BUTTIGLIERA ALTA, I RAGAZZI DELLE MEDIE ALLA SCOPERTA DELLA MACCHINA COMUNALE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di FABRIZIO PASQUINO

BUTTIGLIERA ALTA – L’amministrazione comunale torna a offrire, per il secondo anno di fila, un progetto di educazione alla cittadinanza agli allievi delle scuole secondarie di primo grado del proprio territorio. L’obiettivo è avvicinare i giovanissimi alle istituzioni, tentando di rompere la distanza che solitamente divide le nuove generazioni dalla politica e dall’amministrazione della cosa pubblica, sperando di formare futuri cittadini più consapevoli e spronarli a una cittadinanza attiva.

Il progetto, realizzato operativamente dalla “Cooperativa Orso”, nell’ambito delle azioni rivolte alle politiche giovanili, si articola su due filoni. Un primo filone è rivolto alle prime classi e s’intitola “Alla scoperta della macchina comunale”. Si sviluppa in un primo momento di formazione, con l’uso di un audiovisivo multimediale, nel quale si illustra, seguendo la metafora dell’automobile, il funzionamento di un ente pubblico. La guida della “macchina comunale” è la parte amministrativa, rappresentata dal sindaco, dalla giunta, dal consiglio comunale. Il motore della macchina sono gli uffici. All’introduzione, segue una visita del municipio, incontrando i funzionari delle varie ripartizioni e gli amministratori.

Il secondo filone, rivolto alle classi terze, consiste in un gioco di ruolo, simulando il processo decisionale di un consiglio comunale. I ragazzi vestono i panni dei consiglieri di maggioranza e di opposizione, guidati da un amministratore vero e proprio e devono deliberare sull’ipotetica realizzazione di un nuovo giardinetto pubblico, destreggiandosi tra chi lo desidera come nuovo punto di aggregazione e chi ne teme le ricadute sulla quiete pubblica.
Gli incontri sono in corso in questi ultimi giorni di febbraio e hanno raccolto l’adesione di tutte le classi del plesso di capoluogo della media “Giacomo Jaquerio”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.