GIAVENO, UN SUCCESSO LA SFILATA “TRE PASSI NELLA MODA 2.0” / FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

GIAVENO – Con “Tre passi nella moda 2.0”, Giaveno torna in passerella. Abiti di classe e intermezzi di danza: l’eleganza femminile è stata di scena a “Tre passi nella moda 2.0”, la sfilata di sabato 30 luglio a Giaveno in piazza Mautino. Organizzato dalle stiliste Monica Porcu e Stefania P. con la collaborazione del Comune di Giaveno, il defilé ha visto modelle amatoriali dare sfoggio di bellezza sulla passerella: i capi d’abbigliamento presentati sono stati pensati per essere indossati nella vita quotidiana e per rendere ogni donna “regina per un giorno”.

Dopo il successo della prima edizione dell’anno scorso, le due giovani fashion designer hanno infatti deciso di riproporre la formula della sfilata di moda a Giaveno con alcune variazioni: protagoniste sul palco sono state indossatrici della zona e di diverse età, per dimostrare che la fantasia e il buon gusto nel vestire sono alla portata di tutti. A esibirsi con passo di danza è stata Antonietta Fascia, campionessa europea 2015 di balli latino-americani e show dance, che con il suo brio musicale ha alternato le fasi della sfilata regalando agli spettatori momenti di pura arte.

Nello staff dell’evento hanno figurato diverse personalità d’eccellenza. Il cast director è stato il giovane torinese Alfredo Benincasa, fotografo ufficiale di Monica Porcu e insieme a Stefania P. co-autore del cortometraggio “Noi Due, the two of us” girato a New York, e a preparare le modelle è stata Laura Balzano, già truccatrice ufficiale di Miss Mondo Piemonte; ha presentato la serata Caio Stefano Bellini, attore e artista poliedrico membro del Teatro Stabile di Biella, mentre dietro la consolle il dj dominicano Alan Vavalà.

Tra gli sponsor della serata, alcune attività del territorio. Dopo una formazione giuridica e sociologica, Monica Porcu ha iniziato il suo percorso come fashion designer nel 2013 e ha già presentato le sue opere durante eventi a Torino, Milano e New York. Alla sfilata di Giaveno ha mostrato al pubblico la sua ultima collezione, “Valentina”, così intitolata in nome di un personaggio femminile «prima spettatrice della propria sensualità in erba, che non ha età, che sente affiorare la curiosità del proprio corpo e si spia attraverso feritoie, trasparenze e insolite aperture negli abiti». I materiali impiegati nella realizzazione dei suoi abiti sono organza, sete maschili degli anni ’60 e ’70, lycra e tessuti tecnologici; i volumi sono ampi e la vestibilità comoda.

Stefania P., nome d’arte di Stefania Portigliatti Pomeri, è stilista di moda diplomata all’Istituto di Moda Burgo di Milano e lavora nel settore dal 2010. La collezione autunno/inverno “Pedemontium” è «un vero e proprio inno al Piemonte»: gli abiti riprendono fogge, colori e dettagli dei costumi tradizionali piemontesi e li riportano in chiave moderna, con tessuti di seta, velluto e cady. La collezione è inoltre suddivisa in quattro gruppi cromatici, che rappresentano i piatti tipici e la flora locale della Regione: antipasto piemontese, erbe aromatiche, vino e dessert al cioccolato.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.