VIDEO / CHECCO ZALONE IN VAL SUSA? NEL FILM SI OCCUPA DEGLI ESPROPRI DELLA TAV

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image
di CORINNE NOCERA

Con alcune belle immagini della Sacra di San Michele e di un paesaggio tipicamente montano, c’è anche la Valsusa in “Quo Vado”, il nuovo film di Checco Zalone: dopo aver incassato 7 milioni di euro solo venerdì scorso, il primo giorno di programmazione, il comico barese sta spopolando in tutte le sale italiane.
Checco, il protagonista della pellicola, è un impiegato dell’ufficio Caccia e Pesca di Bari che con un cambio delle leggi a sfavore delle provincie, è costretto a scegliere tra la perdita del posto fisso o un trasferimento: pur di salvare il suo lavoro, l’uomo viaggerà per l’Italia, dalla Puglia a Lampedusa, poi in Valsusa e Sardegna, per arrivare addirittura in Norvegia.
“Mamma, non stare in pensiero per me! È bellissimo qui, mi hanno mandato in Val di Susa!”, con queste parole la nostra valle è stata inserita nel film: un divertente Zalone che corre in una montagna incontaminata, con a seguito una capretta, una prima ripresa della Sacra di San Michele, monumento simbolo del Piemonte e due anziani signori in una baita, contrari alla linea Tav.
“Noi non vogliamo l’alta velocità qui, né!”, risponde il vecchietto quando Checco, impersonando un addetto incaricato di eseguire gli espropri per la tav, gli comunica la brutta notizia.

GUARDA IL VIDEO:

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.