VIDEO / SENEGALESE VA IN BICI IN AUTOSTRADA TRA RIVOLI E LA VALSUSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Video da Facebook

 

RIVOLI / AVIGLIANA – Sta facendo il giro dei social network un video curioso.

Un senegalese ha percorso in bicicletta un tratto lungo l’autostrada tra Rivoli e la Valle di Susa, fino ad Avigliana. Il fatto è avvenuto ieri. L’uomo, come se nulla fosse, andava in bici in tangenziale con le cuffie nelle orecchie. La polizia l’ha scortato è accompagnato alla prima uscita disponibile, in modo da evitare incidenti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

30 COMMENTI

  1. Mi sento di dire che al di fuori del caso di questo IMBECILLE in bicicletta NON SONO DA MENO I COMMENTATORI DEL VIDEO e se son poliziotti SONO DOPPIAMENTE PERICOLOSI, aspetto con ansia smentita. DELLE LORO IDEEE E CONSIDERAZIONI NE POSSIAMO FARE A MENO

    • Perché non provi ad andarci tu in bici in tangenziale ? Lo sai che come minimo ti ritirano la patente ( sempre se ce l’hai) anche se in bici? con conseguente sanzione e accessori vari?

  2. Direi che la pericolosità dell’azione oltre al fatto che questa gente non sappia nemmeno come comportarsi in Italia mi fa pensare che qualcosa in questo paese lo stiamo sbagliando eccome…altro che integrazione

        • Complimenti! una risposta che denota una elevazione culturale che non è da tutti! Ci vuole per lo meno una laurea in letteratura per esprimersi così bene… Mi chiedo io cosa significhi che il commento è in moderazione, perchè se una redazione pubblica simili offese e volgarità, c’è qualcosa che non funziona!!

    • Un certo tipo di becero razzismo è veramente infamante e disgustoso… il fatto che una persona sia cresciuta in un posto dove forse un’autostrada non l’ha mai vista e abbia poi rischiato la vita con la bicicletta, non ne fa un essere inferiore… ha sbagliato, speriamo abbia capito e gli sia stato spiegato il perchè, ma si ricordi che viviamo in un Paese dove ogni giorno persone sopratutto anziane prendono le autostrade e superstrade al contrario con l’auto causando morti…e non sono stranieri, sono italianissimi, legga cosa è accaduto la notte scorsa sulla Fipili in Toscana… e poi studi un po’ di biologia e di antropologia culturale, forse, pur nella sua ignoranza, riuscirà a comprendere che non esiste una “razza” superiore ad un altra, e che l’intelligenza non dipende dal colore della pelle, dalla forma degli occhi, dal luogo dove si nasce etc… è molto triste che nel 2017 ci siano ancora persone così ignoranti da credere che esista una razza ariana superiore, qualcuno che la pensava così in Germania, grazie a Dio, dopo aver massacrato più di 6 milioni di innocenti, è stato eliminato, ma purtroppo in certe menti malate questo germe è ancora vivo al punto da paragonare esseri umani tali e quali a noi a scimmie…l’unica vera scimmia che riesco a intravedere su questo sito, si fa chiamare Kobra, perchè evidentemente è incrociata con un serpente e ha la lingua biforcuta per offendere con insulti razzisti… ah, non si confonda, non sono straniera, sono bianca e con gli occhi azzurri, ma certi pregiudizi mi disturbano troppo!! Tra le mie migliori amiche ci sono nigeriane, congolesi, etc… persone generose e affabili e intelligenti, e mi disgusta leggere delle opinioni intrise di odio e di razzismo.

