LETTERA DI SADA: “IL NOSTRO PARTITO È AVIGLIANA, SIAMO TRASVERSALI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ASTRIDE SADA

AVIGLIANA – Troppo è il rispetto che nutro per il fondamentale servizio alla democrazia che svolgono le testate giornalistiche, anche e soprattutto quelle locali (web o cartacee). Leggendo il pezzo che il giornale dedica alla convergenza con Mario Picciotto, che ha deciso di portare la propria esperienza e quella del suo Comitato all’interno della lista civica “Progetto Adesso Avigliana”, però, mi corre l’obbligo di fare un’eccezione alla mia prassi. Un’eccezione scevra da ogni intento polemico e che non vuole minimamente mettere in dubbio la riconosciuta correttezza di “ValsusaOggi”, piuttosto nuovamente specificare – per aiutare i nostri concittadini e i vostri lettori a “conoscere per deliberare” – la vera natura della proposta elettorale alla quale ho deciso, insieme ad alcuni amici, in piena coerenza con la mia storia politica, di portare un contributo. Una lettura superficiale del pezzo, infatti, potrebbe lasciar intendere una riconducibilità al centrodestra. Intendiamoci:  al nostro gruppo autenticamente trasversale portano il loro contributo persone che si riconoscono in quell’area politica, ma l’attribuzione di un’etichetta partitica/di coalizione è assai riduttiva (se non forviante) dell’originalità del nostro tentativo. Progetto Adesso Avigliana, infatti, rappresenta l’ampia convergenza del civismo alternativo – e finora diviso – al gruppo di potere, sempre più magro di consensi, che guida la città da diversi lustri.

Il nostro candidato sindaco Toni Spanò, a comprova di quanto sosteniamo, ha sempre richiamato il suo ruolo convinto e attivo in “Grande Avigliana”, compagine trasversale che ho guidato dieci anni fa, primo laboratorio di quel “riformismo civico” che è la cifra del nostro agire sulla scena politica locale. Un laboratorio che si è progressivamente aperto, favorendo il confluirvi di nuove energie, giungendo fino all’attuale “campo largo d’alternativa”. Un incontro di idealità e competenze diverse, creativamente unito nella e dalla centralità data al “bene comune”. Una praticata centralità che si è manifestata anche nella concreta azione di “Adesso Avigliana” in Consiglio Comunale, anche recentemente. Basta pensare al comune impegno sulla Commissione d’Indagine in merito alla male gestio degli impianti sportivi di via Suppo, cui spero vorrà dare spazio. La scorsa riunione di Consiglio, per ricordare un altro dei numerosi esempi possibili, ha visto la presentazione di una mozione unitaria (Adesso Avigliana, Comitato Progetto per Avigliana, Movimento 5 Stelle e Avigliana Viva) sulla coprogettazione rispetto al Museo Nobel e al ruolo che meriterebbe di giocarvi l’associazione “Amici di Avigliana”.
Detta in sintesi: il nostro partito è Avigliana, ci rivolgiamo a tutti i cittadini convinti che questo sia il momento di un progetto che ne costruisca/valorizzi il protagonismo.
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Per evitare incomprensioni serve che le liste esplicitino i programmi nero su bianco e per punti. Così si evitano voti dati ai candidati sbagliati.
    Un programma per lista. Un pdf per lista. E tutti leggono e decidono. Serve coraggio. Ma funziona.

  2. Caro Aristide,
    Ti abbiamo apprezzato in tanto quando da Presidente proloco hai provato a ravvivare la città. Impresa difficile ma tu ci hai provato contro tutti e tutto e hai portato a casa interessanti iniziative coinvolgendo tanti cittadini.
    Devo però dirti che la lista in questione è una lista di centro destra, moderato sicuramente, centrista ma non di sinistra.
    A sinistra troviamo Rosy Patrizio, volontaria cattolica, appoggiata da PD e 5stelle e la lista trascinata del comitato di attuale governo.
    Inutile dirti che per chi è di sinistra la scelta è fra le due ultime.
    In particolare io apprezzando la novità e non volendo disperdere il voto preferisco appoggiare Rosy che, avendo l appoggio del PD e dei 5 stelle, oltre che essere una volontaria cattolica ha più chance di fermare l destra. O meglio il centro destra.
    Con grande stima nei tuoi confronti

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.