TARLO ASIATICO IN VALSUSA: AL VIA I NUOVI CONTROLLI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI SANT’ANTONINO

SANT’ANTONINO DI SUSA – A partire dal 30 ottobre fino alla fine del mese di marzo 2020 i tecnici forestali nominati dal settore Fitosanitario e Servizi Tecnico Scientifici dell’assessorato regionale all’agricoltura, riprenderanno i monitoraggi relativi all’individuazione del Tarlo Asiatico del fusto, il cui focolaio è stata scoperto a Vaie a luglio dello scorso anno. L’operazione, già concretizzata in una prima fase da febbraio a fine marzo di quest’anno e che verrà ripetuta per quattro anni, riguarda la zona cuscinetto, individuata nella mappa allegata e interessa anche il territorio di Sant’Antonino.

I tecnici effettueranno i controlli in cinque squadre composte da due persone. Saranno muniti di tesserino di riconoscimento e di giubbotto ad alta visibilità arancione. I nominativi dei tecnici sono: Paolo Aimo, Mattia Campini, Francesco Ciasca, Andrea Gesiot, Umberto Maritano, Simone Martin, Davide Rossotto, Martina Russo, Marco Segafredo, Paolo Settembri, Pier Paolo Brenta, Luca Rossi, autorizzati ad effettuare i controlli anche sui giardini privati. I cittadini sono invitati a collaborare per impedire l’introduzione e la diffusione di questo insetto.

Nello stesso periodo, per tre giorni, opereranno sul territorio due squadre di ispettori fitosanitari, con cani segugi addestrati e certificati presso l’Institut für Waldschutz di Vienna nella ricerca di Anoplophora glabripennis (Neozoen-Detection-Dogs c/o Detection Dogs Schweiz GmbH, Hinterdorfstr. 20 CH5272 Gansingen).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.