      • Vorrei ancora aggiungere che per colmare l’ignoranza e i pregiudizi anche di Luigi e Kooki e personaggi similari, esistono siti internet come http://www.survival.it dove è possibile conoscere meglio i misfatti che l’uomo bianco ha commesso e continua a commettere in nome del materialismo, del commercio anche di armi, rubando letteralmente preziose risorse non solo in Africa ma anche in Asia e in Sud America e altrove e costringendo i popoli nativi ad abbandonare le loro terre… al confronto, un poveretto che è finito per sbaglio in tangenziale, è veramente nulla…

        • Non so chi fuma tra noi 2… ma una cosa è certa, dalle crociate in poi gli europei non sono stati migliori di altri popoli, pensiamo solo al fatto che per es. I nativi americani sono stati massacrati dai bianchi cosiddetti cristiani, e poi rinchiusi nelle riserve dopo che gli erano stati rubati i territori migliori….oppure legga cosa è stato fatto ai bimbi dei nativi canadesi e australiani, torturati nelle residential school cattoliche e protestanti perché volevano costringerli ad abbandonare la loro cultura… o si documenti su come erano trattati gli schiavi da statunitensi, inglesi, francesi, olandesi nelle colonie e pure gli italiani hanno le loro colpe nelle ex colonie… perciò mi dà molto fastidio che giovanotti ignoranti non aprono i libri di storia a scuola, ma poi si ergono a giudici di altre persone solo perché straniere come hanno fatto con questo senegalese, che ha sbagliato ma di certo non deve essere insultato per la sua provenienza con battute volgari su datteri, noccioline etc… quello è segno di grande superbia e ignoranza.

          • Gwen: dai per scontato che siamo tutti bianchi e cristiani?
            Pensi che abbiamo colpe su cose accadute 9 secoli fa?

      • Mi perdoni
        Non per sapere i fatti suoi ma che lavoro fa che conosce tutte queste amiche nigeriane, congolesi, etc…
        Mi sorge un dubbio…
        ….
        Assistente sociale?

  3. Ma non riesco a capire se il problema è che c’era uno in bici in autostrada o perché a farlo era un senegalese. Qualcuno può spiegarlo? Se era di un altra nazionalità era meglio? O peggio?

    • E’ ovvio che il problema vero è che sia entrato in autostrada con la bicicletta, forse ignorando le leggi italiane, ma come detto, purtroppo abbiamo anche italiani che prendono l’autostrada al contrario con l’auto e nessuno ne fa una questione di nazionalità… solo che l’idiozia umana fa sì che se un reato lo commette una persona autoctona ha meno risalto che se lo commette uno straniero, come se la cittadinanza rendesse più o meno grave un reato e autorizzasse a dare delle scimmie alle persone in base al colore della pelle… Questo accade perchè chi giudica le persone in base al Paese di provenienza, di solito vive in un mondo molto ristretto, con una mentalità molto ristretta, tra i suoi amici non annovera sicuramente senegalesi piuttosto che nigeriani o siariani o cinesi o marocchini o non so di quale altra cittadinanza, non ha mai provato ad aprire un dialogo costruttivo per imparare qualcosa riguardo agli usi e costumi altrui, ai loro cibi, alle loro abitudini, e vive quindi nella infamante convinzione che tutte le persone che arrivano da una determinata nazione siano per forza delinquenti o poco di buono… Peccato, perchè purtroppo delinquenti ce ne sono in ogni Paese del mondo, così come persone malvage, che causano indicibili sofferenze, e gli italiani non sono certo una specie a parte, non sono nemmeno loro tutti quanti brave persone, oneste e diligenti, ma è anche vero il contrario, che in ogni Nazione ci sono persone rette dalle quali c’è qualcosa di buono da imparare per arricchirsi culturalmente e capire che la cultura europea non è l’unica giusta o l’unica esistente. E poi, studiando un po’ di storia, per es. il colonialismo, si diventa molto più tolleranti perchè si riesce a capire come si è arrivati alla situazione di oggi.

  4. È bello leggere i commenti di gwen, perché si vede bene il fatto che non accetta altre idee se non le proprie. Potrebbe essere il dittatore perfetto, tante belle parole poi chi non è con lui (o lei?) Merita la morte. VERGOGNA! È GRAZIE A GENTE COME TE CHE QUESTA SGANGHERATA NAZIONE STA ANDANDO A ROTOLI.

  5. Veramente è bello leggere i commenti di Gwen perché sono gli unici qui dentro che denotano intelligenza, cultura e rispetto per il prossimo, dove per prossimo si intende anche colui che non è nato nel nostro paese e ha la pelle di colore diverso. Ma appunto, visto il livello della maggior parte di coloro che commentano qui sopra, ovviamente rimarranno incompresi ai più.

