VENAUS, UN SUCCESSO PER “SCALIAMO LE NOTE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

Riceviamo e pubblichiamo dalle SOCIETÀ FILARMONICHE DI BRUZOLO E VENAUS

VENAUS – Si è appena conclusa la quarta edizione del campus musicale “Scaliamo le note” organizzato dalle Società Filarmoniche di Bruzolo e Venaus con la direzione artistica del M° Carlo Campobenedetto. Il tutto si è svolto a Venaus dal 10 al 16 luglio con una formula nuova, più ricca ed  internazionale rispetto agli anni precedenti, cominciando dal direttore ospite, il M° Rafael Garrigòs Garcia.

Proveniente dalla Spagna, attualmente è docente presso il Conservatorio Professionale “Guitarrista José Tomás” di Alicante dove impartisce lezioni di Direzione Sinfonico – Corale, Informatica Musicale e Linguaggio Musicale, ed è il direttore dell’Unione Musicale di Santa Cecilia di Enguera (Valencia), e della Banda Sinfonica della  SociedadInstructivaUnión Musical de Tavernes della Valldigna (Valencia).

Inoltre, lavora come direttore musicale con la Società di Opera e Operetta “CompañíaLírica de Andalucía” con la quale ha diretto, tra le altre, le interpretazioni di operette come “El niño Judío”, “La Revoltosa”, “La Verbena de la Paloma”, “Agua, azucarillos y Agurdiente”. Con questi gruppi ha conseguito, tra gli altri, dodici primi premi in importanti concorsi musicali, ed ha eseguito dei tour di concerti in Italia, Francia e Portogallo. Come direttore ospite ha diretto numerose Bande ed Orchestre professionali ed amatoriali in numerosi paesi europei ed americani.

L’entusiasmo presente in questa edizione del campus è dovuto anche al motto che il direttore ospite ha trasmesso agli allievi presenti, quasi come un “grido di battaglia”: SCALIAMO LE NOTE… PER ARRIVARE ALLA MUSICA!

Il campus si articolava in diverse sezioni: un master di direzione, dal 10 al 15 luglio, un campus di perfezionamento strumentale, dal 12 al 16 luglio, e una master-class strumentale, il 15 luglio.

Il master di direzione, tenuto dal M° Rafael Garrigòs Garcia e rivolto a otto allievi, tra i quali uno proveniente dalla Spagna, comprendeva lezioni teoriche e pratiche e si è concluso sabato 15 luglio con un concerto nel quale gli allievi si sono alternati alla direzione della formazione composta dalle due Società Filarmoniche.

Il campus strumentale ha visto la partecipazione di ben 47 allievi, provenienti da tutto il Piemonte e di tutte le età, che hanno trascorso 5 giorni suonando e divertendosi assieme, migliorandosi e imparando grazie ai docenti che li hanno seguiti: Sarah Cibrario e Rosalba Montrucchio (flauto), Nelson Nuñez (oboe), Silvia Randazzo (fagotto), Erik Masera (clarinetto), Elias Di Stefano (sax), Lorenzo Bonaudo e Stefano Cocon (tromba), Gionata Chiaberto e Aldo Marietti (corno), Mario Bosco (trombone/euphonium/tuba), Fulvio Trudu (percussioni).

Il campus si è concluso domenica pomeriggio con un concerto diretto dal M° Rafael Garrigòs Garcia, che si è occupato della musica d’assieme.

Nella giornata di sabato si è svolta invece una master-class strumentale con docenti di rilievo internazionale: Roberto Baiocco (flauto), Luigi Picatto (clarinetto), Enea Tonetti (sax), Ivano Buat (tromba), Ugo Favaro (corno), Devid Ceste (trombone/euphonium/tuba), Sergio Meola (percussioni), Nelson Nuñez (oboe), Silvia Randazzo (fagotto).

Al di là dei numeri e dei conti, che è inevitabile fare a conclusione di una qualsiasi manifestazione, non si può che considerare “Scaliamo le note 2017” un vero successo su tutti i fronti: mesi di lavoro e riunioni, ma soprattutto una grande collaborazione e una vera squadra hanno prodotto solo buoni frutti. La miglior risposta sono sicuramente i visi sorridenti dei bambini e ragazzi del campus strumentale, le lacrime dell’ultimo giorno (non solo dei bambini…), le parole di ringraziamento di chi ha appena iniziato il suo percorso musicale o di chi sono anni che “vive la musica” ma non ha paura a rimettersi in gioco, l’abbraccio di nuovi amici spagnoli o la presenza ormai consolidata della famiglia “dei camperisti” che non perdono un campus.

Troppe emozioni da descrivere ma che sicuramente rimarranno nel cuore di ognuno di noi, augurandoci di continuare su questa strada il più a lungo possibile.

Concludiamo con i dovuti ringraziamenti al Comune di Venaus e di Bruzolo, all’ANBIMA Torino, a Merula Express, a tutti i docenti, a coloro che hanno partecipato ai concerti, al M° Carlo Campobenedetto e un immenso GRACIAS a Rafael Garrigòs Garcia, per il suo entusiasmo contagioso!

Non ci resta che darci appuntamento per l’anno prossimo: VAMOS!!

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.