CASELETTE, UNA GRANDE FESTA DI MEZZA ESTATE: PROTAGONISTE LE ASSOCIAZIONI / FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CASELETTE – Una ‘Festa di mezza estate’ di popolarità, quella che si è svolta ieri sera in via Roma e in piazza della Chiesa. Amministrazione, commercianti e associazioni, insieme, per valorizzare il centro storico e per condividere una serata di convivialità: “Una festa per coinvolgere i cittadini e gli abitanti dei paesi limitrofi a un piacevole evento nel nostro centro storico che, anche se piccolo, ha delle peculiarità che meritano di essere conosciute”; afferma il sindaco Pacifico Banchieri, soddisfatto per la calorosa partecipazione del pubblico.

GUARDA LE FOTO DELLA FESTA DI MEZZA ESTATE A CASELETTE

Bancarelle dei commercianti e gazebo delle associazioni hanno dato vita al ‘Mercatino d’estate’, mentre, sul piazzale della chiesa, il gruppo ‘Autre Chant’ coinvolgeva numerosi cittadini e villeggianti nelle tradizionali danze occitane.
Tra le associazioni presenti sulla via Roma, abbiamo incontrato i volontari dell’AIB, “sempre disponibili a intervenire sia in zona che in tutta la valle, e stasera per partecipare alla festa del paese”; dichiara sorridente il caposquadra Mauro Vinassa. Tra gli aderenti, anche la Fidas, per promuovere la raccolta del sangue e sollecitare al volontariato: “In un anno raccogliamo tra 250 e 300 sacche di sangue, plasma e piastrine, prevalentemente dagli abitanti del paese”; afferma la presidente dell’associazione Luisa Bertolotto, mentre i colleghi offrono vin brulé. Ma, a un tratto, si alza un brusio di compiacimento e un attimo dopo, dall’angolo della panetteria, appare una fumante e profumatissima pizza lunga quattro metri, che viene posata su un tavolo allestito per l’occasione. Una piacevole e gustosa sorpresa che ha deliziato i palati dei molti commensali che si sono avvicinati per riceverne un pezzo.
Poco più in là, a ridosso della piazza della Chiesa, incontriamo i volontari della ‘Protezione Civile Anfi’, un gruppo associato al coordinamento provinciale che si occupa di cinofilia: “I nostri sono cani da soccorso specializzati nella ricerca in superficie, quindi su macerie e in acqua”; spiega il consigliere dell’associazione Agostino Pugliese, aggiungendo che il gruppo opera anche nell’ambito sanitario con medici, infermieri e psicologi.
Davanti alla parrocchia, appena restaurata con il contributo del Comune, il banchetto degli alpini intenti a offrire ai passanti specialità locali e un buon bicchiere di barbera: “Tutti gli anni collaboriamo alle attività del paese e partecipiamo alle adunate che vengono svolte sul territorio nazionale”; asserisce Egidio Faure, capogruppo dal 1974. Il gruppo locale viene fondato nel 1947, ma i festeggiamenti del primo anno dalla fondazione avvennero l’anno successivo, “quindi festeggeremo il 70esimo anniversario nel 2018”; conclude Faure, chiedendoci di annotare la data dell’evento.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.