OSPEDALE DI SUSA, IL DOTTOR AMIR È IL NUOVO RESPONSABILE DELLA CHIRURGIA / IL DOTTOR CONTI VA IN PENSIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Chirurgia Susa 2

SUSA – Dal 2 di luglio, con il pensionamento del Dr. Fausto Conti (precedente Referente dell’attività), il Dr. Pourshayesteh Azizollah, Amir sarà il nuovo Responsabile della Chirurgia segusina: l’area Chirurgica dell’Ospedale di Susa vivrà così una nuova organizzazione più funzionale in accordo con quanto previsto dal recente Atto Aziendale.

L’apertura della Week Surgery a Susa (sei posti letto dedicati all’area chirurgica, operativi da lunedì al venerdì) rientra in un disegno progettuale che la stessa Direzione Aziendale ha da mesi intrapreso con lo scopo di creare una rete tra gli Ospedali di Rivoli e Susa.
Il Dr Amir, oltre alla specializzazione in chirurgia generale ad indirizzo oncologico, maturata sotto la direzione del Prof. Mussa dell’Università degli Studi di Torino, ha sviluppato negli anni una grande ed importante esperienza in Chirurgia d’Urgenza e nell’attività Chirurgica di Day e Weekly Surgery. In particolare, per quanto riguarda le attività chirurgiche effettuate in ricovero ambulatoriale di Day e Week Surgery, ha sviluppato un’elevata capacità, conseguendo anche il Master in Management Sanitario presso l’Università Bocconi di Milano.

Già dal mese di giugno, il Dr Amir ha iniziato la sua attività a Susa, affiancato dal Direttore della SC Chirurgia, Dott. Mauro Garino, per iniziare il programma che prevede il potenziamento delle attività di Day e Week Surgery, con la futura partecipazione di tutti i colleghi chirurghi della SC di Chirurgia dell’area rivolese, che porteranno all’Ospedale di Susa le loro specifiche esperienze nella chirurgia di parete (ernie e laparoceli), nella chirurgia proctologica, vulnologica e flebologica, senza trascurare il fiore all’occhiello dell’attività di Rivoli e Susa, la chirurgia laparoscopica della colecisti.

Tutto questo senza minimamente trascurare le consuete attività di urgenza a Susa che continueranno ad essere effettuare dall’equipe allargata sempre presso la struttura ospedaliera di Susa.

Un primo segnale di quanto l’Azienda stia investendo sull’area chirurgica di Susa, è l’attività ambulatoriale come la recente apertura dell’ambulatorio chirurgica ad Oulx e la prossima apertura, sempre ambulatoriale, presso le sedi di Avigliana e Grugliasco. Tale implementazione potrà altresì garantire una migliore accessibilità degli utenti della nostra ASL anche in termini di abbattimento delle liste di attesa.

“Sono molto felice di aver avuto questa importante opportunità, dice il Dr Amir, ho infatti trovato nella realtà e quotidianità dell’Ospedale di Susa una calda accoglienza e una sinergia con tutto il personale, che colgo l’occasione per ringraziare. Con l’aiuto del Dr Garino, intendo riportare a Susa una Chirurgia di qualità per un presidio che ha tutte le caratteristiche per poterla erogare. Gli obiettivi infatti che ho ricevuto dal Dott Garino (direttore della Chirurgia di Rivoli e Susa), sono proprio quelli di garantire da un lato un incremento dell’attività chirurgica per le patologie di media e bassa intensità (che risultano essere le più diffuse nella popolazione) e dall’altro un potenziamento dell’attività di Day Surgery, già operativa da mesi nell’omonimo ospedale grazie all’ottimo lavoro svolto dal Dr Bonini (Direttore Anestesia), dai Coordinatori Infermieristici (Ostuni, Franzese e Calliero) nonché da parte di tutta l’equipe”.
Inoltre già dal mese di luglio inizierà una fitta collaborazione con l’Urologia diretta dal Dr Maurizio Bellina, che in qualità di Direttore del Dipartimento di Area Chirurgica dell’ASLTO3, sta attivamente lavorando a nuovi progetti per la struttura segusina.

“L’innesto di una figura come il Dr. Amir per la Chirurgia di Susa rappresenta, in questo particolare momento, un elemento di sostanza che si va a coniugare con un modello organizzativo che merita di essere guidato da una persona esperta” – sottolinea il Dr. Flavio Boraso – Direttore Generale dell’ASL TO3. “La week surgery rappresenta infatti, per l’Ospedale di Susa, un’opportunità da cogliere per garantire interventi di qualità in area chirurgica. Va evidenziato come già dopo un mese dalla sua attivazione i dati sono incoraggianti: siamo passati da un incremento di interventi di chirurgia rispetto al 2014 del 23% e del 19% rispetto al 2015. Un trend in positivo, quindi, che non fa che ben sperare per questo servizio innovativo ed essenziale che potrà garantire, a regime, un bacino di interventi ancora maggiore. Colgo l’occasione per esprimere apprezzamento per quanto sin qui fatto dal Dr. Conti che in questi giorni lascerà l’Azienda”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.