VIDEO DENUNCIA: SUSA E IL DEGRADO NEL CENTRO STORICO – ECCO LA CASA/DISCARICA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SUSA – Un video di Biagio Mele denuncia la situazione di degrado nel decoro urbano di Susa. Nella zona del centro storico, in via Rocciamelone, nell’indifferenza generale c’è una vera e propria discarica a cielo aperto, dento un’abitazione abbandonata. Ma non solo: alcune aree sono sporche e trascurate. Altro aspetto, non di poco conto, riguarda i tombini otturati, con terra ed erbacce dentro, che provocano inevitabilmente gli allagamenti delle strade, come avvenuto proprio a Susa recentemente.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Non è l’unico esempio di degrado…percorrendo Via Francesco Rolando, Via Palazzo di Città, nonchè i vari vicoli che collegano queste due vie, capita di imbattersi in case ormai abbandonate da anni, dove si intravedono cortili che sono vere e proprie discariche…bisognerebbe bonificare e chiudere queste aree, e sarebbe ancora più bello se venissero acquistate e ristrutturate, perchè molte case ristrutturate nella stessa zona sono tornate ad essere abitabili e anche molto belle…è un peccato enorme che un centro storico di una città che dovrebbe essere turistica vista al vicinanza al confine e visti gli antichi resti romani, offra poi degli squarci di squallore che non fanno certo bella pubblicità a Susa e all’Italia…. il primo squallore, i francesi che scendono dagli autobus in Piazza della Repubblica, se lo trovano subito di fronte ai giardinetti, dove c’è un’abitazione così fatiscente, scrostata etc…che dà subito al turista una pessima immagine…sarebbe auspicabile investire per riattare queste vecchie abitazioni che oltre tutto si trovano in centri storici davvero affascinanti se non lasciati decadere come mostra il video di questo articolo.

  2. Naturalmente anche gli antichi resti romani andrebbero valorizzati, prima di tutto togliendo erbacce, immondizie etc…,poi segnalandoli meglio con cartelli pubblicitari e infine organizzando magari un “museo all’aperto” con visite guidate almeno nell’estate, come fanno a Briancon per valorizzare le fortezze che la circondano… invece ci sono quegli scavi di fronte alle Scuole Medie che sono quanto di più squallido esista: 4 muri vecchi pieni di erbacce, senza nessun pannello esplicativo….e per es. per raggiungere l’arena romana piuttosto che l’acquedotto romano, non è che il sentiero sia esattamente pulito e ameno, oltre al fatto che spesso i turisti non sanno nemmeno dove devono andare…. così si spreca un’occasione di entrare nei circuiti turistici, legando i resti romani di Susa perchè no per es. a visite guidate della Città di Torino…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.