LETTERA / SUSA, ASSEMBRAMENTO DAVANTI AL CENTRO PRELIEVI ASL: NESSUN DISTANZIAMENTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

LETTERA FIRMATA (foto di Moreno Marasco pubblicata su Facebook)

SUSA – Buongiorno, vorrei segnalare quanto succede all’esterno del Cup centro prelievi Asl di Susa. Le persone in attesa dei prelievi di sangue fuori dai locali (cui si accede uno alla volta), sono loro malgrado costrette ad accalcarsi per prendere il numero, sporto dall’interno e poter sentire la chiamata al loro turno.

Tutto ovviamente in spregio al tanto sbandierato distanziamento ed esposti ai pericoli del traffico della confinante rotonda.

Vi ringrazio per l’attenzione augurando buon lavoro.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. Ma la gente non ha di meglio da fare che passare le giornate a fotografare presunti assembramenti da sbattere sui social ? Ma un vita non ce l’hanno ?

    • Buongiorno,
      quello che dici tu può essere corretto, però al di là di chi fa foto e pubblica, in questo momento sarebbe meglio non creare assembramenti (non sono sempre presunti), specie senza DPI.
      Vi sono molti giovani che hanno ripreso come se nulla mai fosse accaduto, purtroppo ad oggi sono morte oltre 30.000 persone e tanta gente ha perso o perderà il lavoro, quindi nella speranza che non ci richiudano nuovamente, sarebbe opportuno rispettare un minimo di regole, ma purtroppo non è nella nostra cultura!

  2. Si si non oggi, sempre, per qllo ho chiesto a Rivoli prima del parto di fare gli ultimi esami in reparto, perche’ non capisce nulla la gente, ma anche ieri c’erano assembramenti, al supermarket alla cassa ( non di Susa) e pure ho visto la cassiera col naso fuori dalla mascherina. Non sara’ per il covid che chiuderanno le aziende , ma per questi qui ( tanti anche anziani ). Infatti al supermarket la signora non più giovane con mascherina con aereazione a 30 cm davanti uno con qlla chirurgica e si erano brevemente parlati. Ecco come fare chiudere le attivita’!

  3. Nel reparto di ginecologia nemmeno le mascherine usavano le partorienti….infatti bisognerebbe vedere mamme e papa’ quanti hanno la foto con la mascherina nella settimana del 21 aprile.Io ce l’ ho e anche nelle video chiamate un po’ l’ ho usata.Se non c’ era chi si spaventa stava….le altre potrebbero dire di avere avuto lo stesso rispetto mio verso medici e infermieri che le invitavano a usarla in loro presenza? Quelle viste da me no, non solo da me.Per altre non posso entrare in merito.

  4. Purtroppo lo spregio alle regole per distanziarci e non continuare a contagiare altre persone con il covid 19 sono la normalità in Valle di Susa soprattutto a BUSSOLENO. Ieri, domenica, sono uscita con il cane e con la mascherina che tolgo solo quando cammino in zone deserte, ho visto più gruppi di passeggiatori della domenica, più famiglie riunite con bambini al seguito, interi gruppi di bambini che giocavano a pallone spingendosi etc nei cortili…il tutto in spregio al metro di distanza che secondo numerosi studiosi non è neppure sufficiente per evitare il contagio… quando sono passata in mezzo ad un gruppo di 6 persone che camminavano l’una a ridosso dell’altra, mi hanno guardata con spregio perche indossavo la mascherina e non ho potuto non esclamare: “alla faccia del non fare assembramenti” e naturalmente sono stata mandata a quel paese… lo stesso dicasi a SUSA, mi è stato riferito di gruppi molto consistenti accalcati sul ponte vecchio o nelle vicinanze di bar che in teoria avrebbero potuto vendere solo caffè da asporto che ognuno dovrebbe bere camminando per conto proprio e mantendendo sempre la distanza di sicurezza dalle altre persone, mentre in realtà si fermano tutti a berlo davanti al bar con la condiscendenza dei gestori che non dicono nulla a questi gruppi assembrati davanti ai loro locali… a questo punto facciano il favore di mandare i bambini a SCUOLA anche a luglio e agosto, almeno gli insegnanti insegneranno loro a stare a un metro di distanza e a indossare le mascherine fino a fine pandemia… sono nauseata… ieri masse di ipocriti piangevano per le migliaia e migliaia di morti di Bergamo e dintorni, brutalmente trasportati senza un funerale da camion dell’esercito, dopo essere morti chiedendo dei loro parenti che non hanno più potuto salutare, oggi le lacrime sono già asciutte, e a parte i parenti in lutto, a nessuno frega più nulla di tutti questi compaesani deceduti spesso addirittura nelle case di riposo. L’egoismo impera in barba ai più deboli che sono ancora in pericolo di morte, e ora entrano in gioco pure i complottisti e i no vax a dire montagne di fesserie, in modo che, se mai verrà inventato un vaccino, non riusciremo ad ottenere l’immunità di gregge per proteggere i più deboli come gli anziani e i malati oncologici. Vorrei ricordare ai genitori che ieri mi hanno riso in faccia per la mascherina e per avere detto che non si fanno assembramenti, che molto tristemente sono morti anche dei bambini di covid, quindi se davvero ci tengono ai loro figli, in attesa del vaccino o di una cura che non si sa quando arriveranno, se davvero amano i loro figli, per rispetto della loro salute e vita e di quelle del prossimo, dovrebbero dare il buon esempio andando a passeggio come famiglia e non con squadriglie di amici, e indossando le mascherine quando si incontrano altre persone e non si riesce a mantenere la distanza di sicurezza…

  5. Basta mettere l’erogatore di biglietti in un luogo distante dall’ingresso prelievi (esempio alla base della gradinata dell’ingresso principale dell’ospedale)… se no che senso ha?

  6. basta solo un po di organizzazione, come ad esempio, dalle sette alle otto solo quelli che devono fare il TAO dalle otto alle dieci tutti gli altri, vuol dire dividere in due gruppi le persone che si accalcano fuori, ma usare il buon senso non mi sembra che sia possibile trovarlo nell’ospedale di susa.

  7. beh davanti al centro prelievi sono settimane che c’è assembramento. Perché non è stato predisposta una fila idonea come ad avigliana?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.