GIAVENO, 4 CASI DI SALMONELLA A SCUOLA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

GIAVENO – Quattro diagnosi ospedaliere di salmonella (l’ultimo è stato ricoverato solamente ieri, giovedì 14 novembre) all’asilo Pio Rolla di Giaveno. In attesa dell’esito delle analisi all’Asl To3 risulta che quattro bambini sono stati contagiati dal batterio, ma difficilmente nella struttura comunale.

La salmonella è trasmessa o per via alimentare o per le feci – spiegano dall’Asl – sembra escluso il contagio alimentare. In quella scuola, come in molte altre, si applicano i controlli periodici e si applicano le normali misure d’igiene. Quando succede qualsiasi caso di intossicazione alimentare, si prendono dei campioni dei cibi consumati. Perché la procedura del controllo dell’igiene, che viene attuata negli asili e non solo, prevede che vengano sempre conservati dei campioni di quelli che sono stati somministrati. Se venisse fuori che uno dei vari campioni ha la salmonella, allora sappiamo che il contagio è avvenuto in struttura. Lo escludiamo perché negli asili gli alimenti sono cotti. Non si eve dare l’insalata a dei bambini con meno di un anno. La cottura degli alimenti azzera la possibilità di contagio. La salmonella si trasmette con i cibi crudi. Ora, i campioni sono stati prelevati. Si aspettano gli esiti delle analisi di laboratorio“.

Al momento sono state attivate tutte le procedure di sicurezza. Sono stati presi dei campioni anche dagli operatori scolastici che non hanno avvertito dei sintomi. Mentre i bambini, che non sono stati contagiati, continueranno a frequentare l’asilo: “È stata contattata la scuola, si è già fatto un richiamo alle norme d’igiene e abbiamo chiesto di segnalare qualsiasi cosa. Sono procedure normali“.

Inoltre martedì 19 novembre si terrà un incontro con la dottoressa Gallone che s’interessa di sicurezza alimentare e la dottoressa Paltrinieri che segue le malattie infettive. Verranno rilasciate tutte le informazioni ai genitori dei bambini e saranno anche comunicati gli esiti delle analisi.

 

 


 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.