VIDEO / DENUNCIATI 4 MINORI PER FURTO D’AUTO E DANNEGGIAMENTI A SESTRIERE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DALL’UFFICIO STAMPA DEI CARABINIERI

SUSA – I Carabinieri della Stazione di Sestriere hanno denunciato all’autorità giudiziaria per furto e danneggiamento 4 giovanissimi residenti nell’hinterland torinese e alloggiati a Sestriere per un breve periodo di vacanza. I ragazzi, di 14 e 15 anni, nella notte del 20 agosto sono usciti di nascosto dall’hotel in cui stavano alloggiando e, dopo aver rotto con dei sassi i finestrini anteriori di due autovetture parcheggiate in centro paese, hanno rubato una macchina di proprietà di una coppia di 75enni, anche loro alloggiati per le vacanze estive al Sestriere. Dopo aver effettuato alcuni giri in paese, il veicolo è stato abbandonato in una zona non lontana dal centro abitato, non prima di essere stato ulteriormente danneggiato (distrutti i finestrini, il parabrezza e danneggiato l’interno) e alcune parti meccaniche rendendo di fatto l’auto inutilizzabile. Le indagini sono scattate successivamente alla denuncia di furto del veicolo dei due coniugi e i giovani sono stati identificati successivamente alla visione del sistema di videosorveglianza del paese. “Lo abbiamo fatto per noia” hanno detto ai Carabinieri che gli hanno convocati in caserma unitamente ai loro genitori.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

13 COMMENTI

    • Le cinghiate le eviterei, ma quando i genitori impareranno che i figli da due anni in su devono svolgere dei lavori a casa prima del divertimento avranno bambini meno annoiati… si comincia dal far mettere a posto i giocattoli, poi si impara a fare il letto, a togliere la polvere, a portare la spazzatura differenziata nei cassonetti giusti, e mano mano che crescono devono imparare a cucinare, a lavare dei sanitari, dei piatti, dei pavimenti, a tagliare dell’erba in un giardino, a fare piccole manutenzione e via dicendo… solo così diventano adulti responsabili, non passano le giornate come idioti sul cellulare e quando escono, un po’ stanchi per avere lavorato, non sono più annoiati ma apprezzano i pochi momenti di libertà… La regola deve essere: prima lo studio per la scuola e i lavori di casa, poi un po’ di sport e di divertimento, ma finchè i genitori li tengono nella bambagia crescono maleducati, sfrontati, distruttivi, annoiati, ignoranti e senza speranza per il futuro. I colpevoli sono i genitori incapaci di crescerli.

  1. PER NOIA… FATEGLI PAGARE I DANNI LAVORANDO GRATIS…VEDI CHE GLI PASSA LA VOGLIA…QUESTI DOVREBBERO ESSERE IL NOSTRO FUTURO…!?

  2. Non si usa più suonare i campanelli e scappare? Rubare la frutta dagli alberi? Fare gli scherzi telefonici? Con la scusa che sono minorenni non sono perseguibili…ma quando fanno questi gesti sono ben consapevoli e ritengo che ci vada una bella lezione! La prima, che è anche la più difficile, è andare a chiedere scusa ai malcapitati.

  3. Carcere minorile unica soluzione. Se no tra 10 anni ci troviamo dei delinquenti a piede libero. Con le solite scuse. I danni da risarcire non sono sufficienti.

  4. Allora ci sarebbero da fare tutte le canalette per l’acqua sulla strada ,da punta fraiteve fino a sestriere, vediamo se si annoiano.

  5. Spero che i genitori di questi fenomeni abbiano come minimo ricomprato un auto muova ai poveri malcapitati che hanno subito la distruzione della loro

    • Ma quando mai!! I genitori attuali difendono i figli di fronte a qualunque nefandezza e picchiano gli insegnanti se si permettono di riprenderli!!

  6. Il buon vecchio maresciallo dei carabinieri DiAlessandro di Avigliana anni 70 ci avrebbe pensato lui. Non ti avrebbe sporcato le carte ( come si diceva allora) ma da buon padre di famiglia due bei schiaffoni a testa…….e tira a campa’ ..Ora è tutto moderno ….non se pote….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.