INCIDENTE IN VALSUSA / MOTO SI SCHIANTA CONTRO AUTO: UN FERITO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

EXILLES – Incidente sulla statale 24 del Monginevro. Intorno alle 13.30 una moto che stava scendendo in direzione Susa si è schiantata frontalmente contro un’auto che proveniva dal senso opposto, nei pressi del Forte di Exilles.

L’incidente è avvenuto alla curva vicino al ristorante del Forte: il motociclista ha sbattuto contro il lato anteriore sinistro della vettura, rimanendo ferito – per fortuna non gravemente – ed è stato trasportato in ospedale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Susa, il 118 e i servizi d’autosoccorso Alex Brunatti ed Emmetì.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

14 COMMENTI

  1. Penso che anche quest’anno avremo da sgranare il rosario di morti e feriti sulla ss.24 finchè certa gente non ricomincerà a riempire il cranio di un po’ di cervello e buon senso…

  2. Ci vorrebbero un po di sequestri di motociclette. Quante volte, abbiamo dovuto rasentare la parete rocciosa , per non farci investire dai prepotenti a due ruote, che ci venivano incontro oltre le striscia bianca? Speriamo che la moto della foto sia inservibile.

  3. Mi dispiace per il ragazzo della moto. Speriamo che questo possa servire come monitor a tutti
    Che per sentirsi grandi non serve una moto potente ma piu apprezzamento per la vita che e solo una . Pensa la proxima volta !
    Adesso la puoi raccontare agli amici .

    • Sabato e domenica a casa piuttosto che imbattersi in uno dei tanti centauri imbecilli e senza rispetto x la loro vita e quella degli altri..ma con i soldi delle tasse non potrebbero inventarsi qualcosa di intelligente per risolvere sti cavolo di incidenti? :-/

      • Tanto per polemizzare visto che noi umani non sappiamo fare altro e si traggono conclusioni senza essere testimoni del fatto ,sono motociclista,automobilista ,ciclista e pedone ,di imbecilli come dice la signora se ne vedono in tutte le classi e sia uomini che donne.Visto che lo stato ci mangia nessuno ha interesse che finiscano gli incidenti ,ricoveri ,multe ,ecc. ecc.e non ci sarà mai una soluzione

  4. Una piccola parte ….Diciamo tre carabinieri li possiamo togliere dal cantiere tav e con macchina civetta munita di telecamere filmare questi Valentino Rossi della domenica e farli arrivare a casa una bella multinazionale. Non ci vuole un master in polizia stradale.

  5. La motocicletta è un mezzo inebriante, aria sul viso, il rombo del motore in una parola la libertà… ma la tua libertà, caro motociclista, finisce dove incomincia quella degli altri ed allora rallenta e affronta le curve con ragionevolezza non scambiare le strade della val Susa e della Val Cenischia per il percorso del TT. Meno incidenti meno costi sociali. E buon giro in moto nel rispetto di di tutti.

  6. Prima di sputare sentenze, inviterei i benpensanti a riflettere su quante volte si sono trovati loro a viaggiare in automobile a cavallo della striscia continua (o tratteggiata), tra l’altro anche dietro curve cieche.
    Nessuno nega che esistano motociclisti indisciplinati, ma in Val di Susa & Co. ci sono sicuramente altrettanti automobilisti menefreghisti che di pericoli ne creano nella stessa misura. I “cattivi” però sono sempre quelli in moto”.
    Sì, vero, ci vuole più rispetto, da parte di tutti però.

    Da parte di un motociclista che non invade la corsia opposta ma che, in compenso, si trova a schivare troppo spesso automobilisti distratti.
    Cordialità

    • Sono pienamente d’accordo…io sono motociclista ,ciclista,pedone…e ai me automobilista !!!quante volte tenete la sinistra anziché la destra ….magari il motociclista non sarebbe costretto ad invadere la linea continua …comunque ce troppo egoismo e nessuno osserva i propri sbagli e nessuno dovrebbe morire ……

  7. Sicuramente la Val di Susa è percorsa anche da “motociclisti” che infangano il buon nome della categoria ma non facciamo di tutta l’erba un fascio… Soprattutto quando, giornalmente, su questo sito si leggono articoli di auto ribaltate, nei fossi, che escono di curva ecc.. e quando non si conoscono le dinamiche dell’incidente. L’ingresso di Exilles e la salita per il Cels sono un incrocio molto pericoloso su quella statale.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.