VILLARDORA E LA SUA POETESSA MARIA LEMBO: “UOMO D’ORIENTE” È NELL’ARCHIVIO NAZIONALE DELLE POESIE INEDITE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image
di MARIO RAIMONDO

L’ultima fatica di Maria Lembo, nota poetessa villardorese, è stata inserita nell’Archivio Nazionale delle Poesie Inedite. Il tutto è avvenuto lo scorso fine agosto in terra di Toscana, dove Maria Lembo è stata ospite della manifestazione ‘poesie nel cassetto’ in quel di Monterchi, ospite di Vito Taverna – pubblicitario di fama ed ideatore di noti ‘spot’ ai tempi della televisione in bianco e nero – nonchè poeta ed intellettuale cosmopolita.

image

La manifestazione di quest’anno, sulla scia di quanto avvenuto nelle precedenti edizioni , è stata dedicata ad un’associazione che promuove ‘il bene comune dell’umanità’ (quest’anno l’UNICEF), da intendersi come azione di solidarietà universale verso il bene della pace e della salvaguardia del pianeta.

image

Nel corso degli anni, sono state ospiti della manifestazione associazioni globali del calibro di WWF, UNESCO, AMMNESTY INTERNATIONAL e poeti di svariate nazioni. “È stata una vera emozione per me – dice Maria Lembo – poter presentare la mia poesia ad un pubblico proveniente da svariati paesi, in un ambiente multiculturale eterogeneo che nella ‘poesia’ cerca le ‘parole’ per indicare un sentiero possibile ai passi dei portatori di pace”.

image

La poesia scritta da Maria Lembo ‘Uomo d’oriente’ è stata accolta da significativi consensi e pubblicata nell’Archivio Nazionale delle Poesie Inedite. Un risultato di prestigio per la poetessa di Villardora, che sarà prodromo a prossime pubblicazioni.
image

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.