FOTO / SCI CLUB BARDONECCHIA: GRAN FESTA PER I 110 ANNI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA FISI AOC

BARDONECCHIA – Lo Sci Club Bardonecchia ha festeggiato nella serata di sabato 8 dicembre i 110 anni di attività con un evento che si è tenuto nella Sala Giolitti del Palazzo delle Feste. La manifestazione, patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino e dal Comitato FISI Alpi Occidentali, è stata l’occasione per illustrare i programmi e i nuovi progetti su cui sta lavorando il nuovo direttivo del “Bardonecchia”: Luca De Zen presidente, Alberto Gallarati vicepresidente, Andrea Servo tesoriere, Valter Druetti Segretario, Giovanni Di Pascale, Roberto Nicola e Lorenzo Vettore consiglieri ed infine Dario Borsotti direttore tecnico.

A celebrare i 110 anni dello Sci Club storico della “Conca” sono intervenuti il Presidente del Comitato Alpi Occidentali Pietro Blengini, il Vicesindaco di Bardonecchia Chiara Rossetti, numerosi ex dirigenti e allenatori del sodalizio bardonecchiese. Molto applauditi dal pubblico gli atleti di punta dello Sci Club, primo fra tutti Giovanni Borsotti, reduce dal Gigante di Coppa del Mondo disputato in Val d’Isere. Erano presenti anche tre sciatori del “Bardonecchia” che fanno parte delle squadre del Comitato FISI Alpi Occidentali ossia Daniel e Sara Allemand, Chiara Cittone insieme all’atleta aggregata Giorgia Nosenzo e Sofia Silvestro.

Ma la festa era per tutti, a cominciare dai piccoli “Diavoli Rossi”, che portano avanti la tradizione del “Bardonecchia” nell’avviamento dei bambini e dei ragazzi allo sci pre – agonistico e agonistico. La serata è stata l’occasione anche per ripercorrere una storia iniziata grazie ad un gruppo di pionieri dello sci, attirati dalle prime evoluzioni sulle nevi dell’ingegnere svizzero Adolfo Kind, “profeta” del nuovo sport in Italia, che si riunirono nel 1908 per costituire lo Ski Club Bardonecchia, in una conca che si era rivelata sin dall’inizio del secolo era terreno ideale e fertile per tutti gli appassionati della neve.

Inoltre sono state ricordate le glorie sportive dei saltatori e dei fondisti bardonecchiesi, ma soprattutto le affermazioni dei discesisti, dei gigantisti e degli slalomisti come l’olimpionica Clotilde Fasolis, Teresio Vachet, Anahid Tasgian, Luca Pesando, Fabio De Crignis, Alberto Senigagliesi, i fratelli Camilla e Giovanni Borsotti e tanti altri ancora.

Infine il “Bardonecchia” ha organizzato in 110 anni centinaia di manifestazioni ad altissimo livello e vuole tornare nuovamente nell’Olimpo dello sci italiano, anche se già oggi occupa un prestigioso quindicesimo posto nella graduatoria nazionale delle società sportive civili dedicate alle discipline invernali.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.