GIAVENO FARÀ LAVORARE I DETENUTI NEI CANTIERI COMUNALI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANGELO FRANCO

GIAVENO – Il consigliere Antonio Iacobellis del gruppo “Per Giaveno”, nel corso del consiglio comunale del 17 dicembre, ha presentato una mozione sull’impiego dei detenuti nei cantieri di lavoro del Comune di Giaveno. La proposta è stata approvata all’unanimità, con i voti a favore anche di Pd e Lega.

Iacobellis ha spiegato anche gli ambiti di attività: “Sistemazione del verde pubblico, beni culturali e artistici, turismo, servizi di attività pubblica… I soggetti interessati che intendono reinserirsi avranno così la possibilità di aumentare le proprie competenze nel mondo del lavoro. Mentre per i Comuni questa può essere una risorsa in più per svolgere attività importanti per il bene pubblico”.

La replica dell’assessore Concetta Zurzolo: “Accogliamo favorevolmente questa mozione. È stata già fatta una prova con 10 detenuti, che per un periodo si sono occupati di piccole commissioni o lavori di manutenzione. Bisogna creare una rete con altri Comuni per poter avere il punteggio alto e candidarsi agli appositi bandi,  coinvolgere i servizi sociali e i centri di formazione locale”.

Purtroppo per quest’anno il Comune non è riuscito a partecipare al bando per ottenere finanziamenti in tal senso, anche perché manca ancora la partnership con altri enti che permetta di avere punteggi alti in graduatoria: “Il prossimo anno interverremo nei tempi giusti”.

Ma la consigliera del Pd, Vilma Beccaria, attacca il Comune: “Sono sorpresa e amareggiata che l’assessore Zurzolo dichiari tranquillamente che non è stata presentata una domanda di partecipazione al bando proprio a causa degli uffici, perché “non sono riusciti a starci dietro”. Non siamo al bar ma in un consiglio comunale”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.