SUSA E LE MOTO: AL VIA I CONTROLLI DELLA VELOCITÀ SULLE STRADE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
dalla CITTÀ DI SUSA (pubblicato su Facebook)
SUSA – La Valle di Susa è un paradiso per gli appassionati delle motociclette. I motociclisti trovano tornanti da percorrere in panorami mozzafiato. Susa e la sua valle danno il benvenuto ai tanti turisti motociclisti corretti e disciplinati.
Troppo spesso però a causa di “alcuni” soprattutto le strade SS 24 e 25 si trasformano in vere e proprie piste da gran premio diventando estremamente pericolose. L’Amministrazione Comunale di Susa con la sua Polizia Municipale, in collaborazione con le altre forze dell’ordine ha previsto da oggi, per l’estate, una serie di controlli severi della velocità sulle Statali per indurre al rispetto dei limiti di velocità nelle zone ad alto rischio.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

9 COMMENTI

  1. Oggi ho visto uno in moto di grande cilindrata, in una via qui in città della valle, che per superare un’altra moto è salito sopra un marciapiede per un bel tratto…non c’è limite alla maleducazione.

  2. Ma no poverini, ma perché accanirsi sempre contro di loro, sono delle vittime incomprese, sempre assaliti da quei cattivoni di automobilisti…….

  3. Ma con tutti gli Autovelox piazzati tra Susa e Avigliana (pro casse comunali) piazzarne qualche bel numero tra Susa e Oulx per chi ci vive in alta valle vi garantisco che vanno a una velocita da suicidio, io per mia sicurezza personale non vado piu in bici sulla statale il sabato e la domenica

  4. I Quad poi sono la feccia della feccia. Piegati ad un utilizzo stradale da un legislatore che ha fiutato l’affare vedendone circolare tantissimi, e quindi omologati legalmente per la circolazione. Quelli in strada non dovrebbero proprio esserci.

    • Dove vivi nel tuo mondo sarà così. Solo per questo tuo pensiero, mi chiedo chi ti da il diritto di respirare. Se tutti la ragionassimo come te… Feccia sputa sentenze.

  5. Ma davvero? Finalmente qualcuno controllerà?
    Sono anni che telefoniamo a polstrada e carabinieri, per chiedere di poter uscire sulle statali senza
    rischiare la vita. Risposta ” la colpa è dei comuni”. Chissà cosa dovrebbero fare!
    Di sabato e domenica andare da Oulx verso Torino è un’impresa eroica con gli emuli ruspanti di Valentino
    Rossi in branco che tagliano le curve a velocità assurde.
    Liberi di suicidarsi, ma senza coinvolgere altri.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.