ELEZIONI IN VALSUSA, LA CAMPAGNA DI LIBERA: “I CANDIDATI PUBBLICHINO I LORO REDDITI ON LINE, E NON SOLO”

di MAURIZIO RASCHIO(referente presidio Libera bassa Valsusa)

Al via la campagna di Libera e Gruppo Abele in vista delle elezioni comunali in Valle di Susa. Per presentare la campagna il presidio ha organizzato due serate informative: mercoledì 7 maggio in Avigliana presso l’auditorium della scuola media, e lunedì 12 maggio a Trana, presso il salone “Centro x 100” (entrambe alle ore 21).

Ai candidati sindaci e governatori si chiedono “azioni concrete” contro la corruzione.
La campagna chiede trasparenza a tutti i candidati delle prossime elezioni, a partire proprio dalle amministrative, laddove spesso comuni e regioni sono oggi uno degli organi amministrativi più a rischio di corruzione e di infiltrazione della criminalità organizzata. L’antidoto che Libera e Gruppo Abele propongono agli aspiranti eletti è semplice: trasparenza prima di tutto e fin da subito, dando agli elettori la possibilità di conoscere i propri candidati, chi sono e cosa hanno fatto.
La prima richiesta ai candidati è quindi quella di pubblicare on line, sul sito www.riparteilfuturo.it o sulle proprie pagine web, il reddito, la situazione patrimoniale e quella giudiziaria, eventuali conflitti di interesse personali o di congiunti e il curriculum vitae.
Un tentativo, questo, di sopperire alla mancanza di obbligatorietà di rendere pubbliche queste informazioni, obbligatorietà invece presente in molti altri Paesi.
“Gli elettori devono conoscere per scegliere e la trasparenza è il primo antidoto per fermare la corruzione”, spiegano i promotori. Ai candidati sindaci viene richiesto poi di mettere in cima alla propria agenda la lotta alla corruzione in altri due modi: promettendo di adottare la delibera “Trasparenza a costo zero” entro i primi 100 giorni dall’eventuale elezione e impegnandosi ad attuare le prescrizioni della delibera entro 200 giorni. “Che i comuni non abbiano risorse non può essere una scusa: è possibile combattere la corruzione anche a costo zero. Chiediamo ai sindaci di condividere con i cittadini le informazioni su chi li rappresenta e su come i Comuni spendono i soldi pubblici”. Per informazioni:
presidiobassavalsusa@gmail.com maurizio.raschio@gmail.com – 3290633891

IL referente Presidio Libera BassaValsusa ‘Silvia Ruotolo’ Maurizio Raschio.

20140502-170802.jpg


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione