GIAVENO, L’IMPEGNO DEI GIOVANI DEL SERVIZIO CIVILE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – Sono quattro i giovani che dal mese di maggio del 2020 stanno svolgendo il Servizio Civile presso la Città di Giaveno e che la scorsa settimana sono stati invitati ad illustrare al Sindaco e alla Giunta le attività e il lavoro svolto in questi mesi, contrassegnati dalla emergenza  sanitaria, e a raccontare dell’esperienza finora maturata.

Il Servizio Civile Volontario è da diverso tempo un progetto particolarmente seguito e realizzato con ottimi risultati dall’Amministrazione Comunale quale importante opportunità formativa, di educazione alla cittadinanza attiva, di esperienza e concorso allo sviluppo  culturale, sociale ed economico della Città, da parte di quei giovani che intendono dedicare 12 mesi della propria vita agli altri e a sé stessi.

L’attuale progetto interessa Alexandru Budaesu, Luca Vincenzo Calcagno, Roberta Novarino e Veronica Aru, quattro giovani molto motivati e preparati. Luca, Roberta e Veronica provengono da percorsi di studio afferenti la sfera dell’interesse  storico culturale turistico e della comunicazione, con spiccate capacità nel campo delle nuove tecnologie, della composizione grafica, nella divulgazione web; mentre Alexandru è portatore di  uno vocazione allo sport, grazie all’esperienza e ai progetti svolti come animatore sportivo.

Nell’incontro, presenti il sindaco Carlo Giacone, il vice sindaco Stefano Olocco e gli assessori Anna Cataldo e Edoardo Favaron e Marilena Barone, i giovani con una presentazione a quattro voci hanno illustrato i diversi compiti assegnati e realizzati in questi mesi, che li hanno visti applicarsi in molte e diverse attività definite con le tre Aree comunali con le quali principalmente hanno lavorato e continueranno a farlo fino alla scadenza, prevista per aprile: l’Area Socio Scolastica alla quale fanno capo come unità di progetto e coordinamento,  l’Area Comunicazione e Progetti e la Segreteria e Staff del Sindaco.

Ad attività pratiche connesse alla pandemia hanno affiancato  nel corso di questi nove mesi, parte realizzati in smart working, parte in presenza, la creazione di alcuni video – tutorial destinati ai cittadini per aiutarli nell’accesso ai bonus e agli aiuti previsti e ad una raccolta  di tutte le possibilità di sostegno disponibili alla collettività, e di molteplici volantini e grafiche dedicate ai voucher emessi a livello regionale e statale a sostegno delle fasce più colpite dalla pandemia. Il loro impegno è stato indirizzato anche alla promozione  e collaborazione  per il programma dell’Estate Ragazzi, alla definizione di proposte progettuali da candidare  e all’ assistenza a bordo degli scuolabus comunali, per l’istruzione di bambini e ragazzi sulle corrette norme di distanziamento sociale da osservare. Nel corso di questo periodo così difficile, i giovani hanno anche lavorato al fine di snellire alcune procedure, come la compilazione della modulistica cartacea, creando dei PDF editabili e form compilabili online.

Le parole dei quattro ragazzi: “Il più importante dei compiti che abbiamo svolto è stato quello relativo all’ideazione, creazione e modifica di contenuti multimediali. Oltre alle molteplici grafiche dedicate alle norme di distanziamento sociale, aiuti alle famiglie ed eventi, abbiamo operato sull’integrazione dei contenuti di quello che sarà il sito web turistico di Giaveno, concentrandoci in particolar modo sulla raccolta delle immagini e la scrittura dei testi a cui si è aggiunto il grande lavoro finalizzato alla promozione delle pagine social ufficiali del Comune, con la pubblicazione del materiale fotografico realizzato durante alcune uscite sul territorio. Il culmine di questo progetto è stato sicuramente il contest fotografico “VisitGiaveno”, conclusosi il 6 gennaio scorso: esso è riuscito a rendere i giavenesi sia partecipi con i propri scatti, sia protagonisti con il proprio voto sulle piattaforme social”.

Complimenti per  le attività svolte, la qualità dei prodotti realizzati sono stati espressi dal sindaco Giacone e da tutti gli amministratori presenti, ognuno dei quali si è soffermato  sui risultati  raggiunti  nel proprio settore di competenza. “Avete svolto un ottimo lavoro, avete  dimostrato capacità e professionalità e grande sintonia e  per  tutto questo vi ringrazio, vi ringraziamo per il servizio dato al Comune e alla cittadinanza”. Dello stesso tenore le parole dei Responsabili dell’Aree interessate, a partire dall’Ufficio Scuola con Luca Gerbino ed Erika Argirò, ad Alessandra Maritano dell’Area Comunicazione e Progetti e a Simone Baglivo dello Staff e Segreteria del Sindaco.

La presentazione dei ragazzi è andata poi a concludersi con la descrizione della parte più emozionale del Servizio: i volontari hanno deciso di racchiudere ciò che è stato dell’esperienza sino ad oggi in una parola, e di raccontarla. “È stata sicuramente un’esperienza formativa, che ha permesso di affinare alcune delle capacità di cui eravamo già in possesso e di svilupparne nuove –  affermano Alexandru, Luca, Roberta e Veronica. “Consiglieremmo questo percorso soprattutto ai ragazzi che hanno appena concluso il liceo o che stanno intraprendendo un percorso universitario”.

A tal proposito, si ricorda il Bando 2021 del Servizio Civile Universale attivato dal Comune di Giaveno, dal nome “Abitare il futuro” che ricerca quattro nuovi volontari in possesso di patente B e del diploma di scuola media superiore: i giovani saranno impiegati nell’ambito dell’educazione e promozione culturale. Il bando scade alle ore 14 del 15 febbraio mentre per partecipare è necessario iscriversi alla piattaforma DOL all’indirizzo mail domandaonline.serviziocivile.it.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.