STASERA I NO TAV SI SONO MOBILITATI CONTRO LA NUOVA TRIVELLA TRA AVIGLIANA E BUTTIGLIERA: INIZIATI I SONDAGGI PER LA NUOVA STAZIONE FERROVIARIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

eurogeo-attrezzature-06

I No Tav sono pronti a mobilitarsi contro la trivella che sta operando al confine tra Avigliana e Buttigliera Alta, per i sondaggi nei terreni che dovranno ospitare la nuova stazione ferroviaria (opera che rientra nelle compensazioni della Torino-Lione, all’interno dell’Osservatorio). Questa sera alle 21 gli attivisti si sono dati appuntamento nel piazzale del cimitero di Avigliana (poco sotto l’istituto superiore Galilei). L’appello è di “Portare torce e pile perchè la strada è buia”. La nuova trivella, in attività da ieri, è stata segnalata in via delle Gallie, la strada che parte da dietro al cimitero di Avigliana e che, costeggiando la ferrovia, arriva a Ferriera. Sta operando, accusano i No Tav  “per dei sondaggi geognostici legati al Tav Torino Lione, per la nuova stazione di Buttigliera, regalo di RFI come compensazione al sindaco Si Tav”. Per questo motivo gli oppositori della linea ad alta velocità stasera “andranno a curiosare su come procedono i lavori”.

In effetti, a proposito di trivellazioni, il Comune di Buttigliera Alta ha emesso il 18 settembre un’apposita ordinanza di divieto di transito per una settimana, da oggi a martedì 29 settembre, nel tratto di via Capoluogo (tra il civico 37 e l’incrocio con via Della Torre). Il tutto per l’esecuzione delle attività di sondaggio geognostico da parte della Eurogeo srl, società con sede a Paderno Dugnano, che si occupa da sempre di sondaggi, e che adesso dovrà sondare il terreno per la nuova stazione ferroviaria. La ditta dovrà procedere alle attività di sondaggio occupando, con i mezzi necessari, la carreggiata stradale nel tratto di via Capoluogo, da stamattina fino alle ore 20 del 29 settembre.

STAZIONE

Il progetto della nuova stazione ferroviaria di Buttigliera è considerato strategico dal presidente dell’Osservatorio, Paolo Foietta, che a luglio aveva chiesto al governo il via libera, per poter velocizzarne i tempi di realizzazione e burocratici. Quest’estate, Foietta aveva proposto al ministero di dare il via in modo prioritario ai cantieri per costruire le stazioni Grugliasco-Centro Commerciale Le Gru, quella dell’Ospedale San Luigi e, appunto, la fermata nuova di Buttigliera, per la linea storica Torino-Susa-Bardonecchia. Quest’ultima stazione sorgerà in corrispondenza di una zona industriale, a cavallo tra Avigliana e Ferriera. L’area di interesse è in colore blu nella cartina. Si tratta di un progetto di grandi dimensioni che vede una vasta porzione di territorio interessata.I numeri sono notevoli: si parla, per il parcheggio previsto, di 700-800 posti auto e 60 posti bus.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.