GIAVENO, NAVETTA BUS NELLE BORGATE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI GIAVENO

GIAVENO – Riparte da sabato 10 settembre il servizio navetta il sabato mattina tra le ore 8.30 e le 12.30 per l’accompagnamento al mercato degli abitanti delle borgate Sala e Villanova. Il servizio era stato in funzione per un decennio; era stato sospeso nel 2020 a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. Il ripristino era stato chiesto anche da diversi borghigiani, ma era comunque nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale.

Si sta già pensando di ampliarlo anche per altre borgate fuori dalla zona centrale, per andare incontro alle esigenze della popolazione, specie anziana. Il servizio sarà svolto da personale volontario del Gruppo Alpini Giaveno-Valgioie, con i mezzi della stessa associazione.

Il Comune e il Gruppo Ana hanno firmato una convenzione che disciplina il servizio; i punti di fermata sono stati stabiliti come segue: 1 – davanti al ristorante Tre Gat, 2 – davanti alla scuola di Sala, 3 – via Grisola, 4 – via Palè, 5 – Chiesa di Villanova, 6 – via Villanova angolo via Coste, 7 – via Ollasio angolo borgata Gischia Ollasio e 8 – arrivo alla Chiesa di San Lorenzo.

E gli orari di partenza della navetta sono: 9.15, 10.30 e 11.30 del mattino. La corsa delle ore 10.30 parte da piazza San Lorenzo e può essere quindi già utilizzata per il ritorno in borgata. L’Ana si è data disponibile, come associazione del terzo settore, per venire incontro alle esigenze della popolazione come afferma il responsabile operativo Dario Galletto: “Ci fa piacere aderire alla richiesta dell’amministrazione per questo servizio, molto utile per la popolazione, specie anziana, oppure comunque non dotata di suoi mezzi di trasporto”.

Il Comune darà un contributo complessivo per il servizio che non potrà superare i 2.000 euro annui. “Ritorna un servizio molto apprezzato dai cittadini – dichiarano il Sindaco Carlo Giacone e il Vicesindaco Stefano Olocco – Ringraziamo gli uffici che hanno trovato una soluzione e l’Ana che ancora una volta ha dato la sua disponibilità per un servizio alla popolazione, confermandosi un’associazione molto vitale e importantissima per il territorio”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.