SUSA, CONCERTO CLASSICO E ROMANTICO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

La stagione concertistica “Rivolimusica”, giunta alla XIV edizione, propone per il secondo anno consecutivo tre esibizioni in decentramento in altrettanti comuni della Valle di Susa (Oulx, Susa e Novalesa) in collaborazione con il piano di valorizzazione “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina”.

Sabato 10 maggio alle ore 18 il Museo Diocesano di Susa (To) ospiterà il concerto dedicato ai volontari dell’associazione Jonas e del Centro Culturale. Protagonista dell’appuntamento il Quartetto d’archi Despax, composto da Cedrine Despax al violino, Jean Despax al violino, Maxime Despax alla viola e Valérie Despax al violoncello.

Il programma dell’esibizione, che si intitola «Classico e romantico», include il Quartetto in sol magg. di F. J. Haydn e il Quartetto n. 2 in re magg. di A. Borodin.

Il concerto di questa sera presenta un magnifico accostamento: Hayden e Borodin, classico e romantico, sol maggiore e re maggiore, 1799 e 1881. Due facce della stessa medaglia.
Hayden è il padre delle sinfonie e dei quartetti, così come il classicismo musicale li concepì. Equilibrati e simmetrici ma dotati al contempo d una straordinaria ricchezza, i suoi lavori risplendono del sole dell’illuminismo.
Borodin invece, chimico di professione, è introverso e corrucciato, pensieroso e meditativo. L’op. 77 di Hayden è gioviale, ottimista e serena. Il suo primo movimento, Allegro, è quasi una passeggiata tra i profumi e i colori di una Vienna primaverile. L’Adagio una ricamata e finissima trama, giocata sui delicati interventi del primo violino. Il Minuetto già preannuncia lo scherzo beethoveniano mentre il finale è un inno all’ottimismo. Tutto questo bel dire è quasi inghiottito da sole 180 battute, quelle del terzo movimento del quartetto di Borodin, intitolato: Notturno. Un andante in ¾ dove la viola è la protagonista. Una preghiera? Una consolazione? Un addio? Chissà. (P. C.)

L’ingresso al concerto è gratuito.

RIVOLIMUSICA 2013-2014, progetto dell’Istituto Musicale Città di Rivoli – G. Balmas, è stato realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo e il contributo di Fondazione CRT, Regione Piemonte e Fondazione Live Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale dello Spettacolo.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.