GIAVENO, L’ULTIMO SALUTO ALL’ALPINO GIANFRANCO GIAI ARCOTA: PADRE DELLA PROTEZIONE CIVILE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Foto di JEAN MICHEL DEVLIEGER

GIAVENO – Nel pomeriggio di venerdì 11 marzo è stato celebrato nella chiesa di San Lorenzo il funerale dell’alpino Gianfranco Giai Arcota. Parecchi cittadini ed amici hanno partecipato all’ultimo saluto, tra i vari erano presenti i gruppi degli Alpini e i tecnici del Soccorso Alpino. Giai Arcota era molto conosciuto a Giaveno: tra i vari incarichi, è stato fondatore del gruppo locale di Protezione Civile di Giaveno e tra i fondatori della Protezione Civile Nazionale degli Alpini, di cui ha ricoperto per anni il Coordinatore. Gianfranco Giai Arcota ha dedicato la sua vita alla comunità. Punto di riferimento nel settore del Soccorso Alpino, per molto tempo è stato capogruppo degli alpini di Giaveno e coordinatore degli Alpini Rocciatori: ha dedicato gran parte della sua vita ad aiutare durante le calamità e in montagna “Credo che la Città di Giaveno lo debba ricordare degnamente come Padre della protezione civile del nostro Comune – spiega la consigliera comunale Vilma Beccaria – e per questo ho chiesto oggi che ti sia intitolata la Sala Operativa di Protezione Civile o un altro spazio pubblico”.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e attività all'aperto

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Grande Gianfranco, sei stato una pietra miliare per la protezione civile e un faro per tutti gli Alpini.
    Umiltà, capacità e spirito umanitario. Riposa tra le montagne del cielo.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.