FOTO / CASELETTE, UN SUCCESSO LA SAGRA DELLA SOPPRESSATA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di PINO SCARFÒ

CASELETTE – Ha superato tutte le aspettative la grande affluenza di pubblico alla settima edizione della Sagra della Soppressata, organizzata questo fine settimana, in piazza Cays, dall’associazione Calabresi di Alpignano e Caselette.

In programma molte iniziative: lo stand gastronomico, il mercatino dei prodotti tipici, hobbistici e artistici, il concerto di canti e danze popolari della Calabria offerto dal gruppo Collettivo Musicale Controtempo, il raduno delle motobici, moto e auto d’epoca esposte nel viale Sant’Abaco dall’associazione Rue Veje di Givoletto. Per i più piccini, spettacoli di danza e circense, trenino itinerante, passeggiate con i pony.

Sabato sera, si sono esibiti i Discoinferno con il meglio della discomusic e dance, cover dagli anni ’70 ad oggi. Gli onori di casa li ha fatti il sindaco, Pacifico Banchieri. Prima che il gruppo musicale salisse sul palco ha ringraziato l’associazione Calabresi per la realizzazione della festa e a nome dell’amministrazione comunale ha consegnato una targa al presidente, Pasquale Lo Tufo, “per il grande impegno profuso dall’associazione nel portare avanti i progetti sulla legalità nel nostro territorio“.

Il microfono è quindi passato a Lo Tufo: “Ringrazio le amministrazioni di Alpignano e Caselette per il patrocinio e soprattutto per il sostegno alle tante iniziative che abbiamo proposto sul territorio“. Rivolgendosi al pubblico, ha poi chiesto un applauso per gli oltre 50 volontari: “Senza di loro questa festa non si sarebbe potuta realizzare” e ha annunciato che ci saranno delle novità nel programma del prossimo anno dedicate alla Calabria e altrettanto sul progetto legalità previsto con il comune di Alpignano.

Hanno concluso gli interventi l’assessore al bilancio del comune di Alpignano Luigia D’Abbene, che si è complimentata con l’associazione Calabresi per i progetti sulla legalità realizzati nelle scuole, e il presidente del Consiglio Regionale Nino Boeti che ha sottolineato l’importanza di superare ogni tipo di stereotipo: “Siamo qui per ricordare il grande apporto della Calabria, con le sue belle tradizione, alla vita e allo sviluppo della nostra Regione“. Gli interventi sono stati moderati dalla giornalista Carmen Taglietto.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.