SAGRA DEL MARRONE, TANTE DELIZIE DA CASCINA ROLAND

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

VILLAR FOCCHIARDO – Sarà un fine settimana molto intenso quello che vivrà il paese di Villar Focchiardo, in occasione della 58ª edizione della Sagra Valsusina del Marrone che si terrà sabato 19 e domenica 20 ottobre. Molte sono le iniziative che coinvolgeranno le diverse associazioni presenti sul territorio con manifestazioni, allestimento di stand, spettacoli, mostre, giochi, tra queste, la storica “Cascina Roland”, antica cascina della Valle di Susa, che si trova alle porte di Torino, testimone di secoli di storie e di leggende.

In origine era una casaforte recintata da una muratura di oltre mille metri quadrati lungo l’antica via Francigena. Cascina Roland deve il suo nome ad un grande masso erratico, spaccato di netto in due parti, situato vicino all’ingresso e che la leggenda vuole sia stato tagliato dalla magica spatica Durlindana del paladino Orlando, per la perdita della donna amata (Chanson de Roland). Nel 2012 questa storica struttura è stata riaperta e restituita ai cittadini, grazie alla gestione della Cooperativa Gaia. Nei suggestivi edifici che la compongono ospita un pregevole ristorante ed una confortevole locanda. Cascina Roland è immersa in un ampia area verde, dedicata alle attività agricole ludico-didattiche. Al suo interno esiste grazie alla capacità, bravura e passione un vero e proprio “museo del cioccolato”. Il marrone e il cioccolato vengono raccontati vivendo una esperienza coinvolgente e stimolante dove le attività multimediali si alternano di esperienze multisensoriali dedicate agli adulti e bambini.

Il percorso esperienziale proposto dal museo consente di scoprire realtà territoriali legate alle tradizioni piemontesi attraverso i prodotti, i racconti e i gesti degli uomini e delle donne che le vivono le plasmano e le preservano. La storia del cioccolato che parte dagli Aztechi e dai Maya, passando dai maestri cioccolatieri piemontesi, viene raccontata grazie alle preziose testimonianze dei protagonisti del territorio torinese. Durante la visita al museo, scoprirete come si coltiva il marrone e quali sono le sue particolarità. Passeggerete nel bosco della tradizione territoriale nei ricordi dei maestri costanicoltori.

Questo museo merita veramente una visita, in una sala è stato allestito grazie alla bravura di Francesco Garzelli il (titolare e chef di Cascina Roland), un vero e proprio bosco, con sottofondi musicali della natura, come ad esempio il canto degli uccellini. La visita al museo avrà luogo, alle ore 16 con dimostrazione delle tecniche della lavorazione del cioccolato in abbinamento ai marroni per la preparazione degustazione di golose praline. Prima della visita che merita veramente, alle ore 12.30, il pranzo tematico a base di castagne, con antipasti tortino di castagne e pancetta Giardinetto autunnale con marroni e robiola, il primo sarà la lasagnetta ai sapori del bosco con funghi e castagne, il secondo lonzino farcito alle castagne su vellutata di patate, il dessert sarà il bonet alle castagne, acqua caffè, i pregiati vini sono esclusi tutto al costo di 20 euro. Cascina Roland vi aspetta a Villar Focchiardo in via Antica di Francia, 11 mentre per maggiori informazioni o prenotazioni contattare il numero telefonico 011-19323183.

“CASCINA ROLAND”
Via Antica di Francia, 11 – Villar Focchiardo (Torino)
Tel. 011-19323183
Facebook: Cascina Roland

 

(Informazione pubblicitaria a cura della New Press – Testo di Ivo Blandino)

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.