PALASPORT DI GIAVENO, 500MILA EURO PER RIFARE IL TETTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – Scuolabus, impianti sportivi, arredi per scuole e uffici, mezzi operativi, restauri, strade, manutenzione del territorio, frane, asfaltature, turismo. Le minoranze votano contro lo sviluppo della Città.

Il Consiglio comunale di lunedì 17 dicembre ha votato la variazione al bilancio di previsione 2018-2020. Un documento che permetterà di spendere 2.180.000 di euro dell’avanzo di amministrazione grazie ad una circolare del 3 ottobre 2018 della Ragioneria Generale dello Stato. Inoltre, saranno utilizzati anche 416.274 euro derivanti da contributi e trasferimenti da altri enti, entrate extratributarie, entrate in conto capitale.

“Per utilizzare questi soldi è necessario avere dei progetti già pronti, per andare in gara entro dicembre – afferma il sindaco, Carlo Giacone – noi andiamo ad intervenire su lavori pubblici, sport, scuola, turismo, arredi nelle scuole, mezzi operativi, scuolabus, asfaltature. Tutti investimenti utili per la comunità. L’unico vincolo è che la spesa sia destinata ad investimenti e non alla spesa corrente”.

La delibera è passata a maggioranza con 8 voti a favore, 7 contrari e un astenuto.

“Dispiace che alcune minoranze abbiano votato contro lo scuolabus, il progetto dello stadio, la manutenzione del territorio, i mezzi per la protezione civile, l’investimento sul turismo e la cultura. In poche parole hanno votato contro il futuro della città. C’è un’opposizione che non gradisce lo sviluppo e gli investimenti e il bene della Città. Il piano per affossare la delibera però non è andato in porto, e grazie a dei consiglieri responsabili siamo riusciti a far passare la variazione di bilancio. Giaveno è in buona salute, ha i conti in regola, e fra pochi mesi sarà più bella e attrattiva”, è il commento dell’amministrazione.

Riportiamo le cifre più importanti riguardanti gli investimenti finanziati nel solo 2018, comprensivi anche dell’ultima variazione. Molti di questi cambieranno in positivo la vita dei cittadini giavenesi:

  • ripristini stradali – pietre centro storico: 50mila euro;
  • interventi ampliamento strada Ronchi della Buffa: 75mila euro;
  • acquisto attrezzature per casa riposo Ramello e asilo nido: 48.246 euro;
  • acquisto arredi per scuole e uffici comunali: 84.797 euro;
  • acquisto di Porter per operatori ecologici – escavatore e scuolabus: 170mila euro;
  • realizzazione marciapiede 1° e 2° lotto via Selvaggio: 548mila euro;
  • interventi sistemazione e manutenzione aree verdi e arredo urbano: 98.910 euro;
  • manutenzione straordinaria strade comunali: 942.693 euro;
  • intervento efficientamento energetico scuola Ventre: 362.500 euro;
  • interventi e manutenzioni straordinarie impianti sportivi – campo in erba sintetica di via Beale: 526mila euro;
  • nuova sala operativa protezione civile presso vigili urbani: 94.500;
  • camminamento borgata Sala/Pacchiotti: 581mila euro;
  • manutenzione/ampliamento locali scuole: 105mila euro;
  • rifacimento tetto Palazzetto dello Sport: 490mila euro;
  • rifacimento pista atletica: 700mila euro;
  • opere di completamento nel centro storico finanziate da concessioni liberali di privati: 300mila euro;
  • sistemazione frane borgata Gentina: 970mila;
  • interventi per la salvaguardia del territorio (frana di borgata Case Giai) e altre manutenzioni: 412.535 euro;
  • nuovi impianti pubblica illuminazione: 70mila euro;
  • contributo per campi tennis e mezzi operativi protezione civile: 68mila;
  • progetto di valorizzazione culturale e turistica: 200mila.

“Siamo responsabili, propositivi e abbiamo a cuore la nostra Giaveno”, è il commento finale del sindaco Giacone e dell’amministrazione.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.