GIAVENO PREMIA IL PILOTA DI ENDURO CHE HA SOCCORSO UN AVVERSARIO CADUTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di LUCA CALCAGNO

Premiazione con una targa per il pilota di enduro Christian Natta, questo tardo pomeriggio, presso la Sala degli Specchi di Palazzo Marchini. Durante la gara del Campionato regionale dello scorso 10 aprile Natta si è fermato a prestare soccorso a un avversario caduto, perdendo tempo prezioso per la classifica finale.
“Non ci ho pensato due volte – racconta Natta – e l’avrei fatto anche se fosse stato un campionato italiano. È stato un gesto umano”. C’è del rammarico, nelle parole dell’atleta, soltanto per l’aver visto altri piloti non fermarsi. “Molti giovani piloti hanno continuato. Penso che prima di essere campione nello sport si debba essere prima campioni nella vita”.
Inoltre, come rilevato da Sergio Dalmasso, presidente del Moto club Terre Rosse e da Matteo Castellina, sempre del club, l’incidente crea un precedente non contemplato dal regolamento. Perché un pilota che si ferma per aiutare un altro pilota dev’essere penalizzato dal cronometro?
Alla premiazione il sindaco Carlo Giacone e il delegato allo Sport Andrea Scalia, insieme agli assessori Anna Cataldo, Marilena Barone e Vladimiro Colombo con il consigliere Salvatore Martiniello.

image

“Giaveno è città dello Sport – ha spiegato Giacone – e su di esso puntiamo molto. Lo sport è il calcio, così come l’enduro appunto ed è giusto che tutti abbiano la possibilità di praticare l’attività che amano” ha detto il sindaco riferendosi anche alle critiche giunte nei confronti della manifestazione. Nel merito del motivo dell’incontro ha aggiunto “lo sport insegna dei valori importanti, come rispettare l’avversario e Christian ha messo da parte l’agonismo per la solidarietà. Lo ringraziamo per questo bel gesto così come ringraziamo
ancora gli organizzatori del Moto club Terre Rosse e tutti gli
appassionati che hanno collaborato alla gara”.
Scalia, dopo aver letto la motivazione della targa, che si richiama al gesto di sportività, ha passato la targa per la consegna a Natta all’appassionato di motori Claudio Gioana, impegnato durante prima durante e dopo la gara nell’organizzazione della stessa e nel ripristino del percorso.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.