ONDATA DI FANGO A OULX, INTERVIENE L’ACEA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Dopo i problemi avuti a Oulx martedì 12 gennaio, causati dalla rottura di un tubo dell’acquedotto che fornisce l’acqua potabile a Sauze d’Oulx, posizionato nei boschi sopra il Gad, l’Acea ci aggiorna sulla situazione, spiegandoci prima di tutto che nella giornata di ieri è stata ripulita la strada, sommersa da un fiume di fango che, scendendo dal sentiero collegato a via Ghiotti, ha colpito anche alcune abitazioni.

A detta dell’Acea, la grande colata di pietre, liquame e materiali della terra è dovuta alla rottura di un tubo: l’azienda pinerolese conferma inoltre che la pompa è stata subito spenta, direttamente dal telecontrollo a Pinerolo, consentendo parallelamente ai tecnici di concentrarsi sul luogo della rottura.
Acea assicura infine che non si prevedono problemi di fornitura di acqua a Sauze d’Oulx, grazie alla presenza di linee alternative. A proposito di guasti precedenti e avvenuti in passato, invece, Acea spiega che erano dovuti alla pioggia e alle precipitazioni, ma che non hanno mai causato simili conseguenze, come quelle avvenute martedì a Oulx.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.