2016, ANNO BISESTILE: LA STORIA DELLA VALSUSINA CRISTINA ALPE, NATA IL 29 FEBBRAIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di CORINNE NOCERA

“Anno bisesto, anno funesto”, “Anno bisesto, che passi presto”, “Quando l’anno vien bisesto, non far bachi e non far nesto” e ancora “Anno che bisesta, non si sposa e non s’innesta”: sono numerosi i proverbi dedicati agli anni bisestili, quelli formati da 366 giorni, come questo 2016.

Pare che il giorno in più nel resto del mondo sia foriero di fortuna e positività, invece secondo le nostre credenze popolari gli anni bisestili porterebbero solo nefaste profezie.

Sappiamo comunque che ogni quattro anni possiamo godere di 24 ore in più, che non sarebbero un bonus concesso perché siamo stati buoni, ma servirebbero per compensare i ritardi del calendario, evitando che le stagioni scivolino all’indietro una nell’altra.

Nonostante tutto, ci piace moltissimo popolare questa ricorrenza di streghe e sortilegi, scaramanzie e credenze forse un po’ campate per aria. D’altronde è quello che spesso si fa con tutto ciò che ci sembra diverso.

Siamo sicuri che anche tra i circa 120 mila abitanti della Valsusa, si nascondono persone nate il 29 febbraio: noi ne abbiamo trovata una! È Cristina Alpe, residente ad Almese fino al 2000 ma da ben 16 anni vive ad Oulx: volontaria del soccorso alpino, mamma di due bimbi (maschietto di 8 e femminuccia di 13 anni) ed instancabile lavoratrice con la sua attività di pulizie, la nostra valsusina bisesta precisa che lei solitamente festeggia la sua nascita il giorno prima, il 28 febbraio.

“Può sembrare strano, ma per coincidenza anche il mio vicino di casa è nato il 29 febbraio! Sono tante le persone nate nel giorno in più, anche in Valsusa”, spiega Cristina.

Una cosa è certa: i nati nel giorno in più sono speciali, differenti da tutti noi che abbiamo un compleanno certo, che invecchiamo ogni anno di più, mentre loro festeggiano ogni quattro anni, magari avendo la percezione che il tempo passi un po’ più lentamente.

Oggi Cristina può festeggiare il vero giorno del suo 44esimo compleanno: aspetta da 4 anni questo momento, e sarà senza dubbio una festa in grande!

Non esiste alcuna “regola scritta” che imponga di festeggiare il compleanno il 28 febbraio, o il 1° marzo, ai nati il 29 febbraio: queste persone festeggiano quando vogliono! Allora fatevi avanti valsusini bisesti… Vogliamo conoscervi!

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.