METEO VALSUSA: LUNEDÌ CON RISCHIO NUBIFRAGI E GRANDINATE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Grandine a La Loggia (foto Ezio Lione)

A CURA DI METEO VALLE DI SUSA
Settimana che segnerà la fine del grande caldo, ma lo farà a costo di fenomeni temporaleschi anche violenti e grandinigeni, che si concentreranno soprattutto tra la seconda parte della giornata di domani e la notte su martedì e poi nella giornata di mercoledì. Tra giovedì e venerdì permarrà un po’ di instabilità ma con spazio anche per belle schiarite, ma in un contesto molto fresco! Torna bello e gradevole nel fine settimana.
COMMENTO: le prime infiltrazioni di aria più fresca intervenute nella notte hanno provocato ingenti danni nel Triveneto, e più in generale nel nord-est, a causa di violenti nubifragi e grandinate distruttive. Si tratta, purtroppo, delle dirette conseguenze di questo clima eccessivamente caldo e umido. In questi casi, la pianura padana è una polveriera, pronta ad “esplodere” alla prima miccia. 

SITUAZIONE ED EVOLUZIONE: l’alta pressione di matrice africana che per settimane ha dettato legge sul mediterraneo, si sta indebolendo. Le correnti atlantiche, che per tanto tempo hanno latitato, cercheranno nuovamente di penetrare nel mediterraneo. Nel corso della giornata di lunedì, un primo fronte freddo interesserà l’arco alpino, causando infiltrazioni di aria umida e più fresca dai quadranti sud-occidentali anche sulle pianure: ne scaturiranno temporali e rovesci con rischio di fenomeni localmente anche molto violenti e con alto rischio di grandinate. Martedì, dopo gli ultimi rovesci notturni, sarà una giornata interlocutoria, con un po’ di schiarite alternate ad annuvolamenti e qualche rovescio pomeridiano. Mercoledì la depressione formatasi ad ovest dell’Italia, entrerà nel mediterraneo, supportata da aria decisamente più fredda: ne conseguiranno nuovi rovesci e temporali, anche intensi, con piogge anche persistenti e il ritorno della neve sotto i 3000 metri. Giovedì e venerdì saranno giornate caratterizzate ancora dalla variabilità, indotta dalla persistenza di un’area di bassa pressione, seppur in fase di indebolimento. Probabile miglioramento più netto nel corso del fine settimana. Le temperature caleranno già nel corso del pomeriggio/sera di lunedì, in concomitanza con i rovesci e i temporali, martedì nuovo leggero aumento laddove ci sarà il sole mentre tra mercoledì e giovedì si verificherà il calo più netto che entro giovedì sera porterà i termometri su valori anche di 10-15 °C inferiori a quelli attuali con il ritorno del freddo in montagna e fresco gradevole al piano.

RIASSUNTO PREVISIONALE

LUNEDÌ: inizialmente abbastanza soleggiato ma con tendenza ad aumento della copertura nuvolosa fino a cielo nuvoloso nel pomeriggio. A partire dal pomeriggio scoppio di temporali dalle zone a ridosso dei monti in lento movimento verso le pianure, in particolare quelle dell’alto Piemonte, con rischio di nubifragi e grandinate con possibili allagamenti e forti raffiche di vento. Tra il pomeriggio e la tarda sera non si esclude la formazione di temporali di tipo autorigenerante sulla medio-bassa valle e la pianura limitrofa. Ventilazione moderata da S/W in quota, debole al piano ma con raffiche anche violente in corrispondenza dei temporali. Temperature in calo dal pomeriggio.

MARTEDÌ: fino alla seconda parte della notte nuvoloso poi ampi rasserenamenti in mattinata seguiti da un nuovo aumento delle nubi cumuliformi nel pomeriggio. Ultimi rovesci possibili nella prima parte della notte, in esaurimento. Nel pomeriggio possibili ulteriori rovesci sparsi. Ventilazione debole o moderata con brezze diurne in valle. Temperature stazionarie con clima ancora caldo al sole ma più fresco rispetto a questi giorni.

MERCOLEDÌ: nuovo peggioramento con rovesci e temporali già a partire dalla mattinata e fino a tutto il pomeriggio. La massa d’aria in ingresso sarà decisamente più fredda di quella preesistente e questo potrebbe causare nuovamente la formazione di temporali forti nonché di fenomeni rigeneranti. Venti moderati o forti da sud-ovest con raffiche violente sotto i rovesci. Lento miglioramento dalla sera. Temperature in netto calo.

GIOVEDÌ: evoluzione ancora da decifrare comunque appare possibile un rapido miglioramento nella notte con ampie schiarite, propiziate dall’incedere di un po’ di foehn a tutte le quote. Non esclusa però la formazione di qualche temporale pomeridiano tra la bassa valle e la pianura. Temperature in ulteriore calo con clima molto fresco, anche freddo in quota.

VENERDÌ: variabilità in parte soleggiata con possibilità di rovesci pomeridiani. Il tutto in un contesto ventilato e gradevole. (ATTENDIBILITÀ MEDIO-BASSA).

FINE SETTIMANA: possibile graduale ripristino di condizioni anticicloniche con annesso rialzo delle temperature, che comunque non torneranno sui valori di questi giorni. (ATTENDIBILITÀ MOLTO BASSA).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.