  6. Niente di più errato! Non ucciderei proprio nessuno, né parteciperei mai ad una guerra per nessun motivo, è contro i miei principi di fratellanza mondiale, inoltre penso che solo il nostro Creatore abbia il diritto di dare e togliere la vita, non certo io… solo che se la gente studiasse di più storia e antropologia, ci sarebbe molta più tolleranza verso chi ha un’altra cultura. Il pregiudizio si fonda sull’ignoranza, sulla paura del diverso… si ha paura di ciò che non si conosce a fondo. Passo e chiudo

    • Gwen Stai dicendo tutto tu. Te la canti e te le suoni da sola… Capisco che ti piace il manico nero e magari ne avresti bisogno di uno almeno ti dai una calmata.

  7. Mi piacciono le persone di tutti i paesi del mondo che hanno rispetto per il prossimo, che sanno amare una persona in quanto tale, senza guardare se è bianca, nera, nigeriana, australiana, palestinese, israeliana, senegalese etc… mi piacciono le persone che non fanno piangere una bambina perché ha la”colpa” di essere figlia di un italiano e di una nigeriana e quindi avendo la carnagione un po’ più scura viene vessata in una scuola della nostra Valle, perché evidentemente genitori con una mentalità come la sua insegnano questo comportamento ai loro bimbi che sono già razzisti da piccoli! Mi piacciono le persone che amano il prossimo e il creatore, che hanno capito che alla fine tutti gli esseri umani hanno la stessa origine e contro tutto e tutti hanno saputo creare vere fratellanze tra persone di popoli che si fanno la guerra… mentre non mi piacciono le persone immorali e volgari come lei, la pensi pure come vuole, ma prima di rivolgersi a chi manco conosce, si sciacqui quella boccaccia con il sapone di Marsiglia perché se no esce solo putridume! Il suo modo di parlare riflette il tipo di persona che è. Detto questo, buona domenica a tutti

  8. Mi spaventa essere rappresentato da individui delle FORZE DI POLIZIA di questa cultura VERGOGNOSAMENTE RAZZISTA spero che vengano presi provvedimenti in merito. Una vergogna per chi paga le tasse per lo stipendio
    di chi dovrebbe essere dalla parte dei + deboli.
    X l’automobilista delle noccioline consiglio di non lanciarle ma mangiarne di più xche contengono proteine che ne ha indubbiamente bisogno x migliorare il proprio quoziente intellettivo .
    x il ciclista continui x la strada ( statale ) venga a trovarmi casa mia x loro é sempre aperta !!!!!

    • Il più bel commento sull’argomento!! finalmente una persona che sa guardare oltre e vedere l’essere umano sotto uno strato di pelle che può pure essere di colore differente, ma serve sempre e comunque a proteggere la persona che c’è sotto!

  9. Solidarieta’ al poliziotto sospeso. Ha solo esternato un pensiero comune a molti di noi x la situazione venutasi a creare in Italia negli ultimi anni. Ora diventera’ a suo malgrado un caso nazionale con un proprio esborso di spese x difendersi e spero propio che non perda il lavoro. Se il signore in bici era ubriaco e provocava qualche incidente mortale , come veniva considerato dall’opinione pubblica? Troppo facile commentare sempre dopo l’accaduto.

    • ma se il signore in bici ed ubriaco come dice lei, fosse stato italiano invece che senegalese, e fosse stato apostrofato con insulti, e poi pubblicato su internet, al poliziotto avrebbero dato un premio oppure sarebbe stato comunque sospeso per comportamento non opportuno? Forse doveva essere più professionale, punire il reato commesso e spiegare perchè non si fa, senza inondare il web di video con insulti razzisti che non vanno mai perpetrati, tanto meno dalle forze dell’ordine che devono avere un comportamento esemplare.

  10. se causasse danni a qualche veicolo che dovesse inavvertitamente investirlo, l’art. 16 della legge n. 157/1992 prevede espressamente un risarcimento da parte di Provincia o Regione

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.