo che , in campagna elettorale , hai chiesto i voti , dicendo che avresti fatto gli interessi della Valsusa: datti da fare! Ti ricordo , che sei al governo del Piemonte, e che il tuo partito è al governo nazionale, òon ,tra l’altro, il Ministro per lo sviluppo economico.

  8. Pure il tuo cognome fà cagare “speranza”, ma riesci a capire quanti soldi sono stati investiti per questa ennesima riapertura!! E tu “fallito incompetente” alle 19 di sera blocchi tutto? Ma che cazzo serve Draghi? Eri con Conte, per rispetto verso l’ Italia non dovevi accettare la riconferma. “INCOMPETENTE”. Vi conviene tenere chiuse le sedi della “lega parassita” in Val di Susa. SPERANZA DIMETTITI È DIMEZZATI IL TUO STIPENDIO SCHIFOSO, COME TUTTI GLI ALTRI PARASSITI. BASTA , SVEGLIAMOCI.

  9. Mi spiace per quei lavoratori del settore, penso che non è corretto e irrispettoso chiudere tutto a poche ore dall’apertura,anche perché poi quando vedi le immagini delle città affollate ti accorgi che le regole non sono uguali per tutti.Tutti questi virologi, immunologi ,infettivologi sempre in TV a tutte le ore e anche loro si permettono di dirci cosa dobbiamo fare e oltretutto se uno li mettete assieme in una trasmissione televisiva si vedrebbe che la pensano diversamente ,sono già peggio dei politici. Premetto che io non sono una negazionista dell’esistenza del virus ,anche perché io l’ho avuto , però non si può fermare l’economia .

  10. Certo che essere in balia delle decisioni di un ministro sostenuto da 12 deputati e da un CTS di pseudo esperti é davvero da paese sottosviluppato! Ma dov’è finita la Lega che doveva sostenere i territori di montagna? E dov’è la voce dell’autorevole Presidente del Consiglio che lascia ad uno scellerato incompetente decisioni che gridano solo vendetta? E forse venuta l’ora di chiudere le frontiere agli imbocchi delle valli visto che neppure la Lega e stata capace di opporsi a tale scellerata decisione!!!

  11. Apertura degli impianti sciistici al 5 marzo….. potevano far che rimandarla al 15 di agosto…. ah…no in quella data si apriranno di sicuro le spiagge, senza se e senza ma.
    Vergognosa mancanza di rispetto e dimostrazione di incompetenza.
    Siamo rimasti ai tempi della rivoluzione francese, con questi politici che vivono in una dimensione completamente astratta rispetto alla realtà della gente normale: “se il popolo non ha il pane che mangi brioches”.

  12. speranza….pieddino inutile all’ Italia, vai a fare da zerbino a Putin…cosi ti trovi a tuo agio tra comunisti, dittatore ipocrita, e poi criticate il fascismo. Siete peggio di loro.

  13. Con il ministro Speranza,per giunta confermato, l’unica speranza rimasta e’ che non fallisca tutto il paese… Purtroppo si andra’ avanti cosi’. Le elezioni ormai sono proibite…

  14. Precisando che il governo è cambiato ma il ministro Speranza è sempre lo stesso ignorante che mantiene salda la sua poltrona ed in un ministero come quello della salute importantissimo in questo periodo . I presidenti di regione hanno protestato in coro , ma ovviamente non possono fare nulla di fronte ad un imbecille di ministro che è circondato da pseudo tecnici più imbecilli di lui ; anche il mio gatto sa che se ci si chiude tutti in casa il virus non potrà diffondersi e adesso sti imbecilli minacciano di chiudere anche le scuole una serrata totale . Mi vengono i brividi a tale pensiero e vorrei ricordare in primis a Ponzio Pilato Mattarella che gli Italiani sono pazienti e ancora pazienti ma quando finalmente si stufano e muovono sono veramente dolori .

  15. Sono contenta che il governatore sia allibito , si faccia valere e faccia aprire gli impianti.Ormai tanto non ci garantiscono la validita’ del vaccini contro le varianti, non ci dicono quante potrebbero essercene ancora, molte famiglie sono alla fame. Giusto seguire le regole ma le famiglie allora devono essere aiutate.Visto che non è andata per tanti così, purtroppo devo pensare che bisogna aprire in tutte le regioni.E’ normale che con le zone gialle poi i contagi aumentino, l’ essere umano e’ socievole per natura non si poteva certo pensare che per un periodo lungo potesse evitare i rapporti sociali.C’ e’ chi riesce a ridurli al minimo chi no.Dovevano investire nella sanità e non chiudere ospedali e ridurre il personale! E comunque dal post che mi e’ arrivato lor signori mangiano insieme a volte ….quindi loro possono e gli altri no? Sono immuni al contagio? Questo al momento risulta essere un virus molto contagioso non particolarmente mortale.L’ Ebola e’ un virus con altissima mortalita’.Mi pare una situazione diversa .Inoltre non tutti prendono il virus , ma buona parte delle persone e’ quasi costretta a non guadagnare.E il senso di tutta sta situazione quindi dov’ e’? Se X non si e’ mai ammalato e non prende il virus , perche’ deve trovarsi poi a andare alla Caritas?

  16. A questo punto concordo con chi ha detto che se non ci uccide il virus sara’ la fame a farlo. Ricordiamo pero’ che si guarisce anche da questo virus per fortuna.Premetto che non sono né pro né contro, semplicemente vedo che nonostante tutto nulla cambia, a parte l’ impoverimento delle famiglie.E non mi fa piacere.

  17. Mi ricordo l’ ultimo episodio di Harry Potter dove Voldemort dice’ Harry Potter e’ morto ….hi hi hi’ e poi Nevil Pacioc( non so se ho scritto giusto il nome) dice ‘ e con cio’…la gente muore tutti i giorni…ma lui restera’ sempre con noi ….’ Era un momento buio in quella storia e nonostante tutto quel ragazzo non si perse d’ animo. Purtroppo e’ cosi’ non
    è giusto ma e’ cosi….il virus va combattuto , ma la gente deve tornare a vivere e sperare e non sara’ mettendo fine all’ economia che torneremo a sorridere.

  18. Tra l’altro il ministro Speranza a suo tempo ha votato a favore del jobs act di Renzi che COI VOTI DELLA SINISTRA (mica quelli della destra) ha tolto ai lavoratori le tutele dell’art.18 e consentito il libero licenziamento.

    • La “sinistra” è piuttosto in cofusione: dicono che maschio e femmina sono categorie superate, che uomo e donna è la stessa cosa. Poi quasi vorrebbero far cadere il governo appena fatto perchè non ci sono donne.

  19. Siamo proprio ben messi!!! Chissà se qualcuno o speriamo tutti han voglia di far sentire le loro voci, e far rispettare i loro diritti. Io ormai sono vecchia ma spero che i giovani i lavoratori e tutti quelli che sono ingiustamente stati presi in giro si facciano rispettare. Cosa daranno da mangiare alle loro famiglie? Mi auguro che nessuno vada a votare al prossimo giro, tanto sono tutti asserviti alla politica, il Marin, Salvini, la Meloni, e insomma non si salva nessuno. Belle parole ma solo parole, perché avevano tutti la facoltà di farli cadere i governi e magari avere la pallida speranza di andare a votare(senza Speranza ministro) anche se ormai i politici non sono più credibili. Auguri ragazzi, auguri ai lavoratori vessati, e sempre più senza lavoro, auguri veramente a tutti voi, dovremmo avere nel nostro DNA la storia francese, loro si che i loro diritti li fanno rispettare. Augoroni

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.